Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori sono sovvenzionato $3,7 milioni per diagnosticare e trattare i disturbi della vista in relazione con la commozione cerebrale

Quasi la metà degli adolescenti ed i giovani adulti con i sintomi prolungati della commozione cerebrale soffrono da un disordine di coordinamento dell'occhio che causa la visione, le emicranie e la concentrazione vaghe e doppie delle difficoltà. Non c'è metodo provato per il trattamento della circostanza quando si presenta dopo una lesione alla testa.

“Il disordine lo rende duro leggere i libri, lavorare ad un computer o persino utilizzare uno smartphone e l'impatto su cognizione e sull'apprendimento può essere severo. Egualmente ritarda il rendimento agli sport, lavoro e guidare per i giovani,„ ha detto Cesalpina Alvarez, un professore di assistenza tecnica biomedica a NJIT e ad un esperto su insufficienza di convergenza (CI), una circostanza in cui i muscoli che i movimenti di occhio di controllo non coordinano per mettere a fuoco sugli oggetti vicini.

Di appoggio da una concessione $3,7 milioni dall'istituto nazionale dell'occhio degli istituti della sanità nazionali, Alvarez piombo un gruppo multi-istituzionale degli ingegneri, degli optometristi, dei ricercatori della visione, dei medici della medicina dello sport, degli esperti nel bilanciamento e dei biostatisticians cercanti di stabilire le linee guida che aiuteranno i clinici a diagnosticare e trattare ci in relazione con la commozione cerebrale. Il finanziamento segue una concessione che ha permesso a Alvarez ed al suo partner clinico da molto tempo, Mitchell Scheiman, O.D., il Ph.D., il decano di $2 milioni NIH della ricerca all'università di Salus, ad in primo luogo studia ci nella gente senza lesioni alla testa.

“Vogliamo fornire i best practice ottimizzare la terapia per i diversi pazienti come pure i mezzi per verificare i risultati,„ Alvarez ha detto, notando, “medici, per esempio, abbia una gente difficile di schiarimento di tempo da ritornare agli sport o all'azionamento - basano le loro decisioni sulla loro esperienza di identificazione dei sintomi. Di che cosa mancano sono le misure quantitative per determinare più precisamente quando è sicuro.„

Il gruppo sta iscrivendo un gruppo demografico diverso di 100 partecipanti fra le età di 15 e di 25 con i sintomi persistenti di ci un--tre al post-trauma di mesi ai test clinici all'ospedale pediatrico di Filadelfia (CHOP) ed al gruppo pediatrico di Somerset di Robert Wood Johnson nel New Jersey. La sorgente delle loro commozioni cerebrali varia, a partire dalle cadute, agli incidenti stradali, alle lesioni di sport.

Arlene Goodman, un pediatra al gruppo pediatrico di Somerset e l'ex Direttore del programma di commozione cerebrale all'ospedale universitario di St Peter, celebre che più della metà dei suoi pazienti hanno insufficienza di convergenza. Sono corrente terapia fisica riferita a e se non rispondono, continuano con la terapia della visione.

“Le emissioni dell'occhio sono la più grande emissione nella maggior parte dei pazienti che che hanno commozione cerebrale post- di sintomi persistenti, particolarmente durante l'anno scolastico,„ Goodman ha detto, aggiungere, “ma dipende dal paziente che cosa è l'emissione più provocatoria: disfunzione conoscitiva, psicologica, autonoma vestibolare o oculare.„

Mentre verifica la loro visione, valutando la loro capacità di eseguire le mansioni quotidiane quale lettura e raccogliendo i dati del movimento di occhio per determinare quanto possono tenere la carreggiata rapidamente ed esattamente un bersaglio mobile su uno schermo di computer, il gruppo egualmente esaminerà i collegamenti al cervello. Con la rappresentazione del fMRI, misureranno i cambiamenti nei livelli dell'ossigeno di sangue nelle regioni differenti del cervello mentre è a riposo e mentre la gente sta muovendo i loro occhi, per esempio, come modo determinare quanta energia è prodotta in questi modi differenti e dove è diretto.

A seguito di un corso delle sessioni di terapia, ripeteranno le prove per determinare se la funzione dell'occhio dei pazienti è migliorato e come quella è correlata con i cambiamenti nel cervello. Oltre ai livelli di ossigeno di sangue, Alvarez egualmente misura quanto coerente neuroni nell'incendio difunzionamento di regioni, se le celle vicino a quei neuroni ottengono reclutate per aiutare con le mansioni e se le connessioni fra i neuroni migliorano in modo che i segnali scorrano più velocemente e più efficacemente.

