Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La ricerca su SARS-CoV-2 e sulle celle dentritiche può spiegare perché il virus è così virulento

I profili sintomatici dei pazienti che soffrono dalla malattia 2019 (COVID-19) di coronavirus variano dai sintomi respiratori delicati a polmonite, all'errore dell'multi-organo ed alla morte severi. La prova aumentante suggerisce che la severità di malattia non solo dipenda dall'infezione virale ma anche da una risposta pro-infiammatoria ospite ingiustificato, anche conosciuta come la tempesta di citochina.

La tempesta di citochina è la conseguenza del hyperinflammation determinata da immunità innata ed è associata con la risposta immunitaria sfavorevole, il danno di tessuto e la prognosi difficile in pazienti COVID-19.

In uno studio recente ha rilasciato sul " server " della pubblicazione preliminare del bioRxiv*, i ricercatori suggeriscono che una reazione infiammatoria aberrante connessa con COVID-19 potrebbe essere un risultato della fuga dalla percezione diretta dai ricevitori del tipo di tributo (TLRs). Inoltre, i ricercatori indicano che questo fenomeno potrebbe essere alla base della mancanza di immunità efficiente al coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo presto durante l'infezione.

TLRs e celle dentritiche

Le celle del sistema immunitario innato esprimono i ricevitori di riconoscimento di forme (PRRs) che riconoscono i reticoli molecolari agente-associati (PAMPs) e successivamente orchestrano una risposta immunitaria contro gli agenti patogeni. Questa risposta forma la prima linea di difesa.

i ricevitori del tipo di tributo (TLRs) costituiscono la famiglia più importante di PRRs. Alcuni dei questi TLRs sono situati sulla superficie delle cellule, in cui sono responsabili del riconoscimento degli invasori extracellulari quali i batteri, i funghi ed i virus. Altri sono situati all'interno delle celle, in cui sono responsabili del riconoscimento degli invasori intracellulari come i virus.

Celle dentritiche (DCs), che sono una delle celle chiave del sistema immunitario innato, funzione come ponte fra immunità innata ed adattabile. Famiglie precise del DCS varie PRR, specialmente TLRs, che ottengono avviate sopra interazione con i virus.

TLRs successivamente ordina il DCS per istruire la t ed i linfociti B, gli elementi vitali del sistema immunitario adattabile, montare una risposta immunitaria antivirale efficiente.

Come SAR-CoV, SARS-CoV-2 la proteina della punta (s) egualmente utilizza il ricevitore dell'enzima di conversione dell'angiotensina 2 (ACE2) per guadagnare l'entrata nella cellula ospite. Tuttavia, in silico le analisi recenti suggeriscono che oltre all'interazione con ACE2, la proteina di S potrebbe anche potenzialmente interagire con i membri della famiglia di REFLEX BIOTTICA, in particolare TLR4, che abbondantemente è espresso su DCS. Di conseguenza, la segnalazione TLR4 ha potuto partecipare all'induzione dei mediatori pro-infiammatori.

Circa lo studio

Il gruppo ha studiato l'induzione di TLR4, che è un REFLEX BIOTTICA extracellulare, attivazione nella linea cellulare di TLR4-expressing ed in DCS primario monocito-derivato essere umano dopo l'esposizione alla proteina recombinante di S, pseudovirus SARS-CoV-2 o particelle primarie SARS-CoV-2. Nessuno dei trattamenti hanno indotto l'attivazione TLR4 in una linea cellulare di TLR4-expressing. Essere umano il DCS monocito-derivato questi TLR4 inerentemente preciso ma non ACE2 e non è stato osservato per essere infettato dalle particelle primarie del virus SARS-CoV-2.

