Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La droga attuale usata per trattare la costipazione può amplificare la capacità della gente di pensare più chiaro

Lo sviluppo delle droghe per trattare i problemi conoscitivi in pazienti con la malattia mentale può essere un punto più vicino dopo un gruppo dei ricercatori ha scoperto che un droga attuale usato a costipazione dell'ossequio - può potere amplificare la nostra capacità di pensare più chiaro.

I disordini psichiatrici severi possono avere un effetto devastante sulla vita di un paziente. I danni conoscitivi - variando dall'attenzione e dalla memoria di lavoro in diminuzione a cognizione ed al linguaggio sociali interrotti - sono diffusi nei disordini psichiatrici quali la depressione principale, la schizofrenia ed il disordine bipolare. Questi problemi comuni sono trattati male con i farmaci correnti e spesso hanno un grande impatto sulle vite della gente ed in modo dagli scienziati stanno cercando i modi del miglioramento o di riparazione delle queste funzioni.

Gli studi sugli animali precedenti hanno indicato che le droghe quale obiettivo uno dei ricevitori della serotonina (il ricevitore4 5-HT) hanno indicato a promessa nel miglioramento della funzione conoscitiva (serotonina è il neurotrasmettitore quale è mirato a dagli antideprimente di SSRI). Tuttavia, è stato difficile da tradurre questi risultati animali in esseri umani a causa delle preoccupazioni circa gli effetti secondari. Ora un gruppo di ricercatori BRITANNICI ha provato una droga approvata attuale, prucalopride, che mira al ricevitore4 5-HT ed ha trovato che può migliorare la cognizione. Prucalopride soprattutto è prescritto per costipazione ed ha un livello accettabile di effetti secondari se catturato nell'ambito di controllo medico.

44 volontari sani hanno invecchiato 18-36 partecipato alla prova. 23 sono stati dati il prucalopride e 21 sono stati dati un placebo. Dopo i 6 giorni tutti i volontari sono stati dati una scansione di cervello del fMRI. Prima di entrare nello scanner di MRI, i volontari sono stati indicati una serie di immagini degli animali e dei paesaggi. Hanno osservato ancora questi più le simili immagini durante la scansione. Dopo che la scansione, volontari ha eseguito una prova di memoria: sono stati chiesti di distinguere le immagini che avevano veduto prima e durante la scansione da un insieme di immagini completamente nuove.

Presentando il lavoro all'istituto universitario europeo della conferenza della neuropsicofarmacologia a Lisbona (con la pubblicazione simultanea, vedi sotto), il ricercatore del cavo, il Dott. Angharad de Cates dell'università di Oxford ha detto, “partecipanti che avevano catturato il prucalopride per i 6 giorni eseguiti molto meglio di quelli che ricevono il placebo sulla prova di memoria; il gruppo di prucalopride ha identificato 81% delle immagini precedentemente osservate contro 76% nel gruppo del placebo. I controlli statistici indicano che questo era un effetto equo grande - così miglioramento conoscitivo ovvio con la droga era una sorpresa a noi„.

I ricercatori hanno trovato che, rispetto a quelli che catturano il placebo, i volontari che catturano il prucalopride erano entrambi significativamente migliorano alla prova di memoria dopo che la scansione ed egualmente hanno avuti scansioni del fMRI indicare l'attività migliorata nelle aree del cervello relative a cognizione. L'attività aumentata era nelle aree connesse con la memoria, quali l'ippocampo (nel centro del cervello) e la circonvoluzione angolare giusta (verso la parte posteriore del cervello).

Il Dott. Susannah Murphy (ricercatore senior, università di Oxford e un autore senior dello studio) ha detto, anche quando l'umore basso connesso con la depressione è trattato bene con gli antideprimente convenzionali, molti pazienti continua ad avvertire i problemi con la loro memoria. Il nostro studio fornisce la prova iniziale emozionante in esseri umani di nuovo approccio che potrebbe essere un modo utile trattare questi sintomi conoscitivi residui„.

Angharad de Cates ha detto che “questo è uno studio del proof of concept e così un punto di partenza per indagine successiva. Siamo corrente pianificazione ed intraprendenti ulteriori studi che esaminano il prucalopride ed altre popolazioni4 vulnerabili del ricoverato degli agonisti 5HT e clinicamente, per vedere se i nostri risultati in volontari sani possono essere ripiegati ed avere importanza clinica„.

Prucalopride è un agonista4 5-HT che è catturato soprattutto per costipazione. Non ha effetti secondari significativi se catturato nell'ambito di controllo medico, sebbene avvertenza di medici per la possibilità dell'emicrania, sintomi gastrointestinali quale dolore addominale, nausea e diarrea e fatica o vertigini; non c'erano effetti collaterali significativi indicati da c'è ne dei volontari che catturano il prucalopride in questo studio.

Questo studio evidenzia un potenziale molto interessante e tanto necessario affinchè le droghe repurposing aiuti la disfunzione conoscitiva, che è associata spesso con i disordini psichiatrici anche negli stati rimessi. D'importanza, come gli autori egualmente specificano, sarà vitale tradurre questi risultati dalle popolazioni in buona salute in popolazioni cliniche. Egualmente sarà importante capire se il prucalopride aggiunge agli effetti dei trattamenti esistenti dell'antideprimente, o può essere usato come terapia autonoma„.

Dott. Vibe Frokjaer, il professor dell'aggiunta, dipartimento di psicologia, università di Copenhaghen