Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le infezioni pediatriche SARS-CoV-2 solitamente delicate, dice lo studio

Il periodo iniziale della pandemia di malattia 2019 di coronavirus (COVID-19) non ha pregiudicato seriamente i bambini parzialmente dovuto il loro isolamento relativo dalle sorgenti dell'infezione via le chiusure del banco. Tuttavia, la variante di delta del coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo che corrente sta spargendosi ha pregiudicato i bambini più di quel periodo iniziale.

Studio: Le prime 1000 infezioni pediatriche sintomatiche SARS-CoV-2 in un sistema sanitario integrato: uno studio di gruppo futuro. Credito di immagine: Brocreative/ShutterstockStudio: Le prime 1000 infezioni pediatriche sintomatiche SARS-CoV-2 in un sistema sanitario integrato: uno studio di gruppo futuro. Credito di immagine: Brocreative/Shutterstock

Un nuovo studio nella pediatria del giornale BMC descrive i fenotipi ed i risultati clinici in mille bambini che hanno sviluppato COVID-19. Ciò piombo all'identificazione dei fattori di rischio per l'ospedalizzazione.

Sfondo

I bambini con l'infezione SARS-CoV-2 mostrano una vasta gamma di presentazioni cliniche, da asintomatico ad un'infezione critica o interna. Nella maggior parte dei casi, i sintomi respiratori, febbre ed in alcuni casi, diarrea, febbre e perdita di odore, sono tipici. Alcuni bambini sviluppano le conseguenze infiammatorie severe che comprendono i sistemi multipli dell'organo, chiamati il sistema multiplo sindrome infiammatoria nei bambini (DIVERSI).

Poiché la maggior parte dei rapporti sull'infezione SARS-CoV-2 in bambini sono basati sui gruppi dei bambini ospedalizzati, piombo allo spettro completo della malattia che sfugge alla descrizione. Il rapporto della corrente mette a fuoco sulle caratteristiche sociali e demografiche della popolazione pediatrica, con i fenotipi, la durata di sintomo ed i risultati clinici in questa popolazione.

Che cosa lo studio ha mostrato?

Lo studio ha avuto luogo in un grande ospedale pediatrico nel sud-est di U.S.A. I ricercatori hanno trovato che i primi mille pazienti pediatrici con l'infezione SARS-CoV-2 sono stati iscritti alle registrazioni dell'ospedale fra il 13 marzo ed il 28 settembre 2020. Quasi due terzi di questi bambini hanno avuti contatto vicino con una persona infettata conosciuta. Circa uno in cinque ha avuto altra condizione medica. Mentre 80% delle prove erano nella regolazione del paziente esterno, rimanere proveniva dal pronto soccorso, con una piccola frazione che è rinviata dopo l'ammissione.

Il periodo mediano dall'inizio di sintomo alle prove era dei due giorni. Più della metà dei bambini hanno presentato con la tosse, mentre 43% ha avuto un'emicrania. Un poco più di uno in tre ha avuto una gola irritata, con una simile febbre di segnalazione di proporzione. I bambini più in giovane età hanno avuti più spesso la febbre ed eruzione, ma i bambini più anziani hanno riferito più spesso i dolori di muscolo e della gola irritata. In questo gruppo, 75% dei bambini ha avuto uno o più sintomi connessi all'apparato respiratorio, due terzi hanno avuti un sintomo generale ed appena sopra un quarto ha avuto sintomi dell'intestino.

I sintomi respiratori hanno compreso la tosse, il radiatore anteriore semiliquido, la gola irritata, o la difficoltà nella respirazione. In due terzi del gruppo di respiratorio-sintomo, questi sono stati accompagnati da uno o più sintomi generali quali l'emicrania, il dolore di muscolo, l'anosmia, la fatica, o un'eruzione. Un quarto ha avuto i sintomi respiratori ed un sintomo in relazione con l'intestino quali la nausea/il vomito, la diarrea ed il dolore addominale.

