Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La teoria di lunga data da di soppressione immune indotta da Cancro richiede la revisione, lo studio dice

Molti cancri producono un enzima chiamato IDO che sopprime l'attività di sistema immunitario, ma l'ipotesi di lunga data di come questo meccanismo funziona richiede la revisione, secondo uno studio pubblicato nella ricerca sul cancro clinica.

Piuttosto che vuotando il triptofano dell'amminoacido, IDO invece migliora i fattori immunosopressivi del sistema immunitario del complemento. Ciò che trova spiega in parte perché gli sforzi di immunoterapia nei cancri incurabili quale il glioblastoma sono caduto pianamente, secondo Derek Wainwright, PhD, assistente universitario di ambulatorio neurologico ed autore senior dello studio.

“Abbiamo aperto le nuove possibilità nella comprensione come IDO sopprime la risposta immunitaria anticancro, indipendente dalla sua associazione storica e predominante con il metabolismo del triptofano,„ abbiamo detto Wainwright, che è egualmente un professore di medicina nella divisione dell'ematologia e dell'oncologia e dell'Microbiologia-Immunologia.

Molti cancri dell'difficile--ossequio, compreso il glioblastoma, il carcinoma della prostata ed il cancro del pancreas, alti livelli di manifestazione dell'espressione di IDO. L'enzima converte il triptofano, un amminoacido essenziale che può essere assorbito soltanto con la dieta, in metabolita chiamato kynurenine. Lo svuotamento di triptofano e della capitalizzazione del kynurenine è il meccanismo storico per come IDO sopprime la risposta immunitaria antitumorale - soprattutto basata sugli studi intrapresi nelle capsule di Petri.

“Per più maggior di 20 anni, abbiamo presupposto che questo è come IDO pregiudica la risposta immunitaria,„ Wainwright ha detto.

Molti test clinici facendo uso degli inibitori di enzimi farmacologici di IDO congiuntamente ad immunoterapia non sono riuscito a mostrare una sopravvivenza del ricoverato di miglioramento rispetto ad immunoterapia da solo. Ciò piombo Wainwright ed i suoi collaboratori ritornare a tavolo da disegno con IDO. Nello studio corrente, i ricercatori hanno cancellato IDO interamente in mouse con i cancri simili al glioblastoma, quindi hanno riattivato IDO, con un modulo normale o un modulo in cui l'attività dell'enzima è stata annullata.

Hanno trovato che IDO, indipendentemente dalla sua capacità di metabolizzare il triptofano, è stato associato con la sopravvivenza in diminuzione degli animali da laboratorio con i tumori cerebrali ed hanno migliorato la capitalizzazione immunosopressiva delle cellule.

Glioblastoma. La macchiatura marrone indica l'espressione di IDO.

Durante la loro indagine su IDO in celle del tumore, una via particolare ha catturato la loro attenzione: la cascata del complemento. La cascata del complemento fa parte del sistema immunitario innato di base in cui gli epatociti nel fegato creano un fattore del complemento che legature agli invasori o al tessuto infiammato da contribuire a neutralizzare un agente patogeno o un tessuto nocivo. Complementi il fattore H (CFH), che funge normalmente da inibitore della cascata del complemento per impedire l'sovra-attivazione della protezione complemento-mediata contro gli invasori non Xeros, egualmente è regolamentato da IDO.

CFH è un obiettivo maturo per la creazione degli inibitori nuovi che potrebbero essere spiegati accanto ad immunoterapia, secondo Wainwright.Large che gli schermi prodotto-genetici ora stanno spiegandi per identificare i leganti a cui può legare ed inibire CFH con sforzo per creare una nuova classe di droghe.

Questo sistema è studiato male e l'associazione fra IDO e CFH non è stata scoperta mai per alcun cancro prima del nostro studio.„

Derek Wainwright, PhD, autore senior

Wainwright ha aggiunto che questo meccanismo può essere presente in altro cancri IDO-arricchiti oltre al glioblastoma, compreso pancreatico e carcinoma della prostata.

Lijie Zhai, assistente universitario della ricerca di ambulatorio neurologico, era autore principale dello studio. I co-author includono Gary Schiltz, PhD, professore della ricerca di farmacologia; Rimas Lukas, MD, professore associato nel KEN e dipartimento di Ruth Davee di divisione di neurologia di Neuro-oncologia; e Craig Horbinski, MD, PhD, Direttore della divisione della neuropatologia nel dipartimento di patologia e un professore di ambulatorio neurologico.

Source:
Journal reference:

Zhai, L., et al. (2021) Tumor cell IDO enhances immune suppression and decreases survival independent of tryptophan metabolism in glioblastoma. Clinical Cancer Research. doi.org/10.1158/1078-0432.CCR-21-1392.