Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Miocardite acuta estremamente rara dopo la vaccinazione di COVID mRNA in adulti

La sindrome respiratorio acuto severo coronavirus-2 (SARS-CoV-2) è l'agente causale della pandemia di malattia 2019 di coronavirus (COVID-19) ed in primo luogo è stata riferita a Wuhan, Cina, alla fine del 2019. SARS-CoV-2 è un virus a RNA che appartiene al genere Betacoronavirus della famiglia di Coronaviridae ed ha un alto tasso di mortalità. Fin qui, ha reclamato più di 4,8 milione vite universalmente.

Gli scienziati hanno lavorato ad una velocità record per sviluppare la varia terapeutica ed i vaccini per diminuire rapido il tasso di mortalità e per contenere la pandemia COVID-19. Parecchi vaccini SARS-COV-2 hanno ricevuto l'autorizzazione di uso di emergenza (EUA) dai vari enti competenti globali ed i programmi di vaccinazione stanno conducendi in molti paesi.

Recentemente, molti rapporti stanno affiorando per quanto riguarda lo sviluppo della miocardite acuta dopo COVID-19 l'amministrazione vaccino del RNA messaggero (mRNA) in adulti.

Ora, un nuovo studio pubblicato nella medicina interna di JAMA del giornale ha valutato l'incidenza della miocardite acuta e dei risultati clinici fra gli adulti che hanno ricevuto il vaccino del mRNA in un sistema sanitario integrato negli Stati Uniti.

Circa lo studio

In questo studio, i candidati, che erano membri di Kaiser Permanente la California del sud (KPSC) e 18 anni o sopra, sono stati considerati. Tutti i candidati inclusi in questo studio hanno ricevuto almeno una dose del vaccino di BNT162b2 (Pfizer) o di mRNA-1273 (Moderna) mRNA fra il 14 dicembre 2020 ed il 20 luglio 2021.

Sulla base delle relazioni dei clinici al comitato regionale di pratica di immunizzazione di KPSC, i ricercatori hanno identificato le persone che hanno avvertito la miocardite della post-vaccinazione. Questi candidati egualmente sono stati determinati in base ai rapporti dell'ospedalizzazione, dove sono stati diagnosticati con la miocardite entro 10 giorni della vaccinazione. Tutti i candidati considerati in questo studio sono stati rivalutati almeno da 2 cardiologi. Gli autori di questo studio hanno calcolato il rapporto di incidenza della post-vaccinazione della miocardite ed hanno paragonato i risultati al gruppo non esposto durante il periodo di studio.

Risultati principali

Gli scienziati hanno identificato 2.392.924 membri di KPSC che hanno ricevuto almeno una dose dei vaccini di SARS-CoV-2 mRNA. Nello studio, 50% dei membri ha ricevuto il vaccino mRNA-1273 (Moderna), mentre l'altra metà ha ricevuto il vaccino BNT162b2 (Pfizer). Ulteriormente, in questo gruppo, i ricercatori hanno osservato che 54,0% erano donne, 31,2% il bianco, 6,7% il nero, il latino-americano 37,8% e 14,3% erano asiatici. Hanno calcolato l'età media per essere di 49 anni. Inoltre, il gruppo di studio ha consistito di 35,7% delle persone che erano più giovani di 40 anni. 93,5% dei candidati completamente sono stati vaccinati, cioè, aveva ricevuto due dosi di un vaccino del mRNA COVID-19.

1.577.741 persona ha appartenuto al gruppo non esposto, di cui l'età media è stata trovata per essere di 39 anni. In questo gruppo, 53,7% delle persone erano più giovani di 40 anni. Questo gruppo ha incluso il latino-americano 49,1% delle donne ed in termini di origine etnica, 29,7% bianco, 8,8% il nero, 39,2% e 6,6% persone asiatiche.

I ricercatori di questo studio hanno riferito quello nel gruppo vaccinato, 15 casi della miocardite confermata erano presenti. Fra queste 15 persone, due hanno ricevuto la prima dose del vaccino ed il resto delle tredici persone completamente è stato vaccinato.