Il gruppo egualmente ha studiato l'induzione di citochina da DCS monocito-derivato essere umano. L'esposizione di DCS agli agonisti per TLRs extracellulare ha provocato l'induzione del tipo risposta dell'interferone di I (IFN) come pure citochine. Tuttavia, l'esposizione all'isolato primario SARS-CoV-2 non non piombo ad induzione di alcune citochine o non ha digitato la I IFN, quindi indicante che le particelle primarie SARS-CoV-2 non sono percepite da alcun PRRs extracellulare su DCS quali TLR2, TLR4 e TLR5.

Dopo, il gruppo ectopically ha espresso ACE2 in DCS monocito-derivato essere umano ed ha ripetuto il trattamento con le particelle del virus SARS-CoV-2. Qui, le particelle virali piombo all'infezione come pure alla produzione delle citochine e della citochina pro-infiammatoria (IL) interleukin-6 in ACE2 che esprime il DCS. Questo risultato indica che la replica di SARS-CoV-2 avvia sensori virali citosolici/intracellulari. Altri studi egualmente hanno suggerito la partecipazione dei sensori virali intracellulari quali RIG-I o MDA5 nell'infezione SARS-CoV-2.

Implicazioni

“I nostri dati implicano che il transmembrane extracellulare TLRs non percepisca le particelle del virus SARS-CoV-2.„

In caso di attivazione inefficiente di CC, l'infezione delle cellule epiteliali, l'infiammazione successiva ed il danno di tessuto hanno potuto rappresentare l'attivazione e l'infiammazione immuni iniziali. Questa attivazione ha potuto anche contribuire alla versione successiva di PAMPs e dei reticoli molecolari danno-associati (DAMPs). Tuttavia, rimane poco chiara se questi segnali secondari possono istruire correttamente il DCS e se questo potrebbe avviare le forti risposte infiammatorie osservate durante il COVID-19.

“La nostra individuazione che SARS-CoV-2 non è riconosciuto da TLR4 potrebbe quindi essere un meccanismo di fuga che piombo all'attivazione inefficiente di CC ed alla risposta infiammatoria aberrante successiva.„

Avviso *Important

il bioRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Namita Mitra

Written by

Namita Mitra

After earning a bachelor’s degree in Veterinary Sciences and Animal Health  (BVSc) in 2013, Namita went on to pursue a Master of Veterinary Microbiology from GADVASU, India. Her Master’s research on the molecular and histopathological diagnosis of avian oncogenic viruses in poultry brought her two national awards. In 2013, she was conferred a doctoral degree in Animal Biotechnology that concluded with her research findings on expression profiling of apoptosis-associated genes in canine mammary tumors. Right after her graduation, Namita worked as Assistant Professor of Animal Biotechnology and taught the courses of Animal Cell Culture, Animal Genetic Engineering, and Molecular Immunology.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Namita Mitra, Namita Mitra. (2021, September 20). La ricerca su SARS-CoV-2 e sulle celle dentritiche può spiegare perché il virus è così virulento. News-Medical. Retrieved on November 29, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210920/Research-on-SARS-CoV-2-and-dendritic-cells-may-explain-why-virus-is-so-virulent.aspx.

  • MLA

    Namita Mitra, Namita Mitra. "La ricerca su SARS-CoV-2 e sulle celle dentritiche può spiegare perché il virus è così virulento". News-Medical. 29 November 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210920/Research-on-SARS-CoV-2-and-dendritic-cells-may-explain-why-virus-is-so-virulent.aspx>.

  • Chicago

    Namita Mitra, Namita Mitra. "La ricerca su SARS-CoV-2 e sulle celle dentritiche può spiegare perché il virus è così virulento". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210920/Research-on-SARS-CoV-2-and-dendritic-cells-may-explain-why-virus-is-so-virulent.aspx. (accessed November 29, 2021).

  • Harvard

    Namita Mitra, Namita Mitra. 2021. La ricerca su SARS-CoV-2 e sulle celle dentritiche può spiegare perché il virus è così virulento. News-Medical, viewed 29 November 2021, https://www.news-medical.net/news/20210920/Research-on-SARS-CoV-2-and-dendritic-cells-may-explain-why-virus-is-so-virulent.aspx.