Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Progettazione del vaccino del peptide per SARS-CoV-2

Il coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo ha causato una salute pubblica provocatoria pandemica globale senza precedenti ed il piombo agli incidenti mortali le vite umane drammatici universalmente. Di conseguenza, è cruciale capire quali epitopi di SARS-CoV-2-specific possono indurre una risposta a cellula T ed offrire la protezione ad una vasta popolazione per progettare un vaccino contro il coronavirus novello.

Proteine non strutturali immunogene come obiettivi potenziali per un vaccino SARS-CoV-2

In uno studio recente, i ricercatori dagli Stati Uniti hanno identificato due proteine non strutturali immunogene - PLpro e RdRp - dalle regioni immunodominant ORF1ab, ORF3a e ORF9b del gene come obiettivi potenziali per un vaccino contro SARS-CoV-2.

“La proteina di ORF3a, conosciuta per la soppressione della risposta immunitaria innata, egualmente è stata preveduta per avere un numero alto degli epitopi a cellula T per un'efficace progettazione vaccino.„

I ricercatori hanno usato vari beni clinici compreso allergenicità, antigenicità, la secrezione di IFN-y e la tossicità per selezionare gli epitopi superiori per progettazione vaccino. Questo studio è attualmente disponibile sul " server " della pubblicazione preliminare del bioRxiv* mentre attende la revisione tra pari.

Costruzioni potenziali multiple del vaccino che potrebbero riguardare un'alta percentuale di popolazione mondiale

La loro analisi degli epitopi a cellula T CD8 e CD4 ha mostrato la presenza di costruzioni vaccino potenziali multiple che riguardano una proporzione elevata della popolazione globale. Hanno identificato otto immunogeni, non allergeni, antigenici, stabili, non tossici e IFN-y che induce le proteine CD8 per nsp3, 11 per ORF3a, 4 per nsp12 e 3 per ORF9b. Queste proteine sono comuni attraverso quattro varianti di preoccupazione, vale a dire, B.1.1.7, P.1, B.1.351 e B.1.617.2 e proteggono 98,12%, 87,08%, 96,07% e 63,8% della popolazione globale, rispettivamente.

“Abbiamo identificato 5 immunogeni, antigenici, non allergeni, non tossici, stalla e IFN-y che inducono gli epitopi di nsp3 CD8 con almeno affinità debole ad uno o più alleli del mouse MHC, 4 per proteina nsp12 e 6 per la proteina di ORF3a, tutto il comune al COV studiato.„

Egualmente hanno identificato gli epitopi a cellula T variante-specifici che potrebbero contribuire esclusivamente a mirare ad ogni sforzo variabile. I risultati hanno predetto l'affinità del mouse MHC verso gli epitopi della cima CD8. Hanno rivelato tre immunogeni, antigenici, non tossici, non allergeni, la stalla e IFN-y che inducono gli epitopi CD8 che si sovrappongono con 6 antigenici, non allergene, stabile, non tossico e IFN-y che induce gli epitopi CD4 attraverso le 4 varianti di preoccupazione, che possono essere utilizzate negli studi preclinici.

CD4+ ed attivazione a cellula T e risposta di CD8+. L
CD4+ ed attivazione a cellula T e risposta di CD8+. L'interazione fra le molecole di MHC ed i ricevitori a cellula T (TCR) sulle celle di T avvia l'attivazione celle di T di CD8+ e di CD4+ che piombo alla produzione della memoria T e dei linfociti B. Le citochine ed i granuli citotossici sono rilasciati in risposta ad uno stimolo. La figura è stata creata con BioRender.com.

