Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'esercizio aerobico può contribuire ad accelerare il ripristino dopo la commozione cerebrale in relazione con lo sport in adolescenti

Gli adolescenti possono accelerare il loro ripristino dopo che una commozione cerebrale in relazione con lo sport e diminuiscono il loro rischio di avvertire il ripristino prolungato se si impegnano nell'esercizio aerobico entro 10 giorni di ottenere feriti, secondo una nuova università allo studio della Buffalo.

Il 30 settembre pubblicato nel bambino di The Lancet & nella salubrità adolescente, la prova controllata ripartita con scelta casuale condotta dai ricercatori alla clinica della gestione della commozione cerebrale di UB si riproduce e spiega lo studio del gruppo 2019 pubblicato nella pediatria di JAMA.

Il nuovo studio mostra per la prima volta a quella soglia di sotto-sintomo l'esercizio aerobico -; esercizio di significato che non esacerba i sintomi -; una volta iniziato nei 10 giorni ha ridotto il rischio di un partecipante di sintomi persistenti di post-commozione cerebrale di 48%.

“Lo studio dimostra chiaramente quel resto fisico rigoroso finché i sintomi non risolvano spontaneamente non sia più un modo accettabile trattare la commozione cerebrale in relazione con lo sport in adolescenti,„ ha detto John J. Leddy, MD, primo autore, professore clinico di ortopedia nella scuola di medicina di Jacobs e di scienze biomediche a UB e Direttore della clinica della gestione di commozione cerebrale di UB all'ortopedia ed alla medicina dello sport di UBMD.

Attività fisica di prescrizione

I nostri risultati mostrano quello per accelerare il ripristino e diminuire il rischio di ripristino in ritardo, medici dovrebbe non solo permettere, ma dovrebbero studiare la possibilità di prescrivere l'attività fisica della soglia di sotto-sintomo presto dopo la commozione cerebrale in relazione con lo sport.„

John J. Leddy, MD, autore di studio primo ed il professor clinico di ortopedia, scuola di medicina di Jacobs e scienze biomediche, università di Buffalo

Gli adolescenti sono il gruppo d'età più vulnerabile per le commozioni cerebrali e richiedono tempo massimo recuperare.

I nuovi risultati sono il risultato di grande organismo di lavoro da Leddy e collega Barry S. Willer, il PhD, professore della psichiatria nel banco del Jacobs di UB, in direttore di ricerca nella clinica della gestione di commozione cerebrale ed in autore senior sul documento. Leddy e Willer hanno passare gli anni che studiano come le commozioni cerebrali urtano i giovani atleti.

La loro ricerca, che internazionalmente è conosciuta, ha svolto un ruolo chiave nell'evoluzione delle linee guida che più non specificano che gli atleti che recuperano dalle commozioni cerebrali dovrebbero essere resto completo prescritto.

Hanno cominciato questa riga di ricerca nel 2000 dopo il lavoro insieme per emanare le linee guida affinchè il rendimento giochino dopo la commozione cerebrale per le Olimpiadi internazionali. Erano interessate nello sviluppare una valutazione sicura e sistematica di tolleranza di esercizio poiché questo era un problema conosciuto dopo la commozione cerebrale.

“Abbiamo basato il nostro approccio su come i pazienti con la malattia di cuore sono esercizio prescritto, identificando una soglia sicura sotto cui il paziente può esercitarsi,„ abbiamo detto Leddy. “Abbiamo sviluppato la nostra prova della pedana mobile di commozione cerebrale della Buffalo adattando una prova cardiaca della pedana mobile per sollecitare il cervello invece del cuore. Poiché sappiamo che l'esercizio aerobico regolare è buono per salubrità del cervello, lo scopo era di usare l'esercizio della soglia di sotto-sintomo per vedere se potesse aiutare il cervello concussed per recuperare.„

Non farmacologico, sicuro ed efficace

“Poichè lo studio corrente mostra, questo approccio è non farmacologico, sicuro ed efficace,„ ha detto Leddy, aggiungente che nessun evento avverso è stato riferito.

