Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I vaccini del DNA del plasmide inducono le efficaci risposte dell'anticorpo contro SARS-CoV-2 in mouse

I ricercatori negli Stati Uniti ed in Cina hanno sviluppato gli immunogeno che inducono le efficaci risposte dell'anticorpo in mouse contro la proteina della punta del coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo - l'agente del DNA del plasmide che causa la malattia 2019 (COVID-19) di coronavirus.

La proteina della punta media la fase iniziale del trattamento di infezione quando i sui attaches del dominio (RBD) dell'ricevitore-associazione all'enzima di conversione dell'angiotensina 2 (ACE2) del recettore cellulare ospite di obiettivo.

Sebbene la proteina della punta sia altamente immunogena, la maggior parte degli anticorpi non mira agli amminoacidi nel motivo funzionale principale del RBD (RBM) che interagisce con ACE2.

Ora, un gruppo - dall'università di California San Diego, dall'istituto di La Jolla per immunologia in California, dall'università medica capitale a Pechino e dall'accademia delle scienze cinese a Pechino - ha generato gli immunogeno del DNA del plasmide (pDNA) che comprendono i residui del contatto nel ridgeline di RBM che svolgono un ruolo chiave al RBM: Interfaccia ACE2.

Maurizio Zanetti e rapporto dei colleghi che i mouse d'innesco con questi immunogeno hanno indotto una risposta di memoria e primaria dell'anticorpo contro il RBD.

Gli anticorpi in espansione tramite un'immunizzazione del ripetitore con una proteina recombinante della punta erano altamente efficaci a neutralizzare lo sforzo ancestrale (WA1/2020) di SARS-CoV-2 come pure le varianti B.1.351 (beta) e B.1.617.2 (delta) di preoccupazione.

Il gruppo dice che i risultati dimostrano che gli immunogeno basati sulla selezione della struttura possono mettere a fuoco la risposta ai siti conservati della vulnerabilità compartecipi fra gli sforzi virali differenti ed indurre gli anticorpi di neutralizzazione attraverso le varianti di preoccupazione.

Una versione della pubblicazione preliminare della pubblicazione è disponibile sul " server " del bioRxiv*, mentre l'articolo subisce la revisione tra pari.

Distribuzione vaccino sistematica l'approccio di promessa a gestire la pandemia COVID-19

Mentre gli interventi non farmaceutici (NPIs) quali distanziare, le restrizioni di viaggio ed i lockdowns sociali hanno diminuito la trasmissione di SARS-CoV-2, sono difficili da sostenere dovuto il sociale negativo e gli impatti economici.

Ancora, le NPI da solo non sono state sufficienti per gestire la pandemia globale, che ha infettato più di 234 milione di persone ed ha causato 4,79 milione morti da quando ha cominciato alla fine del dicembre 2019.

La distribuzione sistematica dei vaccini per generare un'immunità protettiva del gregge “o della popolazione„ rappresenta l'approccio di promessa al contenere la trasmissione virale ed a combattere la pandemia.

Generalità della selezione di epitopo SARS-CoV-2, dell
Generalità della selezione di epitopo SARS-CoV-2, dell'assistenza tecnica della proteina e dell'immunizzazione. (A) Proteina della punta SARS-CoV-2 (gialla) che interagisce con ACE2 (blu), identificazione di PDB: 6M0J. Una visualizzazione zumata mostra SARS-CoV-2: Residui d'interazione ACE2. (B) sequenza della proteina RBM (436-507) della punta. I residui porpora indicano l'associazione ACE2, i punti sopra i residui indicano l'associazione dell'anticorpo B38 o CC12.1. Gli immunogeno modella la portata 1-3 l'epitopo presunto FNCY (486-489) del linfocita B. (C) modello di VH62 con CDR1 (giallo), CDR2 (blu), CDR3 (rosso). (D) la cronologia dell'innesco (giorno 0) e lo scatto del ripetitore (giorno 21), con sangue ritira (giorni 0, 21, 30, 45).

Più circa la punta RBD e RBM

Il ridgeline di motivo (RBM) dell'ricevitore-associazione SARS-CoV-2 della punta RBD contribuisce i residui chiave dell'amminoacido in questione nell'interazione con il ricevitore umano ACE2.

Mentre il RBM è un obiettivo degli anticorpi di neutralizzazione potenti isolati dalle persone che hanno recuperato dall'infezione SARS-CoV-2, più di 80% di intera risposta dell'anticorpo nei convalescents è diretto principalmente verso i siti che si trovano fuori del RBD.

Zanetti ed i colleghi dicono che questo è coerente con l'osservazione che la B e le risposte a cellula T che mirano al RBD ed in particolare i RBM, sono contrassegnato meno frequenti che la risposta totale alla punta.

