Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'esame sistematico mette a fuoco sulla salubrità delle donne connessa con terapia ormonale della menopausa

Il trattamento con estrogeno nella menopausa è sia buon che cattivo per la salubrità delle donne. La maschera è complessa e la prova scientifica a volte scarsa o soltanto moderatamente solida, manifestazioni di uno studio. L'università di ricercatori di Gothenburg ha partecipato.

Lo studio, ora pubblicato nella medicina del giornale PLOS, è un esame sistematico e un'analisi critica della ricerca precedente nel campo. La documentazione contiene i numerosi studi pubblicati, comprendendo sia le generalità della ricerca che gli studi originali sui vari generi.

Il fuoco è sulla salubrità delle donne connessa con terapia ormonale della menopausa (MHT) che comprende la sostituzione dell'estrogeno durante la menopausa. Oltre al sollievo da, per esempio, le vampate di calore e la notte suda che questo trattamento è inteso per fornire, rappresenta molti pro - e - contro per salubrità.

Tutti gli effetti di MHT su salubrità trovata negli esami sistematici precedenti registrati nei database principali fino ad un massimo di 2017 sono stati inclusi nello studio presente. Gli scienziati hanno esaminato la prova ed hanno controllato i metodi.

Vantaggi e rischi

Ricerchi incluso indicato che le donne che ricevono MHT sono ad più a basso rischio per la frattura, il diabete ed il cancro dell'esofago, dello stomaco e del colon. Ma il loro rischio di ottenere il colpo, i coaguli di sangue, la malattia della cistifellea ed il cancro ovarico e del petto è evidentemente più alto.

Gli scienziati non fanno asserzione che i risultati della ricerca precedenti erano sbagliati, ma il quadro generale che forniscono è che la qualità degli esami sistematici della ricerca che ora sono stati esaminati è bassa o soltanto moderatamente buona.

Ciò si è applicata, per esempio, ai dati clinici che suggeriscono che il trattamento dell'estrogeno nella menopausa diminuisse il rischio di coronaropatia. Secondo i ricercatori, la ricerca sull'impatto di MHT sulla mortalità globale in donne ha invecchiato fino a 60, o durante i dieci anni che seguono l'ultimo periodo mestruale, era similmente inconcludente.

Bilanciamento complesso

I ricercatori dietro lo studio presente sono basati a circa 10 università, compreso la Stanford University nell'università medica di Chongqing e della California in Cina. Il primo autore è Guo-Qiang Zhang, uno studente di laurea al centro di ricerca di Krefting, l'accademia di Sahlgrenska, università di Gothenburg.

La cura ormonale nella menopausa ha un bilanciamento complesso fra le indennità-malattia ed i rischi e la valutazione globale della proposta che abbiamo fatto era che la qualità degli esami sistematici disponibili varia dal moderato a povero.„

Guo-Qiang Zhang, primo autore

Nell'ambito delle linee guida correnti, le donne possono essere offerte il trattamento con estrogeno per i sintomi della menopausa sgradevoli e per gli scopi preventivi se il loro rischio di osteoporosi è elevato, finchè il rischio di malattia cardiovascolare è basso e non c'è altra ragione di trattenere MHT.

“L'intera gamma di effetti, con i propri valori delle donne e preferenze, deve essere considerata nelle decisioni del trattamento. Le terapie di Nonhormonal possono anche essere considerate. I ricercatori attivi dovrebbero anche valutare clinicamente la resistenza di prova negli esami sistematici,„ Guo-Qiang che Zhang conclude.

Source:
Journal reference:

Zhang, G-Q., et al. (2021) Menopausal hormone therapy and women's health: An umbrella review. PLoS Medicine. doi.org/10.1371/journal.pmed.1003731.