Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La pandemia COVID-19 può promuovere il cibo non sano nel Regno Unito.

La pandemia corrente di malattia 2019 di coronavirus (COVID-19) ha causato i cambiamenti severi e vasti nel comportamento dovuto l'entrata in vigore di vari interventi non farmaceutici (NPIs) per contenere la diffusione del coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo.

Un nuovo studio pubblicato sul medRxiv* del " server " della pubblicazione preliminare discute i cambiamenti dietetici come conseguenza della pandemia, con particolare riferimento ad ad alta percentuale di grassi, sale ed alimenti dello zucchero (HFSS) e la loro associazione con lo stile di vita specifico e fattori e scelte sociodemografici.

Studio: Impatto di pandemia COVID-19 su comportamento di dieta fra gli adulti BRITANNICI: Un'analisi longitudinale dello studio di HEBECO. Credito di immagine: Produzioni/Shutterstock.com di Syda

Sfondo

Le misure pandemiche sono state stabilite dalla metà posteriore del marzo 2020 ed in gran parte sono state rimanere efficaci fino a giugno 2020. Ciò è seguito stata da un periodo ulteriore di rilassamento fino a settembre 2020. L'impulso successivo nei casi piombo alla nuova imposizione delle restrizioni, culminante in un lockdown completo nel dicembre 2020.

La severità di COVID-19 in gran parte è collegata con alto grasso corporeo e salubrità metabolica. Questi fattori sono determinati dalla dieta, in misura importante, che quindi contribuisce significativamente al carico della malattia.

I reticoli dietetici si sono spostati durante la pandemia, probabilmente dovuto i comportamenti alterati di salubrità. Questi, a loro volta, sono collegati con i cambiamenti nell'accessibilità ad alimento, profili del lavoro, vita nazionale, sforzo, sonno, attività fisica, fumante e bevente.

Come previsto, i reticoli dietetici sono cambiato più contrassegnato all'inizio della pandemia ed hanno ritornato al normale in seguito. Gli studi più iniziali indicano che la maggior parte della gente ha risposte ampiamente varianti alla pandemia in termini di ingestione di cibo, senza cambiamento globale.

Il comportamento dietetico è collegato a molti altri fattori che urtano la salubrità e la severità COVID-19, quale l'esercizio fisico, indice di massa corporea (BMI) ed all'età. Questo tipo di comportamento egualmente riflette l'agitazione mentale ed emozionale aumentata come conseguenza della pandemia; Quindi, l'impatto cronico di una dieta cambiante può essere serio.

I comportamenti correnti di HElth durante COVID-19 lo studio pandemico (HEBECO) hanno compreso le domande circa l'assunzione media degli spuntini/pasti di HFSS e l'assunzione della verdura e della frutta (FV) in adulti negli adulti del Regno Unito. Tutti i partecipanti di studio sono stati riflessi all'inizio, 3 - e punti di 6 mesi di tempo ed in tutto la pandemia. I ricercatori dello studio corrente hanno tentato di stimare i fattori sociodemografici, in relazione con pandemica e comportamentistici collegati ai cambiamenti in questi parametri durante il periodo di studio.

Risultati di studio

I ricercatori hanno studiato circa 1,500 persone, di cui ha compreso una proporzione elevata delle femmine come pure le persone più anziane, bianche, disoccupate di stato socioeconomico basso. Più gente che ha vissuto nelle famiglie con soltanto gli adulti è stata isolata, avuta un più di alta qualità di vita e tende a fumare più di meno, ha avuta assunzioni più basse del pasto di HFSS ed ha avuta un'più alta assunzione di FV.

Gli spuntini di HFSS sono aumentato marcato durante i primi tre mesi dello studio fino maggio e giugno 2020. La loro assunzione poi è caduto da ora agosto-settembre sotto alla soglia pre-pandemica. Entro sei mesi, o novembre-dicembre, l'assunzione mensile è aumentato ai livelli quasi identici confrontati all'assunzione pre-pandemica.

Circa la metà degli oggetti ha detto stavano mangiando più spuntini di HFSS da 26 parti un il mese, mentre la metà ha detto che avevano diminuito la loro assunzione mensile da 24 parti.

Parti dell'assunzione del pasto di HFSS cadute leggermente, anche prima che la pandemia cominci, a circa sei un il mese. Entro tre mesi o agosto-settembre 2020, la parte mensile è rimanere con calma ma è aumentato a 6,6 da ora novembre-dicembre. L'assunzione definitiva era ancora sotto la figura pre-pandemica.

Più di un terzo degli oggetti ha detto che stavano mangiando meno pasti di HFSS. Comparativamente, circa 45% dei dichiaranti ha detto che stavano mangiando più pasti di HFSS, ciascuno da una media di cinque pasti un il mese.  

L'assunzione di FV era circa 70% prima della pandemia e rimanente coerente durante il periodo di studio fino all'ultimo punto in cui leggermente è diminuito. Sopra un decimo dello studio i dichiaranti hanno indicato che non hanno mangiato abbastanza FV per incontrare le assunzioni quotidiane raccomandate; tuttavia, 8% ha indicato che stavano incontrando queste soglie a sei mesi.

Le femmine come pure quelle con un di qualità inferiore di vita, sono state trovate mangiare più spuntini di HFSS durante il periodo di studio. Ciò è stata collegata all'più alta assunzione del pasto di HFSS ai punti differenti di tempo.

