Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'infezione SARS-CoV-2 e la severità sono associate forte con il microbiota nasale

Le infezioni di diversità nasale di microbiota e delle vie respiratorie sono differenziale relative. Il microbiota è conosciuto per influenzare la risposta immunitaria, poichè la ricchezza di specie nel microbiota nasale di una persona è correlata ai sintomi più delicati una volta infettata con il rhinovirus.

Studio: Alterazione nel profilo rinofaringeo di Microbiota in pazienti invecchiati con COVID-19. Credito di immagine: novi/Shutterstock.com di goa

In uno studio recente, i ricercatori hanno condotto un microbiota rinofaringeo che profila il parallelismo in uno sforzo per analizzare le variazioni di microbiota nei pazienti anziani di malattia 2019 di coronavirus (COVID-19). I risultati di questo studio distinguono i reticoli distinti nel microbiota nasale dei pazienti COVID-19, con e senza i sintomi, rispetto ai presenti in persone che sono negative per il coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo.

Sfondo

SARS-CoV-2, che è l'agente eziologico di COVID-19, è trasmesso pricipalmente attraverso le goccioline e gli aerosol respiratori. SARS-CoV-2 è associato con una vasta gamma di presentazioni da asintomatico a febbre di coinvoluzione sintomatica, alla tosse ed all'emergenza respiratoria.

I pazienti sintomatici COVID-19 possono avvertire i sintomi del tipo di fredda delicati alla malattia severa che richiedono in alcuni casi l'ammissione dell'unità di cure intensive (ICU) o dell'ospedalizzazione. Fin qui, oltre 4,8 milioni mondiali hanno soccombuto a COVID-19.

Malgrado la ricerca sulla comprensione del COVID-19 in termini di sui patologia, prognosi e prevenzione e trattamento, le conoscenze attuali ancora sono limitate sulla spiegazione delle variazioni nelle sue manifestazioni cliniche. Quindi, la funzionalità più notevole di COVID-19 è l'ampio spettro clinico osservato in pazienti senza aspetto distinto/specifico che influenza la natura della progressione di malattia in una persona.

Dal microbiota svolge un ruolo significativo nelle diverse malattie, alcune di cui compreso la sindrome infiammatoria cronica delle viscere, le ulcere peptiche e le malattie virali, lo studio corrente mirante per documentare i cambiamenti nella diversità e nella composizione del bacteriome nasale fra i tre gruppi. Questi gruppi hanno incluso i pazienti con COVID-19 severo, le persone asintomatiche COVID-19 e le persone in buona salute.

Circa lo studio

Il gruppo corrente di studio ha incluso 84 persone di pari età fra le età di 48 e 70, di cui 27 erano negativi per SARS-CoV-2, 30 era asintomatico e positivo per SARS-CoV-2 e 27 erano positivi per SARS-CoV-2 ed hanno avvertito i sintomi moderati che non hanno richiesto l'ospedalizzazione. I ricercatori hanno raccolto esemplari clinici rinofaringei (NPS) dei pazienti' nelle impostazioni della comunità o di sanità, che successivamente sono state provate a SARS-CoV-2. La Comunità microbica che profila facendo uso 16S dell'ordinamento ribosomiale di Amplicon dell'acido ribonucleico (rRNA) egualmente è stata eseguita sui campioni di NPS.

I ricercatori hanno trovato una differenza significativa nella popolazione batterica fra ogni gruppo. Più specificamente, un a basso livello della popolazione batterica è stato individuato in persone sintomatiche positive (PSY) COVID-19 rispetto alle persone asintomatiche o in buona salute.

Mentre questo potrebbe essere dovuto il frequente lavaggio-offs a causa di un radiatore anteriore semiliquido e starnutire quello è prominente in pazienti sintomatici COVID-19, i ricercatori egualmente suggeriscono che il microbiota basso in questi pazienti potrebbe metterli ad ad alto rischio per la severità di malattia. Catturati insieme, i ricercatori non erano sicuri se i microrganismi sono responsabili del rischio per la severità di malattia o se SARS-CoV-2 fosse responsabile dell'alterazione nel profilo di microbiota.

