Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori di UCI ricevono oltre un finanziamento di $2,5 milioni NIH per migliorare l'intervista dei testimoni giovani

L'istituto nazionale della salute dei bambini e dello sviluppo umano ha assegnato più di $2,5 milioni all'università di California, ricercatori di Irvine che cercano di suscitare dai bambini più informazione esatta circa il maltrattamento.

“Stiamo provando ad aiutare gli intervistatori ad aiutare i capretti a dare la prova concreta,„ ha detto J. Zoe Klemfuss, assistente universitario di scienza psicologica e guida del gruppo che già ha lanciato il progetto di ricerca quinquennale. Analizzando la corte e le trascrizioni legali di intervista ed intraprendendo agli gli studi basati a laboratorio, il gruppo mira ad identificare i best practice per l'intervista dei testimoni giovani.

Una di più grandi sfide per i bambini sul supporto di testimone comprende le domande pertinente alla serie di eventi. Corrente nella prima fase della pianificazione della ricerca, i membri di gruppo stanno esaminando la 581 trascrizione legale dai casi passati di maltrattamento. Stanno mettendo a fuoco su come i bambini sono stati interrogati tradizionalmente circa la sequenza di evento e su come hanno risposto. I ricercatori egualmente analizzeranno come le differenze di età, la comprensione, la memoria e l'attenzione possono pregiudicare la capacità dei capretti di richiamare esattamente la sequenza di evento.

Nelle seconde e terze fasi del progetto, il gruppo intraprenderà gli studi del laboratorio con 644 4 - al 12enni per misurare come rispondono ai tipi di domande che i bambini affrontano nel sistema giudiziario in un contesto dove la verità circa cui si è presentato fra un bambino e un adulto è conosciuta. Klemfuss, che dirige il laboratorio di descrizioni del bambino a UCI, celebre: “Il metodo che stavamo utilizzando nel laboratorio siamo ovviamente molto innocuo confrontato ad abuso sessuale e che è interrogato riguardo all'abuso sessuale, ma comprende una trasgressione sembrante con colpevolezza reciproca, che molti capretti nel sistema giudiziario ritengono, anche quando stanno abusandi come bambini piccoli.„

Non c'è spesso testimone all'infuori del bambino e di nessuna prova di conferma nei casi di maltrattamento del bambino, specialmente quelli che comprendono l'abuso sessuale, i risultati di cui possono dipendere solamente dalla relazione di un bambino dell'abuso presunto. “Se non abbiamo un buon metodo di aiuto dei capretti facciamo quello, quindi il risultato finale è che non conosciamo quali capretti per credere e non possiamo perseguire o saldare esattamente i casi di aggressione sessuale,„ Klemfuss ha detto.

Ecco perché lo stadio finale del progetto sarà un esame di come gli adulti giuria-ammissibili interpretano la prova di caso dalle prime tre fasi. Se i giurati falsi hanno un'interpretazione più precisa di che cosa è accaduto in un caso a causa di più chiara testimonianza dai bambini, i protocolli interroganti sviluppati in queste ricerche di laboratorio potrebbero andare un modo lungo nella promozione della giustizia nei casi di maltrattamento. Il lavoro costruirà sulla base gettata dall'istituto nazionale del protocollo investigativo di intervista dello sviluppo umano e di salute dei bambini, fondato alla metà degli anni '90 ed ha potuto informare le modifiche per migliorare le raccomandazioni del protocollo per le strategie di intervista.

Nel campo delle capacità del testimone oculare dei bambini, la maggior parte dei ricercatori continuano a mettere a fuoco su tutti i modi che i bambini possono essere piombo errare nei loro rapporti. Il Dott. Klemfuss ha adottato un approccio decisamente differente e fondamentalmente importante. È sistematicamente metodi di collaudo di miglioramento della segnalazione dei bambini e di diminuzione degli errori. Il suo lavoro, quindi, ha potenziale significativo di migliorare l'identificazione dei bambini che sono stati esposti al trauma ed alla vittimizzazione.„

Jodi Quas, professore di UCI di scienza psicologica ed uno dei mentori di Klemfuss