Lo studio rivela i peptidi SARS-CoV-2 dalle proteine del ORF e dagli epitopi a cellula T multipli che possono aiutare allo lo sviluppo del vaccino basato a peptide SARS-CoV-2

Dato la mancanza di efficaci trattamenti antivirali, c'è una necessità urgente di efficace vaccino contro i vari sforzi di SARS-CoV-2 e fra i gruppi etnici differenti intorno al globo. Questo studio fa luce sui peptidi precedentemente poco chiari di SARS-CoV-2 HLA-I e di HLA-II dalle proteine del ORF nel genoma virale. Inoltre, rivela gli epitopi a cellula T multipli che possono aiutare lo sviluppo ai dei vaccini basati a peptide contro SARS-CoV-2.

“Abbiamo predetto gli epitopi a cellula T CD4 e CD8 per due proteine non strutturali, nsp3 e nsp12 come pure dalle proteine di ORF9b e di ORF3a.„

Per assicurare l'efficacia della costruzione vaccino contro le mutazioni più comuni SARS-CoV-2 corrente che circolano attraverso il globo, le mutazioni da 4 stirpi delle varianti SARS-CoV-2 di preoccupazione B.1.1.7, P.1, B.1.617.2 e B.1.351 sono stati riuniti ed analizzato stati dai ricercatori.

Il genoma completo di SARS-CoV-2. Il 5
Il genoma completo di SARS-CoV-2. Il 5' estremità consiste di grande regione ORF1ab del gene e delle sue proteine non strutturali (nsp1-16). Il 3' estremità compromette le proteine strutturali (nucleocapsid, membrana, busta, punta) ed altre proteine (ORF) del aperto lettura fotogramma. La figura è stata creata con BioRender.com.

Hanno rivelato 3 immunogeni, non allergeni, antigenici, non tossici, la stalla e IFN-y che inducono gli epitopi CD8 che hanno un'affinità agli alleli del mouse MHC ed erano presenti in almeno un non allergene antigenico, stabile, non tossico e IFN-y che induce l'epitopo CD4. Complessivamente hanno la capacità di indurre una risposta immunitaria robusta e di offrire la protezione a 99,99% della popolazione globale, che suggerisce la sua efficacia come costruzione vaccino di multi-epitopo potenziale.

Il paesaggio degli epitopi a cellula T SARS-CoV-2 identificati in questo studio può aiutare lo sviluppo del vaccino SARS-CoV-2 e la ricerca di futuro ai sui vaccini basati a epitopo del peptide.

“Questi risultati suggeriscono che un candidato vaccino di singolo multi-epitopo dovrebbe essere efficace contro gli stirpi corrente di circolazione.„

Avviso *Important

il bioRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Susha Cheriyedath

Written by

Susha Cheriyedath

Susha has a Bachelor of Science (B.Sc.) degree in Chemistry and Master of Science (M.Sc) degree in Biochemistry from the University of Calicut, India. She always had a keen interest in medical and health science. As part of her masters degree, she specialized in Biochemistry, with an emphasis on Microbiology, Physiology, Biotechnology, and Nutrition. In her spare time, she loves to cook up a storm in the kitchen with her super-messy baking experiments.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Cheriyedath, Susha. (2021, September 27). Progettazione del vaccino del peptide per SARS-CoV-2. News-Medical. Retrieved on December 06, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20210927/Design-of-peptide-vaccine-for-SARS-CoV-2.aspx.

  • MLA

    Cheriyedath, Susha. "Progettazione del vaccino del peptide per SARS-CoV-2". News-Medical. 06 December 2021. <https://www.news-medical.net/news/20210927/Design-of-peptide-vaccine-for-SARS-CoV-2.aspx>.

  • Chicago

    Cheriyedath, Susha. "Progettazione del vaccino del peptide per SARS-CoV-2". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20210927/Design-of-peptide-vaccine-for-SARS-CoV-2.aspx. (accessed December 06, 2021).

  • Harvard

    Cheriyedath, Susha. 2021. Progettazione del vaccino del peptide per SARS-CoV-2. News-Medical, viewed 06 December 2021, https://www.news-medical.net/news/20210927/Design-of-peptide-vaccine-for-SARS-CoV-2.aspx.