Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le donne hanno esposto agli alti livelli di PFAS più probabilmente per smettere di allattare presto

Le donne con i livelli elevati di PFAS nel loro sistema possono essere 20% più probabili smettere di allattare presto, secondo un nuovo studio pubblicato nel giornale della società endocrina dell'endocrinologia & del metabolismo clinici.

Per e di polyfluoroalkyl le sostanze (PFAS) sono prodotti chimici artificiali usati come petrolio e idrorepellenti e glasse per i prodotti comuni compreso le pentole, i tappeti ed i tessuti. Questi prodotti chimici d'interruzione non ripartono quando sono scaricati nell'ambiente e continuano a accumularsi col passare del tempo. I prodotti chimici di PFAS possono pregiudicare i risultati di gravidanza, la sincronizzazione della pubertà ed altri aspetti della salute riproduttiva.

I nostri risultati sono importanti perché quasi ogni essere umano sul pianeta è esposto a PFAS. Questi prodotti chimici artificiali si accumulano nei nostri organismi ed hanno effetti nocivi sulla salute riproduttiva. Lo svezzamento indesiderato iniziale è stato attribuito tradizionalmente ai fattori psicologici, che sono senza dubbio importanti, ma eventualmente la nostra ricerca contribuirà a spostare il fuoco ed ad evidenziare che non tutte le madri possono allattare malgrado le buoni intenzioni e supporto dalla famiglia e dai professionisti di sanità.„

Clara Amalie Gade Timmermann, Ph.D., il primo autore dello studio, assistente universitario dell'università di Danimarca del sud a Copenhaghen, Danimarca

I ricercatori hanno analizzato i campioni di sangue per PFAS e le concentrazioni della prolactina da fino a 1.286 donne incinte dal gruppo del bambino di Odense. Le donne hanno fornito informazioni sulla durata di allattamento al seno in messaggi di testo o questionari settimanali successivo al parto a tre e diciotto mesi. I ricercatori hanno trovato che le donne con i livelli elevati di PFAS nel loro sistema erano 20% più probabili smettere di allattare presto.

“Poiché allattare è cruciale da promuovere sia il bambino che la salubrità materna, gli effetti avversi di PFAS sulla capacità di allattare possono avere conseguenze a lungo termine di salubrità,„ Timmermann ha detto.

Source:
Journal reference:

Timmerman, C.A.G., et al. (2021) Pregnancy Exposure to Perfluoroalkyl Substances, Prolactin Concentrations and Breastfeeding in the Odense Child Cohort. The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism. doi.org/10.1210/clinem/dgab638.