Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La nuova piattaforma vaccino può indurre meglio l'immunità di anti-malaria nel fegato

La malaria rimane una malattia micidiale che pregiudica la gente universalmente, specialmente in Africa. Causato da un parassita che può entrare nella circolazione sanguigna umana via il morso di zanzara, i parassiti possono poi infettare e riprodurrsi all'interno del fegato della persona. Lo sforzo significativo è stato fatto per sviluppare un vaccino di anti-malaria; purtroppo, i candidati vaccino precedenti hanno avuti efficacies basso modesti. Ora, in un articolo nelle frontiere in immunologia, i ricercatori all'università di Kanazawa hanno identificato una nuova piattaforma vaccino come induttore potenzialmente più di funzionamento soddisfacente di immunità di anti-malaria nel fegato.

I vaccini contro la malaria sono destinati spesso per generare una risposta immunitaria alla proteina del circumsporozoite di falciparum del plasmodio (PfCSP), che è presente nelle fasi pre--erythrocytic. Il falciparum del plasmodio è il parassita specifico che causa il modulo più micidiale di malaria. A causa della natura della biologia di questo parassita, i tentativi precedenti hanno indicato che un riuscito vaccino deve indurre una risposta comunicata per cellule di T nel fegato che può annullare l'infezione in una settimana dell'inizio; e così prima che i parassiti si siano moltiplicati, maturato e rientrato la circolazione sanguigna.

Il gruppo di ricerca ha pubblicato i risultati più iniziali che mirano a PfCSP facendo uso di una spina dorsale vaccino conosciuta come il sierotipo adeno-associato 1 (AAV1) del virus. AAV1 ha funzionato il più bene una volta usato come ripetitore. Tuttavia, il gruppo ha supposto che un altro tipo di spina dorsale, AAV8, fosse più efficace.

AAV8 è un virus hepatotropic, che significa che specificamente mira al fegato. Abbiamo creduto che indirizzasse le preoccupazioni della sincronizzazione connesse con i candidati suboptimali del vaccino di anti-malaria.„

Mohammad Shahnaij, autore principale dello studio

I ricercatori hanno creato un vaccino che esprime PfCSP con AAV8 come la spina dorsale. I mouse del laboratorio sono stati innescati con un altro vaccino conosciuto come il tipo umano 5-PfCSP dell'adenovirus. Poi, un gruppo di mouse è stato dato per via endovenosa AAV8-PfCSP (iv), mentre un altro gruppo è stato curato intramuscolarmente con (IM). AAV8-PfCSP ha servito da scatto del ripetitore in questi esperimenti.

“L'iniezione IV ha indotto meglio il vaccino ad essere circa 2,5 volte ad entrare nelle celle di fegato del mouse che l'iniezione IM,„ spiega Shigeto Yoshida, autore senior. “Egualmente abbiamo trovato che uno scatto del ripetitore IV con AAV8-PfCSP era sensibilmente più efficace di un ripetitore IM con questo vaccino e più efficace di facendo uso di un IM o di IV dose di AAV1-PfCSP.„

Il gruppo egualmente ha esaminato le risposte delle cellule immuni che seguono una singola dose IV di AAV8-PfCSP. Considerevolmente, le celle di T sono state reclutate significativamente al fegato rispetto ai mouse iniettati con una soluzione salina.

“Abbiamo osservato una grande popolazione delle celle di T citotossiche, particolarmente celle di T di memoria dell'effettore, nei fegati di mouse dati le iniezioni IV di AAV8-PfCSP,„ dice Shahnaij. “Queste celle sono estremamente importanti per l'eliminazione i parassiti e delle celle di fegato infettate.„

Questi risultati possono rivoluzionare il campo della terapia di anti-malaria e potenzialmente guida per salvare le vite della gente innumerevole che vive nelle parti del mondo devastato da questa malattia.

Source:
Journal reference:

Shahnaij, M., et al. (2021) Liver-Directed AAV8 Booster Vaccine Expressing Plasmodium falciparum Antigen Following Adenovirus Vaccine Priming Elicits Sterile Protection in a Murine Model. Frontiers in Immunology. doi.org/10.3389/fimmu.2021.612910.