Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Studio: Sei su dieci pazienti con i sintomi del cancro “della bandiera rossa„ non fatti riferimento per ricerca urgente

Sei su dieci pazienti che mostrano i sintomi comuni “dell'allarme„ per cancro non sono fatti riferimento per ricerca urgente, un nuovo studio su grande scala hanno rivelato.

La ricerca, piombo dall'università di Exeter che lavora con l'University College di Londra e costituita un fondo per tramite ricerca sul cancro Regno Unito, trovata che un numero significativo dei pazienti che non sono stati fatti riferimento ha continuato a sviluppare il cancro in un anno di loro consultazione del GP.

Uno in due genti è influenzato da cancro nelle loro vite ed il cancro rappresenta quasi 10 milione morti ogni anno universalmente. La diagnosi precoce è conosciuta per essere un fattore principale nei salvandi vite.

Il Dott. Gary Abel, dell'università di Exeter, che piombo la ricerca, ha detto: “Negli ultimi dieci anni abbiamo realizzato i progressi enormi nel miglioramento della diagnosi del cancro di salvataggio nel Regno Unito, nei ringraziamenti della parte ai GPs. Il nostro studio ha indicato che i pazienti che sono fatti riferimento sono molto più probabili essere diagnosticati con cancro nell'anno prossimo che quelli che non sono fatti riferimento, in modo dai GPs chiaramente stanno facendo riferimento i pazienti di elevato rischio giustamente. Tuttavia, molti pazienti non hanno ricevuto un rinvio urgente in due settimane, contrariamente alle linee guida. Il numero dei pazienti che accendono essere diagnosticati con cancro quando non sono fatti riferimento urgentemente indica che quello dopo le linee guida avrebbe più rigorosamente vantaggi significativi„

La nostra ricerca ha trovato che una serie di pazienti continuano a sviluppare il cancro dopo che non sono stati fatti riferimento per i sintomi della bandiera rossa. Ciò potrebbe significare che un'opportunità di diagnosticare il cancro più presto è stata mancata. Pensiamo che questo potrebbe essere migliorato da aderenza più rigorosa alle linee guida ed alla consapevolezza aumentata dei gruppi di pazienti in cui i sintomi sono mancati frequentemente, compreso i più giovani pazienti. È importante notare che questa emissione non si trova appena con i GPs - egualmente dobbiamo assicurarci che i servizi per fornire le prove state necessarie sul rinvio resourced bene, che conosciamo non siamo corrente sempre il caso„

Dott. Bianca Wiering, autore principale, università di Exeter

Pubblicato oggi nella qualità & nella sicurezza di BMJ, il gruppo di ricerca ha analizzato le registrazioni da quasi 49.000 pazienti che hanno consultato il loro GP con uno dei segnali di pericolo per cancro che dovrebbe autorizzare il rinvio nell'ambito delle linee guida cliniche. Hanno trovato che sei su dieci pazienti non sono stati fatti riferimento per ricerca del cancro in due settimane della prima visita. Dei 29.045 pazienti 1.047 non fatti riferimento hanno sviluppato il cancro in un anno (3,6 per cento).

I ricercatori hanno elaborato le registrazioni dalla ricerca clinica Datalink di pratica come pure le statistiche sulle visite ai dati di registrazione del cancro e dell'ospedale fra 2014 e 2015. Hanno esaminato i pazienti che avevano riferito a cancro i segnali di pericolo al loro GP per la prima volta. I sintomi “dell'allarme„ hanno compreso il sangue in urina, in un nodulo del seno, inghiottire di problemi, in un'anemia di ferro-carenza e nello spurgo postmenopausale o rettale.

La probabilità di un paziente che è fatto riferimento in due settimane ha variato, secondo cui il sintomo hanno mostrato. La tariffa di rinvio più bassa era per i problemi che inghiottono, ad appena 17 per cento e il più alto era per il nodulo del seno, a 68 per cento. Tuttavia, più pazienti sfavoriti erano meno probabili essere fatti riferimento per il nodulo del seno.

I giovani pazienti, invecchiati 18-24, erano meno probabili essere fatti riferimento che quelli 55-64 invecchiato e la gente con più di uno stato di salute era egualmente meno probabile ricevere un rinvio.

Il Dott. Jodie Moffat, testa della diagnosi precoce a ricerca sul cancro Regno Unito, ha detto: “Risolvendo chi potrebbero avere cancro dalle centinaia o da migliaia di gente un GP vede ogni anno è enorme un compito difficile. Le linee guida di rinvio, che esprimono a GPs il parere su chi potrebbe trarre giovamento dai rinvii urgenti o dalla prova del cancro, sono intese per contribuire a diagnosticare più presto il cancro. Così sta preoccupandosi se la gente con i sintomi della bandiera rossa non sta facenda riferimento.

“Questi dati provengono da un po'di tempo fa in modo da non conosciamo che cosa la situazione ora è, ma con tutte le ulteriori sfide di COVID-19, è vitale che i GPs ed i gruppi di pratica sono supportati per consegnare la migliore cura possibile. Ciò comprende assicurarsi che i GPs abbiano accesso facile e tempestivo ai test diagnostici stati necessari per identificare il cancro. Ciò richiede le risorse e senza investimento a lungo termine in personale e strumentazione non incontreremo le ambizioni di governo per diagnosticare presto il cancro.„

Source:
Journal reference:

Wiering, B., et al. (2021) Concordance with urgent referral guidelines in patients presenting with any of 6 ‘alarm’ features of possible cancer: A retrospective cohort study using linked primary care records. BMJ Quality & Safety. doi.org/10.1136/ bmjqs-2021-013425.