Sopra l'identificazione dei batteri nasali connessi con l'infezione SARS-CoV-2, i ricercatori hanno trovato gli alti livelli della cyanobacteria, anche chiamati i cianobatteri. Questo i batteri è conosciuto per causare il danno di fegato e di polmonite ed è sospettato per avere un ruolo nella regolamentazione della risposta immunitaria. I pazienti sintomatici hanno avuti il doppio di questi batteri presenti nei loro campioni di NPS rispetto al gruppo asintomatico.

I ricercatori egualmente hanno osservato una tendenza al rialzo nella popolazione di Bacteroidota, di Litoricola, di Amylibacter, di Balneola e di Aeromonas rispetto ai gruppi COVID-negativi.

Conclusione

I risultati da questo studio riaffermano la tendenza relativa aumentare alla popolazione di questi batteri. Confrontando il COVID-19-symptomatic e - i pazienti asintomatici, lo studio hanno rivelato che i pazienti sintomatici (PSY) sono stati arricchiti con le impronte di due batteri Cutibacterium e Lentimonas. I ricercatori egualmente hanno notato un intervallo dei microrganismi che erano significativamente bassi nei pazienti sintomatici di COVID-19-positive.

Quindi, in base a questo studio, può essere arguito che le alterazioni nel microbiota in pazienti sintomatici positivi COVID-19 potrebbero regolamentare la risposta immunitaria alla severità delle infezioni.

“Dysbiosis del microbiota nasale ha potuto essere una delle ragioni per la predisposizione e la severità aumentate dell'infezione COVID-19.„

Considerevolmente, questo studio dimostra una forte associazione fra il profilo del microbiota nasale e l'infezione SARS-CoV-2 e la severità, che variabile è manifestata in pazienti COVID-19. Le limitazioni dello studio comprendono una piccola dimensione del campione che ha incluso i pazienti di una vecchiaia. I ricercatori richiedono ulteriori studi in campioni su grande scala e con un fuoco per correlare la risposta immunitaria e il microbiota nasale per identificare i meccanismi di fondo.

“I nostri risultati preliminari indicano che il profilo nasale di microbiota dei pazienti influenzati con COVID-19 fornisce un pezzo di informazioni perspicaci che può contribuire sia in biomarcatori di sviluppo a valutare la severità della malattia che di nuove strategie terapeutiche per attenuare i risultati negativi per i pazienti.„

Journal reference:
Dr. Ramya Dwivedi

Written by

Dr. Ramya Dwivedi

Ramya has a Ph.D. in Biotechnology from the National Chemical Laboratories (CSIR-NCL), in Pune. Her work consisted of functionalizing nanoparticles with different molecules of biological interest, studying the reaction system and establishing useful applications.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Dwivedi, Ramya. (2021, October 03). L'infezione SARS-CoV-2 e la severità sono associate forte con il microbiota nasale. News-Medical. Retrieved on November 30, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20211003/SARS-CoV-2-infection-and-severity-are-strongly-associated-with-nasal-microbiota.aspx.

  • MLA

    Dwivedi, Ramya. "L'infezione SARS-CoV-2 e la severità sono associate forte con il microbiota nasale". News-Medical. 30 November 2021. <https://www.news-medical.net/news/20211003/SARS-CoV-2-infection-and-severity-are-strongly-associated-with-nasal-microbiota.aspx>.

  • Chicago

    Dwivedi, Ramya. "L'infezione SARS-CoV-2 e la severità sono associate forte con il microbiota nasale". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20211003/SARS-CoV-2-infection-and-severity-are-strongly-associated-with-nasal-microbiota.aspx. (accessed November 30, 2021).

  • Harvard

    Dwivedi, Ramya. 2021. L'infezione SARS-CoV-2 e la severità sono associate forte con il microbiota nasale. News-Medical, viewed 30 November 2021, https://www.news-medical.net/news/20211003/SARS-CoV-2-infection-and-severity-are-strongly-associated-with-nasal-microbiota.aspx.