Circa 4% dei pazienti ha richiesto l'ospedalizzazione, la maggioranza (71%) che è bianca. Due terzi dei bambini ospedalizzati hanno avuti altra condizione medica. Più poco di 1% (otto bambini) ha avuto bisogno dell'ammissione (ICU) dell'unità di cure intensive e di due bambini ha avuto bisogno della ventilazione meccanica. Soltanto un bambino più successivamente ha sviluppato DIVERSI e c'era una morte nell'intero gruppo, possibilmente dovuto l'infezione.

Circa 45% dei bambini ha riferito il ripristino completo ad una mediana dei due giorni dalla diagnosi. I bambini più anziani erano più probabili avere sintomi continui attualmente. La maggior parte dei bambini (94%) hanno recuperato dai loro sintomi entro un mese.

Ai 30 giorni, c'erano 28 pazienti con i sintomi come la stanchezza, affaticano e sensazione diminuita dell'odore. Non c'erano istanze di COVID-19 lungo in questo gruppo.

Fattori di rischio per l'ospedalizzazione

Secondo la loro analisi, la presenza di altra condizione medica ha aumentato il rischio di ospedalizzazione quasi otto volte, mentre la dispnea lo ha aumentato sette volte. La presenza di vomito ha aumentato il rischio entro cinque volte. L'origine nera o ispana è stata associata con un aumento di tre volte.

Che cosa sono le implicazioni?

Lo studio ha dimostrato che la maggior parte dei bambini con l'infezione SARS-CoV-2 hanno avuti risultati favorevoli, non ha richiesto l'ospedalizzazione e recuperato spesso entro due giorni della diagnosi. La ragione per questa differenza nella severità del fenotipo clinico fra gli adulti ed i bambini è sconosciuta. L'espressione aumentata del cofattore TMPRSS2 ospite in celle del polmone con l'età può essere una spiegazione.

Malgrado la predisposizione più bassa all'infezione ed alla malattia severa, rimane vero che tre milione bambini sono stati infettati finora in U.S.A. I bambini ispani e quelli con i fratelli germani infettati, sono all'elevato rischio. Tali considerazioni possono determinare le strategie di diminuzione.

Il mildness dell'infezione in questo gruppo d'età significa che le dimensioni a cui la trasmissione della famiglia dell'unità dei bambini ancora non è stabilita. L'impatto delle chiusure del banco sulla diffusione virale dai bambini agli adulti non può così essere efficace come preveduto.

I fattori di rischio per l'ospedalizzazione differiscono fra i bambini e gli adulti. Negli ultimi, essendo maschio, più vecchi ed aumenti obesi il rischio di COVID-19 severo. Tuttavia, l'obesità ed il sesso maschile non sono stati trovati per essere fattori di rischio per l'ospedalizzazione in bambini. L'origine etnica ispana o nera, vomitando, avendo altra condizione medica o presentando con la dispnea ha predetto un elevato rischio della malattia severa.

Journal reference:
  • Howard, L. et al. (2021) "The first 1000 symptomatic pediatric SARS-CoV-2 infections in an integrated health care system: a prospective cohort study", BMC Pediatrics, 21(1). doi: 10.1186/s12887-021-02863-1.
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2021, September 16). Le infezioni pediatriche SARS-CoV-2 solitamente delicate, dice lo studio. News-Medical. Retrieved on December 02, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210916/Pediatric-SARS-CoV-2-infections-usually-mild-says-study.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Le infezioni pediatriche SARS-CoV-2 solitamente delicate, dice lo studio". News-Medical. 02 December 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210916/Pediatric-SARS-CoV-2-infections-usually-mild-says-study.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Le infezioni pediatriche SARS-CoV-2 solitamente delicate, dice lo studio". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210916/Pediatric-SARS-CoV-2-infections-usually-mild-says-study.aspx. (accessed December 02, 2021).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2021. Le infezioni pediatriche SARS-CoV-2 solitamente delicate, dice lo studio. News-Medical, viewed 02 December 2021, https://www.news-medical.net/news/20210916/Pediatric-SARS-CoV-2-infections-usually-mild-says-study.aspx.