I partecipanti di studio erano adolescenti fra le età di 13 e di 18 chi aveva sostenuto una commozione cerebrale mentre giocava uno sport. Complessivamente 118 adolescenti erano inclusi, con 61 che ricevono il trattamento di esercizio aerobico e 57 che ricevono il trattamento del placebo di allungamento degli esercizi che non hanno elevato la loro frequenza cardiaca.

Coloro che ha partecipato al gruppo di esercizio aerobico hanno catturato una mediana dei 14 giorni per recuperare dalla commozione cerebrale contro i 19 giorni per quelle nel gruppo d'allungamento di esercizio.

Lo studio corrente ha differito dallo studio del gruppo 2019 nei seguenti modi:

  • Due nuovi siti si sono aggiunti. È stato condotto con i partecipanti veduti alle cliniche UB-affiliate della medicina dello sport della comunità come pure due cliniche ospedale-affiliate: uno all'ospedale pediatrico di Filadelfia (relativo all'università della Pennsylvania) e dell'ospedale pediatrico di Boston (connesso alla facoltà di medicina di Harvard), che tendono a vedere i pazienti con le lesioni più significative.
  • Considerando che lo studio precedente ha contato sulla auto-segnalazione dei partecipanti la quantità e l'intensità di esercizio che hanno subito, nella prova corrente tutti i partecipanti sono stati provveduti dei cardiofrequenzimetri per durare mentre si esercitavano. Ciò ha permesso che i ricercatori confermassero che i partecipanti realmente seguissero la prescrizione del medico per l'esercizio aerobico.
  • Lo studio ha usato un disegno della ricerca differente chiamato “l'intenzione per trattare„ ed ha incluso tutti i partecipanti, anche coloro che si è ritirato prima di terminare lo studio, un approccio che lo rende più difficile ottenere i risultati positivi, ma che è più riflettente del trattamento nell'ambiente di commozione cerebrale.

L'uso dei cardiofrequenzimetri, in particolare, ha rivelato ai ricercatori di UB una maschera più robusta delle sessioni che di esercizio aerobico i partecipanti stavano perseguendo a casa.

“Che cosa abbiamo scoperto è che i partecipanti erano abbastanza diligenti in quanto segue la loro prescrizione ed ulteriori, quel coloro che ha seguito la prescrizione o può anche superare la prescrizione di esercizio di 20 minuti al giorno recuperato molto più velocemente di quelli che non hanno seguito che la prescrizione,„ Willer ha detto. “Questo che trova è importante perché il ripristino in ritardo viene con costo sostanziale agli adolescenti, compreso le difficoltà accademiche, il rischio per la depressione e la qualità di vita diminuita.„

Leddy e Willer hanno detto che ci sono una serie di ragioni per le quali possibili questo approccio interessa efficace, i vantaggi fisiologici e neurologici che provengono dall'esercizio aerobico, compreso i potenziamenti al neuroplasticity (cioè riparazione del neurone).

“Siamo molto piacevoli che i risultati di questo secondo studio forniscono la prova molto più ben fondata che il protocollo della Buffalo è non solo efficace, ma è efficace chiunque fornisce il trattamento e con tutti gli atleti adolescenti che avvertono una commozione cerebrale,„ ha detto Willer. “D'importanza, i vantaggi dell'esercizio aerobico prescritto sono stati sperimentati ugualmente da entrambi i generi.„

La ricerca di UB ha messo a fuoco esclusivamente sugli adolescenti che recuperano dalle commozioni cerebrali in relazione con sport. Altre indagini, messe a fuoco sugli adulti che hanno sostenuto una commozione cerebrale in una regolazione di non sport, hanno trovato che un tal approccio può essere efficace ma non funziona rapido o efficacemente come fa per gli atleti. In adulto, l'approccio di esercizio aerobico può lavorare ma, Leddy ha detto, deve combinarsi solitamente con altre terapie.

“Al contrario, questo genere di sotto-sintomo che l'approccio di esercizio aerobico è spesso il solo trattamento di che gli atleti adolescenti hanno bisogno,„ lui ha notato.

Source:
Journal reference:

Leddy, J. J., et al. (2021) Early targeted heart rate aerobic exercise versus placebo stretching for sport-related concussion in adolescents: a randomised controlled trial. The Lancet Child & Adolescent Health. doi.org/10.1016/S2352-4642(21)00267-4.