Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I bambini delle madri con la depressione prenatale e postnatale sono al maggior rischio di depressione

I bambini nati dalle madri che sono depresse durante e dopo la gravidanza sono più probabili sviluppare i sintomi depressivi stessi dall'età di 24, secondo la nuova ricerca piombo dall'università di Bristol.

Dall'età di 24, i giovani nati dalle madri con la depressione prenatale e postnatale, hanno avuti punteggi della depressione che erano quasi tre punti superiori alla prole delle madri senza la depressione. Lo studio egualmente ha considerato l'impatto della depressione del padre, sebbene il campione fosse molto piccolo.

Pubblicato oggi [24 settembre] nel giornale britannico della psichiatria, lo studio ha esaminato le informazioni di indagine per 5.029 persone durante gli anni 14 dalle età di 10 - 24 per esaminare come i rischi di depressione si presentano attraverso l'infanzia e l'adolescenza.

I ricercatori egualmente hanno trovato che la prole delle madri con una cronologia della depressione postnatale ha avuta col passare del tempo un aumento nei sintomi depressivi, mentre quelli con le madri con una cronologia della depressione prenatale hanno avuti livelli elevati globali della depressione interamente. Ciò suggerisce l'importanza del supporto e degli interventi prenatali e postnatali della depressione.

Grazie ai dati da salubrità di fama mondiale studiano i bambini degli anni 90 (anche conosciuti come lo studio longitudinale di Avon dei genitori e dei bambini) che i ricercatori potrebbero esplorare i reticoli della prole i sintomi depressivi basati sulle varie sincronizzazioni della depressione materna vedono se ci fossero caratteristiche o delle differenze in quando e per la che durata la prole delle madri depresse era depressa stesse.

Dalle traiettorie tenenti la carreggiata delle misure ripetute dell'umore in prole delle madri depresse, dall'infanzia da parte a parte all'età adulta, potevamo fornire ulteriore comprensione in come il rischio tra generazioni ben noto di umore depresso presenta col passare del tempo.„

Il Dott. Rebecca Pearson, studia l'autore ed il professore di seconda fascia senior, l'epidemiologia psichiatrica, università di Bristol

Il Dott. Rebecca Pearson è egualmente professore della psicologia all'università del Metropolitan di Manchester.

Dott. Priya Rajyaguru, primo autore spiegato: “Questo studio indica che i bambini dei genitori con sia la depressione prenatale che postnatale sono al più grande rischio di depressione stessi e questo rischio sembra persistere in tutto adolescenza nell'età adulta iniziale. Egualmente abbiamo trovato alcune differenze secondo la sincronizzazione della depressione materna in particolare„.

I dati sono stati raccolti da un gruppo che è prevalentemente bianco e ceto medio. Ulteriore lavoro è necessario esaminare più popolazioni ed i contesti quali gli stili di parenting, scrutano relazioni ed altri fattori attraverso le culture differenti.

La ricerca è stata supportata da competenza dall'università del Metropolitan di Manchester.

Il Dott. Joanne Black, presidenza della facoltà della psichiatria perinatale all'istituto universitario reale degli psichiatri, ha detto: “Questa ricerca esamina l'impatto della depressione sia in madri che nei padri sul rischio dei loro bambini di depressione. Indica che la sincronizzazione della depressione nei genitori (durante la gravidanza, dopo il parto o entrambi) e se la madre, il padre o gli entrambi fossero commoventi sono i fattori di rischio importanti per la salute mentale futura del bambino.

“Le buone notizie sono che abbiamo efficaci a trattamenti basati a prova e più presto possiamo fornire questi, il migliore. Ecco perché la selezione di salute mentale per tutte le madri è vitale e continuerà ad essere una priorità poichè emergiamo dalla pandemia.

“Lo studio egualmente solleva le questioni importanti circa la visibilità della salute mentale paterna, sebbene il campione dei padri sia stato piccolo. Poichè la loro salute mentale non è schermata ordinariamente ma ancora pregiudica la salute mentale futura del bambino, abbiamo bisogno della più ricerca di capire a che cosa il contributo ai padri potrebbe assomigliare meglio.„

Source:
Journal reference:

Rajyaguru, P., et al. (2021) Maternal and paternal depression and child mental health trajectories: evidence from the Avon Longitudinal Study of Parents and Children. British Journal of Psychiatry. doi.org/10.1192/bjo.2021.959.