Tutti solo uno dei 20 anticorpi di neutralizzazione più potenti hanno caratterizzato fin qui le legature al RBM e bloccano il collegamento a ACE2.

Che cosa lo studio corrente ha compreso?

In uno sforzo per concentrare la risposta dell'anticorpo al RBM, i ricercatori hanno usato l'assistenza tecnica della proteina per generare tre immunogeno del pDNA che esprimono un epitopo del linfocita B che le portate 22 amminoacidi del ridgeline di RBM e comprende 486la toppa489 di Phe-Asn-Cys-Tyr.

Questa toppa contribuisce i residui chiave del contatto all'associazione ACE2 ed è mirata a da alcuni degli anticorpi di neutralizzazione della classe 1 umano il più potente.

L'innesco dei mouse C57BL/6 con questi pDNAs ha indotto le risposte di memoria e primarie dell'anticorpo contro la punta RBD.

L'immunizzazione del ripetitore con una proteina recombinante della punta ha reso una risposta rapida di memoria, con gli anticorpi dei sieri immuni che legano forte al RBD depurativo ed alla proteina della punta.

I pDNAs sono stati innescati per la risposta coerente attraverso gli sforzi virali differenti. Gli anticorpi in espansione tramite l'immunizzazione del ripetitore erano altamente efficaci alla neutralizzazione a del virus ancestrale WA1/2020 come pure varianti di delta ed alle beta di preoccupazione.

Analisi conformazionale della struttura di SARS2-CoV-2 RBM e della conformazione preveduta del modello 2. di VH. Nella proteina dello S1 della punta (A) il suggerimento del ridgeline di RBM è indicato in verde scuro e nella toppa di FNCY in blu scuro. Nel modello 2 (nastro B) e (compilare C) il ciclo modellistico CDR2 è indicata in verde scuro, mentre l'epitopo innestato di RBM è in blu scuro. Comitati sulla giusta manifestazione l'interfaccia fra ACE2 e SARS-CoV-2 RBM (D) e ACE2 ed il ciclo CDR2 del modello 2 (E). Combinazioni colori: A: grigio - RBD; verde - RBM; residui blu- del contatto ACE2; B e C: giallo - CDR1; verde - CDR2; arancio - CDR3; residui blu- di SARS-Cov-2 RBM innestati in CDR2; grigio - epitopo del toxoide di tetano; D: rosa - ACE2; verde - residui di SARS-Cov-2 RBM; E: rosa - ACE2; residui blu- di SARS-Cov-2 RBM innestati in CDR2.

Che cosa sono le implicazioni dello studio?

Zanetti ed i colleghi dicono che i risultati indicano che questo approccio della pDNA-proteina (principale-spinta) può mettere a fuoco le risposte anti-SARS-CoV-2 ad una regione stretta del RBM ed indurre gli anticorpi di neutralizzazione attraverso le varianti.

I ricercatori egualmente avvertono che quello raggiungere il controllo globale della pandemia COVID-19 richiederà lo sviluppo dei vaccini che superano gli ostacoli quali la stabilità dell'antigene, la termostabilità vaccino e la logistica dei requisiti della catena del freddo.

“i vaccini del pDNA del tipo presentato qui offrono una tal possibilità,„ dice il gruppo. “Per esempio, possono essere incorporati in vettori agi di stampa ago di stampa termostabili per la vaccinazione globale ed equa.„

Avviso *Important

il bioRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally first developed an interest in medical communications when she took on the role of Journal Development Editor for BioMed Central (BMC), after having graduated with a degree in biomedical science from Greenwich University.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2021, October 05). I vaccini del DNA del plasmide inducono le efficaci risposte dell'anticorpo contro SARS-CoV-2 in mouse. News-Medical. Retrieved on January 26, 2022 from https://www.news-medical.net/news/20211005/Plasmid-DNA-vaccines-induce-effective-antibody-responses-against-SARS-CoV-2-in-mice.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "I vaccini del DNA del plasmide inducono le efficaci risposte dell'anticorpo contro SARS-CoV-2 in mouse". News-Medical. 26 January 2022. <https://www.news-medical.net/news/20211005/Plasmid-DNA-vaccines-induce-effective-antibody-responses-against-SARS-CoV-2-in-mice.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "I vaccini del DNA del plasmide inducono le efficaci risposte dell'anticorpo contro SARS-CoV-2 in mouse". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20211005/Plasmid-DNA-vaccines-induce-effective-antibody-responses-against-SARS-CoV-2-in-mice.aspx. (accessed January 26, 2022).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2021. I vaccini del DNA del plasmide inducono le efficaci risposte dell'anticorpo contro SARS-CoV-2 in mouse. News-Medical, viewed 26 January 2022, https://www.news-medical.net/news/20211005/Plasmid-DNA-vaccines-induce-effective-antibody-responses-against-SARS-CoV-2-in-mice.aspx.