Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il programma pilota adattato per gli uomini del trasporto e la gente nonbinary incoraggia lo screening della cervice

Un programma pilota che ha fornito agli uomini del transessuale e la gente nonbinary con screening del cancro cervicale adeguato ai loro bisogni biologici e preferenze personali era ben ricevuta e potrebbe fornire un modello per i simili programmi, secondo i risultati presentati alla conferenza virtualeth di 14 AACR sulla scienza delle disparità di salubrità del Cancro in razziale/minoranze etniche e medicamente nel Underserved, tenuto 6-8 ottobre 2021.

Il cancro cervicale è il quinto la maggior parte del cancro comune nel mondo. Può essere impedito spesso attraverso selezione regolare via i metodi compreso un pap test. Nel Regno Unito, in cui questo programma pilota è stato varato, schermare è raccomandata ogni tre anni per la gente con una cervice fra le età di 25 e di 49 ed ogni cinque anni per quelli fra le età 49 e 64, (linee guida negli Stati Uniti sono simili, ma raccomandano di cominciare la schermatura all'età 21.)

Queste raccomandazioni della selezione comprendono tutta la gente che ha cervici, compreso gli uomini del trasporto e la gente nonbinary. “Gli uomini del trasporto e la gente nonbinary sono spesso riluttanti a ricevere lo screening della cervice, sollevante il loro rischio di papillomavirus umano inosservato, in grado di piombo a cancro cervicale,„ hanno spiegato l'autore principale dello studio, Alison possono Berner, MBBS, MRCP, un apprendista di specialità e un ricercatore clinico in oncologia medica all'istituto del Cancro di Barts a Londra e un Ufficiale di stato civile dello specialista con la clinica di identità di genere, parte del Tavistock e la fiducia delle fondamenta di Portman NHS.

Berner ha detto che molti uomini del trasporto e gente nonbinary evitano lo screening del cancro cervicale perché può esacerbare il disagio con i loro organismi o le loro identità. Molti egualmente citano i timori che i loro clinici li faranno ritenere scomodi o stigmatizzati.

La ricerca precedente aveva indicato che gli uomini del trasporto e la gente nonbinary sarebbero più probabili accedere allo screening del cancro cervicale con un servizio sanitario sessuale trans-specifico. In questo studio, i ricercatori hanno lanciato un programma di prova insieme con il servizio nazionale sanitario della Gran-Bretagna e parecchie organizzazioni che serviscono il genere o le popolazioni sessuali di minoranza. Il programma ha offerto le cliniche settimanali dello screening del cancro cervicale fornite dai professionisti che sono stati sperimentati nella fornitura della selezione al trasporto ed alla popolazione nonbinary.

La selezione adattata lanciata nell'ottobre 2019. I ricercatori hanno lanciato media sociali di dieci giorni fanno una campagna su sei piattaforme, raggiungenti 40,000 persone. Nove genti sono state schermate nel marzo 2020 prima della clinica chiusa le sue porte dovuto le restrizioni COVID-19.

La clinica riaperta nel luglio 2020 ed i ricercatori hanno deciso varie strategie per informare la gente circa la clinica. Hanno utilizzato soltanto le due piattaforme di media sociali più popolari, Facebook e Twitter, raggiungenti 50,000 persone in una campagna dei 14 giorni. Egualmente hanno inviato con la posta elettronica i clienti della clinica di identità del genere di Londra e se testimonianze pazienti.

Fra luglio 2020 e febbraio 2021, 35 persone hanno ricevuto lo screening della cervice adattato nella clinica. Gli organizzatori hanno ricevuto le indagini di feedback da 20 partecipanti. I 100 per cento completo hanno detto che sono stati soddisfatti con il servizio. La maggior parte dei dichiaranti (12 su 20) hanno detto che se il servizio non fosse stato disponibile, non avrebbero subito lo screening della cervice. Nove sui 20 dichiaranti hanno detto che se il loro proprio medico di famiglia fornisse una selezione trans-specifica, avrebbero partecipato.

Berner ha detto che il feedback dal programma pilota indica che lo screening della cervice trans-specifico è utile e potrebbe contribuire a assicurarsi che il cancro cervicale non andasse inosservato nel trasporto e nella popolazione nonbinary.

La gente suppone che i bisogni in relazione con la sanità di questa popolazione sono collegati solamente con la transizione. Quello non è vero. Il trasporto e la gente nonbinary sono a rischio dell'infezione di HPV ed il cancro cervicale se continuano a conservare una cervice e stanno per trarre giovamento dai programmi progettati specificamente per loro.„

Alison può Berner, l'autore principale dello studio

Berner ha aggiunto che la ricerca futura mirerà a ripiegare la selezione trans-specifica all'interno del pronto intervento, sotto la tutela dei medici di famiglia. Ha notato che i programmi come questo sarebbero stati più probabili da riuscire a grandi città con i numeri significativi di trasporto e della gente nonbinary, sebbene la selezione sensibile fosse necessaria dappertutto, anche nelle zone rurali.

“Se siete un trasporto o una persona nonbinary che vive in un posto in cui questi servizi specializzati non esistono, vi incoraggierei a lavorare con un professionista di fiducia di sanità per sviluppare le relazioni ed assicurarsi che otteneste le selezioni appropriate, mentre continui a fare la vostra rispettare identità,„ ha consigliato.

Come precedentemente celebre, la portata dello studio è stata limitata dalla pandemia COVID-19, che piombo alla chiusura temporanea dei siti clinici.

Questo programma è stato sviluppato con il finanziamento dai partner di RM, Cancro che ad ovest di Londra Alliance ospitato dalle fondamenta reali di Marsden NHS si fida di. Berner non dichiara conflitti di interessi.