Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La segnalazione aumentata dalla proteina sonica dell'istrice può inibire il COPERCHIO nei pazienti di Parkinson

Levodopa, o il L-dopa, è considerato il trattamento più efficace per la malattia del Parkinson oggi. Dopo alcuni anni di trattamento, tuttavia, quasi tutti i pazienti sviluppano un effetto collaterale debilitante chiamato discinesia indotta L-dopa, o COPERCHIO, che causa i movimenti involontari negli arti, nella fronte di taglio e nel torso. Lo stimolo profondo del cervello può alleviare il COPERCHIO, ma la procedura è altamente dilagante e non tutti i pazienti sono ammissibili.

Ora, un nuovo studio piombo dai ricercatori al centro laureato, CUNY e la scuola di medicina di CUNY indica che le droghe che hanno aumentato la segnalazione da una proteina hanno chiamato l'istrice sonico, o zitto, possono inibire il COPERCHIO. Un tal trattamento avrebbe il potenziale di aiutare i pazienti la maggior parte del Parkinson, gli autori hanno detto.

Lo studio compare nella biologia di comunicazioni (DOI # 10.1038/s42003-021-02567-3).

“Nei modelli del primate non umano e del roditore, l'amministrazione di L-dopa insieme agli agonisti sonici dell'istrice attenua l'espressione del COPERCHIO,„ ha detto Lauren Malave, Ph.D., primo autore e collega postdottorale alla Columbia University, precedentemente uno studente di Ph.D. nel laboratorio del professor Andreas Kottmann, Ph.D., alla scuola di medicina di CUNY all'istituto universitario della città di New York e del centro laureato. “Forniamo la comprensione novella nei meccanismi di fondo dietro formazione del COPERCHIO e forniamo una soluzione terapeutica potenziale.„

La malattia del Parkinson è causata dalla morte dei neuroni della dopamina, che è perché la malattia è trattata con i farmaci che sono convertiti in dopamina entrano una volta che nell'organismo. Il tasto al nuovo studio, sebbene, sia che questi neuroni egualmente producono i neurotrasmettitori all'infuori di dopamina, compreso GABA, glutammato e zitto.

Zitto precedentemente non è stato considerato un neurotrasmettitore, ma il nuovo documento indica che in effetti funge da neuromodulatore. I ricercatori hanno trovato che i neuroni della dopamina usano zitto per comunicare con i neuroni colinergici, gli scienziati che il pensiero potrebbero svolgere un ruolo in COPERCHIO. Poi hanno usato i modelli animali della malattia del Parkinson per mostrare quella zitto segnalazione in diminuzione nei gangli basali, causati dalla morte dei neuroni della dopamina, facilitano il COPERCHIO. D'altra parte, imitare ha aumentato la segnalazione dal COPERCHIO zitto diminuito. A causa di questo, gli autori suggeriscono che lo squilibrio fra dopamina e zitto dopo che il trattamento del L-dopa è una causa importante del COPERCHIO.

I punti seguenti saranno di sviluppare la nuova terapeutica che agiscono a valle zitto nella via in neuroni colinergici e cominciano i test clinici.

Lo stimolo profondo del cervello non aiuta ognuno, è molto dilagante e non tutta la gente è ammissibile per l'ambulatorio. La procedura non è egualmente accessibile ad ognuno. Che cosa troviamo in questo studio è quello in parecchi modelli animali, sostituendo non solo la dopamina ma la dopamina insieme agli agonisti che imitano gli effetti dell'istrice sonico, queste discinesie può molto essere soppressa.„

Andreas Kottmann, Ph.D., autore di studio ed il professor corrispondenti, scuola di medicina di CUNY

Source:
Journal reference:

Malave, L., et al. (2021) Dopaminergic co-transmission with sonic hedgehog inhibits abnormal involuntary movements in models of Parkinson’s disease and L-Dopa induced dyskinesia. Communications Biology. doi.org/10.1038/s42003-021-02567-3.