“La novità del mio lavoro è di mostrare come la terapia dell'occhio funziona, includendo attraverso i cambiamenti vediamo nel cervello che subisce il neurorehabilitation,„ Alvarez ha detto, l'aggiunta “in queste prove nuove, noi paragonerà i pazienti di commozione cerebrale alla gente in buona salute come pure a quelli con la non commozione cerebrale ha collegato ci e cerca le differenze significative fra quei gruppi per capire come una commozione cerebrale urta (movimenti di occhio per acquisire informazioni visive) la prestazione visiva ed oculomotrice.„

Nota che alcuni clinici osservano comunemente ci in relazione con la commozione cerebrale come eziologia differente perché quei pazienti hanno spesso disfunzione vestibolare concorrente - ottengono vertiginosi - mentre i pazienti di ci tipicamente di avvenimento non fanno. “Questo può implicare le differenze all'interno del cervelletto fra questi due gruppi pazienti,„ ha detto.

“Come qualcuno che curi i pazienti di commozione cerebrale, sono molto ottimista che questo studio fornirà la prima prova su come la terapia della visione cambia il cervello e risultati nel miglioramento clinico nella funzione visiva in coloro che soffre da ci dopo la commozione cerebrale,„ ha detto la lastra di Christina, M.D., un pediatra e medico pediatrico della medicina dello sport al TAGLIO ed al ricercatore principale del centro per il trauma cranico e della riparazione all'università della Pennsylvania. “Questo fornirebbe una solida base sopra cui svilupparsi ha standardizzato i tipi di terapia per ci in relazione con la commozione cerebrale che avrebbe migliorato la qualità di vita per milioni di pazienti che soffrono da questo disordine.„

Alvarez e Scheiman erano i primi ricercatori per descrivere come la terapia in relazione con ci della visione ha cambiato i meccanismi del cervello, diminuendo i sintomi.

“Abbiamo completato i test clinici ripartiti con scelta casuale multiplo per confrontare i vari trattamenti per ci che varia dalle procedure da casa semplici alla terapia basata a ufficio più specializzata amministrata dai terapisti formati. Questi studi dimostrano che le terapie da casa da solo hanno efficacia limitata ed a terapia basata a ufficio della visione è il trattamento più efficace per i pazienti con ci e nessuna cronologia della lesione alla testa,„ hanno detto Scheiman, che ha studiato ci per 30 anni. “Il nostro obiettivo in questo nuovo studio è di determinare se un simile protocollo di terapia è egualmente efficace quando ci si presenta dopo la commozione cerebrale.„

Nel loro studio iniziale, i partner hanno messo a fuoco sui campi frontali che gestiscono i movimenti di occhi e i vermis oculomotori, la parte centrale dell'occhio del cervelletto fra i due emisferi. In questi nuovi esperimenti, muniti con tecnologia dell'immagine migliorata, il gruppo darà uno sguardo più attento all'intero cervello, compreso il tronco encefalico, che è suscettibile del colpo di frusta.

“Una volta che capiamo come la terapia della visione cambia il cervello concussed per migliorare la funzione visiva e la sua capacità riparare i pazienti alle attività normali, pensiamo sviluppare la terapeutica personale,„ Alvarez ha detto. Quattro anni fa, Alvarez, Scheiman e due dei suoi precedenti dottorandi, d'Antonio-Bertagnolli di Chang Yaramothu e di John Vito, OculoMotor Technologies, Inc. formati, uno start-up dell'apparecchio medico che crea un intervallo degli esercizi di gioco di realtà virtuale per diagnosticare e correggere il disordine di motore.

I medici riceveranno un punteggio composito delle misure di occhio e clinico del movimento per assistere nelle decisioni per rendimento allo sport, al banco e ad altre attività. Questo punteggio composito sarà basato sopra conoscenza dalla rappresentazione condotta all'interno di questo studio.

Una volta che si sono riuniti e dati pubblicati, pianificazione intraprendere un più grande, test clinico ripartito con scelta casuale con 500 pazienti in ospedali pediatrici importanti attraverso il paese che si specializzano nelle commozioni cerebrali.