Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La nuova scoperta rivela come le celle immuni “della sentinella„ sono mantenute

I ricercatori di WEHI hanno fatto una scoperta di sorpresa circa come le celle immuni “della sentinella„ sono mantenute, in grado di avere implicazioni per le droghe in via di sviluppo per il trattamento del cancro.

I ricercatori hanno studiato l'impatto di cancellazione delle proteine specifiche in celle immuni che erano responsabili del gestire la capacità delle celle di fare tacere o spengere i geni.

Sono stati sorpresi trovare che una popolazione delle celle immuni “della sentinella„ è stata influenzata tramite eliminazione di una componente del macchinario, inducente le celle a scomparire da interfaccia e dai polmoni completamente. Ciò suggerisce che le droghe che inibiscono questa componente per trattare le malattie, quale cancro, potrebbero avere conseguenze non intenzionali per il sistema immunitario.

La ricerca piombo dal Dott. Yifan Zhan, dal Dott. Yuxia Zhang, dal sig. Shengbo Zhang, dal Dott. Michael Chopin, dal professor Stephen Nutt e dai colleghi ed è stata pubblicata in immunologia di scienza.

Con un'occhiata

  • Gli scienziati di WEHI hanno trovato che interferendo con le componenti delle cellule che regolamentano l'espressione genica ha avuta effetti inattesi e di contrapposizioni sulle celle immuni della sentinella.
  • Mentre sono stati sorpresi trovare che le celle immuni erano in gran parte inalterate, cancellare una componente del complesso ha indotto le popolazioni delle cellule della sentinella alle superfici dell'organismo, quali l'interfaccia ed i polmoni, per scomparire completamente.
  • I risultati potrebbero avere ramificazioni per le droghe di sviluppo che mirano a questi complessi per trattare i cancri ed altre malattie.

Un'emissione complessa

Il gruppo di ricerca ha studiato il ruolo del complesso repressivo 2 (PRC2) del polycomb in celle immuni del radar-risponditore di linea di battaglia.

Il Dott. Chopin ha detto che il PRC2 era responsabile “della commutazione fuori„ dai geni, includendo in celle immuni, che era essenziale per il mantenimento i loro numeri e funzione normale.

Il nostro laboratorio studia il regolamento del gene, o i trattamenti molecolari dentro le celle che controllo come e quando i geni codificati dal nostro DNA sono usati.

Abbiamo studiato la funzione del PRC2 in due popolazioni delle cellule immuni che formano la prima riga di difesa contro l'infezione. Queste celle forniscono una barriera immune critica all'ambiente esterno, proteggendo l'interfaccia ed i polmoni dall'invasione microbica.„

Dott. Michael Chopin

Il gruppo di ricerca ha eliminato due componenti del complesso, un enzima chiamato EZH2 e una proteina strutturale chiamata Suz12, per vedere come ha urtato lo sviluppo, le popolazioni e la funzione delle cellule immuni.

La cancellazione del EZH2 non ha avuta ancora impatto sulla biologia o sulla funzione di qualsiasi popolazione delle cellule - con le celle capaci di rispondere all'infezione virale efficacemente.

“Ci siamo sorpresi trovare che le celle immuni erano in gran parte inalterate cancellando EZH2,„ il Dott. Chopin abbiamo detto.

Al contrario, quando Suz12 è stato cancellato, determinate popolazioni dei macrofagi, come quelle che risiedono in nostri interfaccia e polmoni, completamente sono scomparso.

“Questi macrofagi del tessuto-residente sono responsabili della rilevazione e dello sbarazzamento dell'organismo di vari batteri di infiltrazione e celle infettate da virus ed avvisando l'organismo che è sottoposto agli attacchi stimolando la produzione dei segnali infiammatori,„ il Dott. Chopin ha detto.

“i macrofagi del Tessuto-residente hanno i beni unici di potere mantenere indipendente i loro numeri durante vita adulta. La nostra ricerca evidenzia un ruolo chiave per Suz12 e PRC2 nel gestire questo programma regolatore di queste celle immuni.„

Effetti inattesi

Il professor Nutt ha detto che era importante capire gli effetti di lancio in avanti potenziali delle droghe che interferiscono con le proteine che spengono i geni.

“PRC2 è stato implicato in molti cancri, quale linfoma. C'è lavoro significativo che è deciso intorno al mondo sviluppare le droghe che mirano alle componenti del complesso per trattare il cancro.

Ha detto almeno una droga già approvata per il trattamento del tipo raro di componenti inibite sarcoma del complesso.

“Dobbiamo studiarlo più molto attentamente se le droghe che inibiscono la funzione di EZH2 e di Suz12 potrebbero avere conseguenze non intenzionali per il sistema immunitario,„ abbiamo detto.

Sul flipside, il professor Nutt ha detto, era egualmente importante capire che ridondanze esistono che potrebbero impedire le droghe che hanno loro effetto desiderato.

“La credenza corrente è quella EZH2 d'inibizione inumidirà la risposta immunitaria, per esempio se state volendo trattare le malattie immuni o infiammatorie,„ il professor Nutt ha detto. “La nostra ricerca mostra quella, almeno con queste celle immuni di linea di battaglia specifica, che sono attive presto nell'infezione ed avviano altri elementi del sistema immunitario, che è improbabile da essere il caso.„

Il professor Nutt ha detto che la ricerca fa parte di più vasto fuoco del gruppo sul regolamento del gene ad un livello molecolare.

“La funzione normale delle celle nei nostri organismi conta sulla capacità di ogni cellule di utilizzare la combinazione appropriata di geni da decine di migliaia di geni codificata nel nostro DNA nel giusto posto ed al momento giusto,„ ha detto.

“I comandi molecolari che impediscono i geni essere usando sono essenziali a vita.„

La ricerca è stata supportata dal Consiglio nazionale australiano di ricerca medica e di salubrità, dall'innovazione Grant di WEHI e dal governo vittoriano.

Source:
Journal reference:

Zhan, Y., et al. (2021) Differential requirement for the Polycomb Repressor Complex 2 in dendritic cells and tissue-resident myeloid cells. Science Immunology. doi.org/10.1126/sciimmunol.abf7268.