A tutte le età, l'assunzione dello spuntino di HFSS è andato su all'inizio della pandemia ma successivamente è diminuito in mezzo novembre-dicembre per i giovani. All'inizio della pandemia, l'assunzione dello spuntino di HFSS e del pasto è stata correlata. Tuttavia, da ora agosto-settembre, l'assunzione dello spuntino di HFSS stava diminuendo, indipendente dall'assunzione del pasto di HFSS.

Entro sei mesi, coloro che stava mangiando più pasti di HFSS all'inizio continuati per agire in tal modo o restituiti ai loro livelli originali entro sei mesi. Coloro che ha avuto assunzioni più basse del pasto di HFSS non hanno mostrato alcun aumento.

Implicazioni

Questo studio suggerisce che la pandemia sia associata con i cambiamenti avversi di lungo termine nei comportamenti dietetici, in grado di ampliare i reticoli dietetici suboptimali attuali degli adulti BRITANNICI.„

Lo studio aggiunge alle conoscenze attuali circa l'impatto della pandemia sulla dieta relativamente l'altri sociale, mentale ed allo stile di vita/ai cambiamenti comportamentistici causati dalla pandemia.

I ricercatori hanno trovato che l'assunzione media degli spuntini e dei pasti di HFSS ha variato ampiamente in adulti BRITANNICI sopra la pandemia. L'assunzione dello spuntino finalmente ha ritornato ai livelli pre-pandemici. Per contro, l'assunzione del pasto di HFSS è rimanere sotto i livelli trovati prima della pandemia. L'assunzione di FV è rimanere costante fino alla fine di 2020, dopo di che meno gente ha incontrato le assunzioni raccomandate.

Gli spuntini di HFSS erano più probabili essere usati dalle femmine e coloro che ha avuto un di qualità inferiore di vita. L'assunzione relativa all'età dei pasti/spuntini di HFSS ha differito ai periodi differenti della pandemia.

le famiglie solo adulto erano più probabili avere un'più alta assunzione del pasto di HFSS verso la seconda metà del periodo di studio. Ciò era egualmente vero per quelle con un'più alta assunzione degli spuntini di HFSS. Ciò ha potuto essere dovuto l'effetto degli adulti con un'più alta ingestione di cibo di HFSS sulle abitudini alimentari di altre alle ore del pasto comuni.

La gente che ha avuta più alto BMIs ed era meno inattiva ha avuta assunzioni globalmente più basse di FV.

Gli scienziati postulano che questi cambiamenti potrebbero essere l'effetto delle chiusure di affari che hanno pregiudicato la disponibilità dell'alimento, l'accessibilità, o le abitudini di acquisto. Poiché gli spuntini di HFSS sono più convenienti, economici e capaci di immagazzinaggio di lunga durata, questi potrebbero essere preferiti, particolarmente con le minacce presunte delle penurie alimentari durante la fase in anticipo della pandemia.

Il cibo della comodità era un modulo del cibo non sano, con il cibo per attenuare la noia o attenuare una vita di bassa qualità. Questi meccanismi conosciuti di fare fronte allo sforzo o all'ansia sono collegati ad un aumento nell'assunzione degli spuntini non sani, coppia con un'assunzione diminuita di FV. Purtroppo, questa pratica iniziale può rinforzare in un'abitudine.

“Una dieta difficile è il più grande fattore di rischio comportamentistico per [vita anni di inabilità-regolato] i DALYs persi ed in secondo luogo soltanto al fumo per anni della vita persa, indicando una forte esigenza di atto di polizza aiutare le persone ad operare le scelte dietetiche sane.„

La gente ad ad alto rischio dei cambiamenti dietetici non sani dovrebbe essere mirata a nelle campagne per diminuire l'obesità aumentando l'accessibilità e la disponibilità degli alimenti sani come pure diminuendo la pubblicità degli alimenti non sani. Gli effetti del cibo come componente di una famiglia dovrebbero anche essere considerati, come dovrebbe la possibilità di rendere sano mangiando una norma del gruppo o del sociale.

Ciò richiede mettere a disposizione le risorse per creare i cambiamenti nelle abittudine alimentare, promuovere la scelta libera degli alimenti sani dalle persone e dai gruppi e sottolineare la soddisfazione che viene da tali reticoli.

avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2021, October 06). La pandemia COVID-19 può promuovere il cibo non sano nel Regno Unito.. News-Medical. Retrieved on December 09, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20211006/COVID-19-pandemic-may-have-promoted-unhealthy-eating-in-the-UK.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "La pandemia COVID-19 può promuovere il cibo non sano nel Regno Unito.". News-Medical. 09 December 2021. <https://www.news-medical.net/news/20211006/COVID-19-pandemic-may-have-promoted-unhealthy-eating-in-the-UK.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "La pandemia COVID-19 può promuovere il cibo non sano nel Regno Unito.". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20211006/COVID-19-pandemic-may-have-promoted-unhealthy-eating-in-the-UK.aspx. (accessed December 09, 2021).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2021. La pandemia COVID-19 può promuovere il cibo non sano nel Regno Unito.. News-Medical, viewed 09 December 2021, https://www.news-medical.net/news/20211006/COVID-19-pandemic-may-have-promoted-unhealthy-eating-in-the-UK.aspx.