Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La scoperta dei geni apre la porta ai nuovi trattamenti per l'obesità

Notizie di promessa nello sforzo per sviluppare le droghe per trattare obesità: L'università di scienziati della Virginia ha identificato 14 geni che possono causare e tre che possono impedire l'obesità. I risultati aprono la strada affinchè i trattamenti combattano un problema sanitario che pregiudica più di 40% degli adulti americani.

La scoperta dei geni apre la porta ai nuovi trattamenti per l
La scoperta dell'obesità dal Eyleen O'Rourke, PhD ed i suoi collaboratori di UVA apre la porta ai nuovi trattamenti per la circostanza. Credito di immagine: Salubrità di UVA

“Sappiamo delle centinaia di varianti del gene che sono più probabili rivelare in persone che soffrono l'obesità ed altre malattie. Ma il ` più probabilmente da rivelare' non significa causare la malattia. Questa incertezza è una barriera importante per sfruttare la potenza di genomica della popolazione identificare gli obiettivi per trattare o fare maturare l'obesità. Per superare questa barriera, abbiamo sviluppato una conduttura automatizzata per analizzare simultaneamente le centinaia di geni a ruolo causale nell'obesità. Il nostro primo giro degli esperimenti ha scoperto più di dozzina geni che causano e tre geni che impediscono l'obesità,„ ha detto Eyleen O'Rourke dell'istituto universitario di UVA delle arti & delle scienze, del banco del dipartimento della medicina di biologia cellulare e del centro di ricerca cardiovascolare di Robert il M. Berna. “Anticipiamo che il nostro approccio ed i nuovi geni che abbiamo scoperto accelereranno lo sviluppo dei trattamenti per diminuire il carico dell'obesità.„

Obesità ed i nostri geni

Le nuove guide della ricerca di O'Rourke fanno luce sulle intersezioni complesse dell'obesità, della dieta e del nostro DNA. L'obesità si è trasformata in in un'epidemia, determinata nella grande parte dalle diete di alto-caloria caricate con lo zucchero e lo sciroppo di amido ad alta percentuale di fruttosio. Gli stili di vita sempre più sedentari fanno una grande parte pure. Ma i nostri geni svolgono un ruolo importante anche, regolamentando lo stoccaggio grasso e pregiudicando come i nostri organismi bruciano l'alimento come combustibile. Così se possiamo identificare i geni che convertono l'eccessivo alimento in grasso, potremmo cercare di inattivarli con le droghe e di disgiungere l'eccessivo cibo dall'obesità.

Genomicists ha identificato le centinaia di geni connessi con l'obesità - significando i geni sia più o meno prevalente nella gente che è obesa che nella gente con peso sano. La sfida sta determinando quali geni svolgono i ruoli causali direttamente promuovendo o aiutando impedisca l'obesità. Per ordinare il grano da pula, O'Rourke ed il suo gruppo si sono girati verso i vermi umili conosciuti come i elegans del C. Questi vermi minuscoli gradiscono vivere in vegetazione di decomposizione e godere di di dilettarsi sui microbi. Tuttavia, dividono di più di 70% dei nostri geni e, come la gente, essi diventano obesi se sono alimentate gli eccessivi importi dello zucchero.

I vermi hanno prodotto i notevoli vantaggi per scienza. Sono stati usati per decifrare come le medicine comuni, compreso il Prozac dell'antideprimente e la metformina distabilizzazione, funzionano. Più impressionante, durante i 20 anni ultimi tre premi Nobel hanno ricevuto per la scoperta dei trattamenti cellulari in primo luogo osservati in vermi ma d'altra parte trovati per essere critici alle malattie quali cancro e il neurodegeneration. Egualmente sono stati fondamentali allo sviluppo di terapeutica basato sulla tecnologia del RNA.

Nel lavoro recente pubblicato appena nella genetica del giornale scientifico PLOS, O'Rourke ed i suoi collaboratori hanno usato i vermi per schermare 293 geni connessi con l'obesità nella gente, con lo scopo di definizione che dei geni erano realmente causanti o impedicenti l'obesità. Hanno fatto questo sviluppando un modello del verme dell'obesità, alimentando alcuni una dieta regolare ed alcuni una dieta ad alta percentuale di fruttosio.

Questo modello dell'obesità, accoppiato ad automazione ed alla prova imparare-assistita a macchina sorvegliata, li ha permessi di identificare 14 geni che causano l'obesità e tre che contribuiscono ad impedirlo. Enticingly, hanno trovato quella didascalia l'atto dei tre geni che hanno impedito i vermi obeso diventante anche piombo a loro che vivono più lungamente e che hanno migliore neuro-locomotory funzione. Quelli sono esattamente il tipo di vantaggi i rivelatori della droga che avrebbero sperato di ottenere dalle medicine dell'anti-obesità.

Più lavoro deve essere fatto, naturalmente. Ma i ricercatori dicono che gli indicatori sono incoraggianti. Per esempio, bloccare l'effetto di uno dei geni in mouse del laboratorio ha impedito l'obesità, la sensibilità migliore dell'insulina e le glicemie abbassate. Questi risultati (più il fatto che i geni sono stati studiati perché sono associati con l'obesità in esseri umani) preannunciano bene che i risultati sosterranno nella gente pure, i ricercatori dicono.

le terapie dell'Anti-obesità sono necessarie urgentemente per diminuire il carico dell'obesità in pazienti e nel sistema sanitario. La nostra combinazione di genomica umana con le prove della causalità in animali di modello promette rendere gli obiettivi dell'anti-obesità più probabilmente per riuscire a test clinici a causa della loro efficacia aumentata preveduta ed effetti secondari diminuiti.„

Eyleen O'Rourke, l'istituto universitario di UVA delle arti & delle scienze

Risultati pubblicati

I ricercatori hanno pubblicato i loro risultati nella genetica del giornale scientifico PLOS. Il gruppo di ricerca Wenfan consistito di KE, Giordania N. Reed, Chenyu Yang, Noel Higgason, Leila Rayyan, Carolina Wählby, Anne E. Carpenter, misura Civelek ed O'Rourke.

La ricerca è stata supportata dagli istituti della sanità nazionali, accorda DK118287, GM122547, DK087928, T32 HL007284 e GM122547; un premio biomedico degli studiosi di fondi caritatevoli del banco di chiesa; il W.M. Keck Foundation; e un premio di fiducia di Jeffress.

Source:
Journal reference:

Ke, W., et al. (2021) Genes in human obesity loci are causal obesity genes in C. elegans. PLOS Genetics. doi.org/10.1371/journal.pgen.1009736.