Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le accise di raddoppiamento hanno potuto impedire i cancri alcool-attribuibili

In uno studio modellante recente, gli scienziati a Technische Universität Dresda hanno esaminato l'impatto delle tasse aumentanti sulle bevande alcoliche sui cancri alcool-attribuibili nella regione (WHO) dell'europeo dell'organizzazione mondiale della sanità. I risultati mostrano che quello le accise della corrente di raddoppiamento potrebbero impedire più di 10.700 nuovi cancri come pure 4.850 morti nel 2019 da solo.

Europa è la regione con il più alto consumo pro capite di alcool nel mondo. Per diminuire il consumo dell'alcool ed il carico associato di salubrità, aumentare le tasse sulle bevande alcoliche è un'opzione di promessa di polizza. Accanto ad altre misure, quali i divieti di vendita per le bevande alcoliche o la disponibilità diminuita dell'alcool, le più alte tasse sugli'alcolici sono fra i cosiddetti “migliori buys„ del WHO. “I migliori buys„ sono le misure di criterio di integrità che sono particolarmente redditizie nella diminuzione del carico di malattia causato dai fattori di rischio di stile di vita, quale l'alcool.

Tuttavia, nella regione europea e specialmente nell'Unione Europea, tasse sugli'alcolici sia spesso molto basso. Di conseguenza, in uno studio modellante, gli scienziati dal Technische Universität Dresda, insieme all'ufficio europeo del WHO, l'agenzia internazionale per la ricerca su Cancro ed il centro per dipendenza e salute mentale a Toronto, Canada, hanno studiato l'impatto delle accise aumentate dell'alcool sui cancri alcool-attribuibili nella regione dell'europeo del WHO.

Facendo uso della modellistica statistica, i ricercatori hanno stimato l'impatto di tre scenari differenti di tasse-aumento (20%, 50% e 100%) sul consumo pro capite dell'alcool in 50 stati membri nella regione dell'europeo del WHO.

Ammettendo un tempo di ritardo medio di 10 anni fra il consumo dell'alcool e lo sviluppo o la fatalità del cancro, il gruppo ha stimato il numero di nuovi casi evitabili e delle morti del cancro nel 2019. Il gruppo ha considerato sette siti differenti del cancro causati dall'alcool: cancro della cavità orale e dell'orlo, cancro faringale, cancro della laringe, cancro esofageo, cancro di fegato, cancro colorettale e cancro al seno femminile.

La manifestazione di risultati che più di 10.700 nuovi casi del cancro e 4.850 morti potrebbero essere evitati se le accise correnti dell'alcool fossero raddoppiate. Ciò uguaglia a quasi 6% di nuovi cancri alcool-attribuibili nella regione.

In Germania, più di 1.200 cancri e 525 morti potrebbero essere evitati se le tasse sugli'alcolici correnti fossero raddoppiate, secondo lo studio. A più di due terzi, la maggior parte di queste cause evitabili della malattia sono petto e cancri colorettali.

In Germania, le accise sulle bevande alcoliche, particolarmente per la birra ed il vino, sono molto basse. Mentre una grande bottiglia della birra è tassata a circa cinque centesimi, il vino non è conforme ad alcune tasse dell'alcool affatto. In considerazione del numero alto dei cancri alcool-attribuibili evitabili, sarebbe altamente raccomandabile aumentare le accise correnti dell'alcool, particolarmente in Germania.„

Carolin Kilian, psicologo, Technische Universität Dresda

Source:
Journal reference:

Kilian, C., et al. (2021) Modelling the impact of increased alcohol taxation on alcohol-attributable cancers in the WHO European Region. The Lancet Regional Health Europe. doi.org/10.1016/j.lanepe.2021.100225.