Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La tecnologia vaccino di Oxford COVID ha il potenziale di rivoluzionare il trattamento del cancro

Gli scienziati dall'università di Oxford e dell'istituto di Ludwig per ricerca sul cancro stanno costruendo sul successo del vaccino di Oxford-AstraZeneca contro SARS-CoV-2 per sviluppare un vaccino per trattare il cancro.

I ricercatori hanno progettato un vaccino terapeutico del cancro della due-dose facendo uso della tecnologia virale del vaccino del vettore di Oxford. Una volta provato nei modelli del tumore del mouse, il vaccino del cancro ha aumentato i livelli di celle di T antitumorali che si infiltrano nei tumori ed ha migliorato l'efficacia di immunoterapia del cancro. Confrontato ad immunoterapia da solo, la combinazione con il vaccino ha mostrato una maggior riduzione della dimensione di tumore ed ha migliorato la sopravvivenza dei mouse.

Lo studio, che è stato fatto dal gruppo del professor Benoit Van den Eynde all'istituto di Ludwig per ricerca sul cancro, all'università di Oxford in collaborazione con il professor Adrian Hill dei co-author ed al Dott. Irina Redchenko all'istituto del Jenner dell'università, oggi è stato pubblicato nel giornale per immunoterapia di Cancro.

L'immunoterapia del Cancro - girando il proprio sistema immunitario di un paziente contro un tumore - ha provocato i miglioramenti notevoli nei risultati per alcuni malati di cancro. L'immunoterapia Anti-PD-1 funziona catturando i freni fuori dalle celle di T antitumorali per permetterli di uccidere le cellule tumorali. Tuttavia, malgrado questo successo, la terapia anti-PD-1 è inefficace nella maggior parte dei malati di cancro.

Una ragione per l'efficacia difficile della terapia del cancro anti-PD-1 è che alcuni pazienti hanno bassi livelli di celle di T antitumorali. La tecnologia vaccino di Oxford, utilizzata nella creazione del vaccino di fama mondiale di Oxford-AstraZeneca COVID-19, genera le forti risposte a cellula T di CD8+, che sono richieste per i buoni effetti antitumorali.

Il gruppo ha sviluppato un vaccino terapeutico del cancro della due-dose con principale differente ed amplifica i vettori virali, uno di cui è lo stesso del vettore nel vaccino di Oxford-AstraZeneca COVID-19. Per creare un trattamento vaccino che specificamente mira alle cellule tumorali, il vaccino è stato destinato per mirare a due proteine MAGE tipe che sono presenti sulla superficie di molti tipi di cellule tumorali. MAGE-A3 e NY-ESO-1 chiamati, questi due obiettivi precedentemente sono stati convalidati dall'istituto di Ludwig.

Gli esperimenti preclinici nei modelli del tumore del mouse hanno dimostrato che il vaccino del cancro ha aumentato i livelli di tumore-infiltrazione delle celle di T di CD8+ ed ha migliorato la risposta ad immunoterapia anti-PD-1. Il vaccino ed il trattamento combinati anti-PD-1 hanno provocato una maggior riduzione della dimensione di tumore ed hanno migliorato la sopravvivenza dei mouse confrontati alla terapia anti-PD-1 da solo.

Benoit Van den Eynde, professore dell'immunologia del tumore all'università di Oxford, membro dell'istituto di Ludwig per ricerca sul cancro e Direttore del de Duve Institute, Belgio, dice: 'Abbiamo saputo dalla nostra ricerca precedente che le proteine MAGE tipe agiscono come le bandiere rosse sulla superficie delle cellule tumorali per attirare le celle immuni che distruggono i tumori.

'Le proteine di MAGE presentano un vantaggio sopra altri antigeni del cancro poichè vaccino obiettivi poiché sono presenti su una vasta gamma di tumore digitano. Ciò estende il vantaggio potenziale di questo approccio alla gente con molti tipi differenti di cancri.

“D'importanza per la specificità dell'obiettivo, gli antigeni MAGE tipi non sono assenti sulla superficie dei tessuti normali, che diminuisce il rischio di effetti collaterali causati dal sistema immunitario che attacca le celle in buona salute.„

Un test clinico di fase 1/2a del vaccino del cancro congiuntamente ad immunoterapia anti-PD-1 in 80 pazienti con il non piccolo cancro polmonare delle cellule sarà lanciato alla fine di quest'anno come collaborazione fra l'oncologia di Vaccitech limitata (VOLT) ed il centro del Regno Unito di ricerca sul cancro per lo sviluppo della droga.

Questa nuova piattaforma vaccino ha il potenziale di rivoluzionare il trattamento del cancro. La prossima prova nel non piccolo cancro polmonare delle cellule segue una prova di fase 2a di simile vaccino del cancro nel carcinoma della prostata intrapreso dall'università di Oxford che sta mostrando i risultati di promessa. I nostri vaccini del cancro suscitano le forti risposte a cellula T di CD8+ che si infiltrano nei tumori e mostrano il grande potenziale nel miglioramento dell'efficacia della terapia immune del blocco del controllo e nel miglioramento dei risultati per i pazienti con cancro.„

Collina di Adrian, Lakshmi Mittal e cattedra della famiglia di vaccinologia e Direttore dell'istituto di Jenner, università di Oxford

Tim Elliott, professore di Kidani dell'Immuno-oncologia all'università di Oxford ed il co-direttore del Cancro di Oxford, dice: 'A Oxford, stiamo combinando la nostra competenza scientifica fondamentale nell'immunologia e nella scoperta dell'antigene con la ricerca di traduzione sulle piattaforme vaccino.

“Portando questi gruppi possiamo continuare insieme che per indirizzare la sfida significativa di estensione dell'impatto positivo di immunoterapia per avvantaggiare più pazienti.„

Questo approccio della vaccinazione facendo uso di principale differente ed amplifica i vettori virali è stato conceduto una licenza a dagli scienziati dell'istituto di Jenner Vaccitech srl, fondato nel 2016. Il nuovo vaccino terapeutico del cancro sta sviluppando dall'oncologia di Vaccitech limitata (VOLT), da una collaborazione strategica fra l'istituto di Ludwig per ricerca sul cancro e dal Plc di Vaccitech.