Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

concessione di CDC $6 milioni per supportare i ricercatori di U-M nella diminuzione della violenza dell'arma da fuoco della gioventù

I bambini in età scolare medi ed alti attraverso gli Stati Uniti sono più probabili morire come risultato di una lesione dell'arma da fuoco che da qualunque altra singola causa della morte.

Una concessione $6 milioni dal centri per il controllo e la prevenzione delle malattie ricevuto questa settimana all'università del Michigan supporterà i sui ricercatori in modo da possono partner con le comunità sui progetti innovatori che infine mirano a diminuire la violenza dell'arma da fuoco della gioventù.

La concessione di CDC specificamente supporterà il centro di prevenzione di violenza giovanile del Michigan, che è basato al U-M ed è uno di soltanto cinque centri di eccellenza nazionali nella prevenzione di violenza giovanile.

Il premio viene pochi mesi dopo Presidente Mark Schlissel di U-M ha annunciato un impegno separato dell'università $10 milioni nel corso dei cinque anni futuri per lanciare un nuovo istituto per la prevenzione di lesione dell'arma da fuoco, ulteriore U-M di solidificazione come guida accademica nazionale nell'indirizzo della questa crisi di salute pubblica.

Il fatto che le armi da fuoco provocano più di 3.000 infortuni mortali della gioventù ogni anno è assolutamente inaccettabili e come comunità di ricerca universitaria, abbiamo una responsabilità al pubblico di usare la nostre conoscenza ed esperienza per affrontare questo problema sanitario vitale di salute pubblica.„

Marc Zimmerman, Direttore del centro di prevenzione di violenza giovanile del Michigan, co-direttore dell'istituto per la prevenzione di lesione dell'arma da fuoco ed il professore di Marshall H. Becker Collegiate della salute pubblica

Come componente della concessione quinquennale di CDC, i ricercatori dal banco di U-M della salute pubblica e della medicina del Michigan lanceranno gli interventi a livello comunitario nella zona di Muskegon, del Michigan e di Washington, DC. Là, i ricercatori partner con i gruppi di comunità, le organizzazioni di sviluppo economico, i dipartimenti di salubrità, gli ospedali ed i dipartimenti di polizia per sviluppare, applicare e valutare gli sforzi che mirano a diminuire la violenza dell'arma da fuoco della gioventù.

Queste due posizioni sono state identificate perché dividono una cronologia della segregazione razziale severa, del disinvestimento e della diseguaglianza economica ed entrambe le aree egualmente stanno sperimentando crescente le crisi della violenza e dell'omicidio dell'arma da fuoco della gioventù.

I ricercatori lavoreranno con i partner e la gioventù della comunità in Muskegon ed in Washington, DC, identificare le componenti di memoria dai dei programmi guidati da comunità di prevenzione di violenza dell'arma da fuoco in modo da possono sviluppare un toolkit per uso in altre comunità.

Patrick Carter, co-direttore dell'istituto per la prevenzione di lesione dell'arma da fuoco, egualmente piombo un gruppo dei ricercatori di U-M a Muskegon e Grand Rapids, Michigan, verificare l'efficacia ad un di un intervento basato a ospedale chiamato SafERteens. Come componente all'dell'intervento basato a prova, i partecipanti impareranno circa i modi risolvere il conflitto e dopo avere lasciato il pronto soccorso, possono ricevere i messaggi di testo sistematici affinchè due mesi rinforzino le efficaci tattiche di risoluzione del conflitto.

SafERteens fa parte del centro di prevenzione di violenza giovanile del Michigan ed inizialmente è stato destinato ad indirizzare la violenza giovanile, ma i ricercatori di U-M ora verificheranno i sui effetti sulla violenza dell'arma da fuoco al livello comunitario.

Con supporto dal CDC, i ricercatori di U-M precedentemente hanno lavorato con i gruppi di comunità in silice, Michigan; Youngstown, Ohio; e Camden, New Jersey, in cui hanno impegnato i residenti, compreso la gioventù, nella falciatura e nel ravvivamento dei lotti liberi per contribuire ad impedire la violenza giovanile e la violenza dell'arma da fuoco.

Ripagato di quegli sforzi, poichè i risultati dal loro al studio basato a silice hanno rivelato i segmenti della via che erano conforme a manutenzione comunità-impegnata ha avuto 40% meno crimini violenti ed assalti che i segmenti della via che comunità-non avevano impegnato la manutenzione.

I ricercatori egualmente hanno notato i declini netti significativi nella violenza dell'arma da fuoco che circonda i lotti liberi che sono stati mantenuti dai membri della comunità, confrontati alle aree che circondano i lotti liberi che non hanno ricevuto alcun modulo di cura.

“Questo è un critico e cardine importante affinchè il CDC forniscano finanziamento per i centri grandi come questo che mettono a fuoco esplicitamente sulla prevenzione di violenza dell'arma da fuoco della gioventù,„ ha detto Rebecca Cunningham, vice presidente di U-M per la ricerca ed il professore di William G. Barsan Collegiate della medicina di emergenza.

“Il supporto come questo aiuterà i ricercatori ed i gruppi di comunità a generare la nuova prova intorno alla prevenzione di lesione dell'arma da fuoco che può informare le polizze ed infine proteggere i bambini e gli anni dell'adolescenza, mentre però generare ha aumentato lo slancio intorno al nuovo istituto di U-M per la prevenzione di lesione dell'arma da fuoco.„