Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio trova il collegamento genetico fra le convinzioni di azionamento, gli incidenti ed il comportamento di ogni giorno

Un nuovo studio psicologico a lungo termine dei driver ha trovato un'associazione fra le convinzioni di azionamento, gli incidenti ed il comportamento di ogni giorno come cibo gli alimenti industriali o del consumo dell'alcool. I ricercatori egualmente hanno scoperto la prova che questa relazione è associata con la variazione genetica nel metabolismo della serotonina - lo stesso neurotrasmettitore mirato a da molti antideprimente. Ciò suggerisce che il comportamento rischioso nell'azionamento e nella vita possa avere una base psicologica comune.

In uno studio innovatore, i ricercatori dal gruppo del professor Jaanus Harro all'università di Tartu (Estonia) hanno combinato i dati psicologici, genetici e biochimici dallo studio psicobiologico estone unico su comportamento di traffico con le registrazioni di assicurazione e della polizia. 817 driver (femmina 49,2% maschio, 50,8%) hanno partecipato allo studio. Durante tempo hanno compilato i questionari per misurare tali fattori come il impulsivity e l'aggressione: inoltre, hanno subito una serie di analisi del sangue e di analisi genetica. Collegando questi risultati ai database di assicurazione e della polizia i ricercatori hanno cominciato a scoprire alcuni dei collegamenti connessi con l'azionamento rischioso. Presentando i loro risultati alla conferenza di ECNP a Lisbona, riferiscono che 137 driver che erano stati avvertiti per il superamento dei limiti di velocità hanno teso ad avere tempi di reazione più veloci, ma che egualmente hanno segnato su su aggressione fisica e verbale, intraprendendo l'attività fisica più gravosa ed hanno avuti più alto consumo di alimenti di ciarpame (bevande comprese di energia).

Secondo il ricercatore Tõnis Tokko del cavo:

“Potevamo selezionare i lotti delle associazioni fra il comportamento imprudente di ogni giorno e l'azionamento rischioso. Per esempio abbiamo trovato che gli oggetti che bevono almeno le bevande di energia erano una volta alla settimana due volte probabili accelerare come coloro che non ha bevuto le bevande di energia come spesso. Pensiamo che il consumo della bevanda di energia possa interessare un'esigenza dell'eccitazione, piuttosto che le bevande stesse che sono una causa diretta delle violazioni di traffico; il trucco psicologico di fondo dei driver può piombo entrambe per accelerare e per volere consumare più bevande o alimenti industriali di energia. Similmente, i nostri test psicologici ci hanno indicato che quelli con le abilità decisionali veloci erano 11% più probabili accelerare e quelli con il più alta ricerca di eccitazione erano 13% più probabili accelerare„.

È continuato:

“Determinare la cronologia è una piattaforma eccellente per studiare il regolamento comportamentistico; la maggior parte della gente guida e le convinzioni o gli incidenti di azionamento sono registrazioni obiettive - rimangono nei database. Abbiamo trovato che le associazioni significative esistono fra comportamento di traffico rischioso e un intervallo dei comportamenti di stile di vita, come impresa l'esercizio, il consumo dell'alcool, o gli alimenti industriali e del consumo gravosi della bevanda di energia.

I ricercatori egualmente hanno esaminato i tratti genetici nei driver volontari. Hanno trovato che determinate varianti di un gene che gestisce il trasporto della serotonina (il polimorfismo 5-HTTLPR) sono state associate con l'azionamento rischioso. La serotonina è il neurotrasmettitore che probabilmente è compreso nella depressione e che egualmente è regolamentato da molte droghe antideprimenti. “Abbiamo trovato che determinate varianti del gene sono associate con comportamento imprudente in entrambi che guidano ed in altre aree di vita; ma questa è un'individuazione iniziale ed ancora necessità per essere„ Tõnis detto confermato Tokko.

Lo studio psicobiologico estone su comportamento di traffico è uno studio a lungo termine che ha cominciato raccogliere i dati nel 2001 - è creduto per essere il solo studio a lungo termine del mondo per seguire i driver mentre considera la psicologia e la biologia relativa. Inizialmente ha mirato ad identificare i reticoli di comportamento dei driver ubriachi e dei driver d'accelerazione per provare ad impedire questi comportamenti, ma da allora si è espanto per considerare altri fattori.

Tõnis Tokko ha detto che “possiamo seguire i vari fattori in relazione con durante gli anni, compreso comportamento, le analisi del sangue per capire i cambiamenti biologici e la genetica psicologici. Egualmente abbiamo un'idea costante di cui di questi driver hanno commesso le violazioni di traffico o sono stati negli incidenti. Crediamo questo per essere un sistema unico. Questo studio mostra che quella gente che è avventato nel traffico egualmente tenda a catturare le probabilità in altre aree di vita e la nostra ricerca indica che ci può essere una tendenza biologica a questo comportamento„.

Dott. Oliver Grimm, psichiatra senior alla clinica Francoforte dell'università, commentata:

“Questo studio è molto interessante, poichè già è conosciuto dai grandi studi di registrazione che ADHD e gli incidenti di traffico sono più comuni in adulti. Questo studio specifico dall'Estonia ora contribuisce a capire meglio come questo gruppo soggetto ad incidenti è costituito a partire sia dai tratti genetici di personalità che di rischio.„

Il professor Oliver Howes, professore della psichiatria molecolare all'College di re, Londra, ha detto:

“Questo studio aggiunge all'altra rappresentazione del lavoro che i tratti psicologici e biologici sono collegati a come la gente si comporta nel mondo. È importante riconoscere che le associazioni non significano che una piombo all'altra„