Quindi, gli scienziati hanno arguito l'incidenza di 0,8 casi della miocardite per 1 milione prime dosi e di 5,8 casi per 1 milione seconde dosi su un periodo di dieci giorni di osservazione. Interessante, tutte le persone che la miocardite con esperienza era uomini con un'età media di 25 anni. Nel gruppo non esposto, 75 casi della miocardite sono stati trovati durante il periodo di studio. Fra questi, 52% erano uomini con un'età media di 52 anni. Il rischio relativo di incidenza per la miocardite è stato calcolato per essere 0,38 per la prima dose e 2,7 per la seconda dose.

Gli autori hanno sottolineato che tutti i pazienti che la post-vaccinazione con esperienza della miocardite non ha avuta una cronologia della malattia cardiaca. Fra le 15 persone che hanno sofferto la miocardite dopo la vaccinazione, otto hanno ricevuto BNT162b2 e sette hanno ricevuto mRNA-1273. Gli scienziati ancora osservato quello fra queste 15 persone, quattordici lamentato di dolore toracico all'interno della post-vaccinazione dei 1 - 5 giorni. Inoltre, tutti i pazienti della miocardite hanno reagito al trattamento e non hanno richiesto l'ammissione o la riammissione dell'unità di cure intensive dopo scarico.

Conclusione

La resistenza principale di questo studio è la diversità demografica del gruppo di studio. Questo studio presenta alcune limitazioni, compreso la sua progettazione d'osservazione, la mancanza di biopsia del miocardio per la diagnosi definitiva, il collaudo non uniforme attraverso tutti i casi, limitato periodi di seguito, sotto-diagnosi possibile dei casi infraclinici, ecc. a causa della natura d'osservazione dello studio, la relazione fra la vaccinazione di COVID-19 mRNA e la miocardite della post-vaccinazione non potrebbe essere stabilita.

Gli autori egualmente hanno indicato che la prevalenza della miocardite acuta fra le persone che hanno ricevuto un d'una sola dose o due dosi del vaccino di COVID-19 mRNA è un avvenimento raro. Tuttavia, lo studio corrente ha indicato che i giovani sono più suscettibili della post-vaccinazione della miocardite, che richiede l'indagine successiva per migliore chiarezza.

Journal reference:
Dr. Priyom Bose

Written by

Dr. Priyom Bose

Priyom holds a Ph.D. in Plant Biology and Biotechnology from the University of Madras, India. She is an active researcher and an experienced science writer. Priyom has also co-authored several original research articles that have been published in reputed peer-reviewed journals. She is also an avid reader and an amateur photographer.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Bose, Priyom. (2021, October 05). Miocardite acuta estremamente rara dopo la vaccinazione di COVID mRNA in adulti. News-Medical. Retrieved on January 21, 2022 from https://www.news-medical.net/news/20211005/Acute-myocarditis-extremely-rare-after-COVID-mRNA-vaccination-in-adults.aspx.

  • MLA

    Bose, Priyom. "Miocardite acuta estremamente rara dopo la vaccinazione di COVID mRNA in adulti". News-Medical. 21 January 2022. <https://www.news-medical.net/news/20211005/Acute-myocarditis-extremely-rare-after-COVID-mRNA-vaccination-in-adults.aspx>.

  • Chicago

    Bose, Priyom. "Miocardite acuta estremamente rara dopo la vaccinazione di COVID mRNA in adulti". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20211005/Acute-myocarditis-extremely-rare-after-COVID-mRNA-vaccination-in-adults.aspx. (accessed January 21, 2022).

  • Harvard

    Bose, Priyom. 2021. Miocardite acuta estremamente rara dopo la vaccinazione di COVID mRNA in adulti. News-Medical, viewed 21 January 2022, https://www.news-medical.net/news/20211005/Acute-myocarditis-extremely-rare-after-COVID-mRNA-vaccination-in-adults.aspx.