Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli acidi grassi tossici avviano la morte delle cellule in neuroni nocivi

Le celle che nutriscono normalmente le cellule cerebrali in buona salute chiamate acidi grassi tossici della versione dei neuroni dopo che i neuroni sono danneggiati, un nuovo studio in roditori mostra. Questo fenomeno è probabile il fattore di azionamento dietro più, se non tutti, malattie che pregiudichino la funzione del cervello come pure la ripartizione naturale delle cellule cerebrali vedute nell'invecchiamento, ricercatori dica.

La ricerca precedente ha indicato la cella glial a forma di stella dei astrocytes-un del nervoso centrale sistema-come i colpevoli dietro la morte delle cellule veduta nella malattia del Parkinson, nel morbo di Alzheimer e nella demenza, tra altre malattie neurodegenerative. Mentre molti esperti hanno creduto che queste celle rilascino una molecola “chiare cellule cerebrali„ via danneggiate di neurone-uccisione, l'identità di questa tossina finora è rimanere un mistero.

Piombo dai ricercatori alla scuola di medicina di NYU Grossman, la nuova ricerca fornisce che cosa dicono sono la prima prova che il danno di tessuto spinge i astrocytes per produrre due generi di grassi, di acidi grassi liberi saturati a catena lunga e di fosfatidilcoline. Questi grassi poi avviano la morte delle cellule in neuroni nocivi, le celle elettricamente attive che inviano i messaggi in tutto il tessuto nervoso.

Il 6 ottobre pubblicato nella natura del giornale, lo studio egualmente ha indicato che quando i ricercatori hanno bloccato la formazione dell'acido grasso in mouse, 75 per cento dei neuroni superstiti a hanno paragonato a 10 per cento quando gli acidi grassi sono stati permessi formarsi. Il lavoro più in anticipo dei ricercatori ha indicato che le cellule cerebrali hanno continuato a funzionare una volta schermate dagli attacchi del astrocyte.

I nostri risultati indicano che gli acidi grassi tossici prodotti dai astrocytes svolgono un ruolo critico nella morte di cellula cerebrale e forniscono un obiettivo nuovo di promessa per il trattamento e forse anche l'impedimento, molte malattie neurodegenerative.„

Shane A. Liddelow, PhD., studia l'autore Co-Senior

Il Dott. Liddelow, un assistente universitario nel dipartimento della neuroscienza e della fisiologia ed in co-direttore del centro di Parekh per la neurologia interdisciplinare a salubrità di NYU Langone, aggiunge quello che mira a questi grassi invece delle celle che le producono possono essere un approccio più sicuro a trattare le malattie neurodegenerative perché i astrocytes alimentano le cellule nervose e rimuovono via il loro spreco. Fermandole dal lavoro complessivamente hanno potuto interferire con la funzione sana del cervello.

Sebbene rimanga poco chiara perché i astrocytes producono queste tossine, è possibile essi si è evoluto per distruggere le cellule danneggiate prima che possano nuocere ai loro vicini, dice il Dott. Liddelow. Nota che mentre le celle in buona salute non sono danneggiate dalle tossine, i neuroni diventano suscettibili degli effetti offensivi quando sono danneggiati, subiti una mutazione, o sono infettati dai prioni, le proteine contagiose e misfolded che svolgono un ruolo principale nella malattia della mucca pazza e nelle simili malattie. Forse nelle malattie croniche gradisca la demenza, questo trattamento altrimenti utile va via il cingolo e si trasforma in in un problema, gli autori di studio dicono.

Per la ricerca, i ricercatori hanno analizzato le molecole rilasciate dai astrocytes raccolti dai roditori. Egualmente geneticamente hanno costruito alcuni gruppi di mouse per impedire la produzione normale dei grassi tossici ed hanno guardato per vedere se la morte del neurone si è presentata dopo una lesione acuta.

“I nostri risultati forniscono che cosa è probabile la mappa molecolare più dettagliata fin qui di come il danno di tessuto piombo alla morte di cellula cerebrale, permettendo ai ricercatori di capire meglio perché i neuroni muoiono in tutti i tipi di malattie,„ dice il Dott. Liddelow, anche un assistente universitario nel dipartimento dell'oftalmologia a NYU Langone.

Il Dott. Liddelow avverte che mentre i risultati stanno promettendo, le tecniche genetiche usate per bloccare l'enzima che produce acidi grassi tossici in mouse non sono pronte per usare in esseri umani. Di conseguenza, la pianificazione seguente dei ricercatori è di esaminare la cassaforte ed i modi efficaci interferire con la versione delle tossine in pazienti umani. Il Dott. Liddelow ed i suoi colleghi precedentemente aveva indicato questi astrocytes neurotossici nei cervelli dei pazienti con la malattia di Huntington, della malattia del Parkinson e la sclerosi a placche, tra altre malattie.

Source:
Journal reference:

Guttenplan, K.A., et al. (2021) Neurotoxic reactive astrocytes induce cell death via saturated lipids. Nature. doi.org/10.1038/s41586-021-03960-y.