Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati identificano un nuovo metodo per curare il cancro al seno triplo-negativo

Un gruppo dei clinici e degli scienziati dal centro nazionale Singapore del Cancro (NCCS), il policlinico di Singapore (SGH) ed istituto del genoma di A*STAR di Singapore (GIS) ha identificato un metodo novello per curare il cancro al seno triplo-negativo (TNBC). Ha scoperto che le cellule tumorali passano fra gli stati differenti delle cellule e possono cambiare da essere meno aggressive (" epiteliale ") essere più aggressive (" mesenchymal ") e vice versa.

Convertendo le cellule tumorali altamente aggressive per diventare meno aggressivi, i tumori sono innescati per rispondere meglio alla chemioterapia, che funziona per eliminare le cellule tumorali. Questa scoperta piombo al lancio di un test clinico umano lungo tre anno, BEXMET (da transizione Mesenchymal-Epiteliale indotta Bexarotene), per studiare questo approccio non convenzionale a trattare TNBC.

TNBC è più aggressivo di altri sottotipi del cancro al seno, con le opzioni limitate del trattamento e una prognosi difficile. TNBC verifica la quantità negativa a ricevitore dell'estrogeno (ER), ricevitore del progesterone (PR) e fattore di crescita epiteliale umano receptor-2 (HER2), quindi il riferimento 'atriplo-negativo nel suo nome. Ciò egualmente significa che i trattamenti che mirano al ER, a PR e a HER2 non sono efficaci. Per quella ragione, la chemioterapia è ancora il trattamento standard di sostegno per TNBC.

Lo sviluppo delle droghe novelle dell'oncologia è costoso e l'accessibilità e l'accessibilità possono essere una sfida. Il concetto provato dal gruppo di NCCS, di SGH e di GIS comprende alterare gli stati della cellula tumorale in modo che siano più suscettibili della chemioterapia attualmente disponibile. Ciò può essere un modo redditizio trattare TNBC, con il potenziale di trattare una più vasta gamma di altri cancri.

Il gruppo ha cominciato studiando il tessuto del cancro al seno dai pazienti di SGH e di NCCS nel 2017 per capire le vie che gestiscono il comportamento delle cellule tumorali, in termini di loro capacità di invadere e spargersi. Fare leva altamente ha avanzato il sequenziamento del genoma e le capacità funzionali di genomica ai GIS, la ricerca hanno trovato che Bexarotene - appartenendo alla classe A di droghe conosciute come i retinoids - può convertire lo stato “mesenchymal„ più aggressivo delle cellule in stato “epiteliale„ meno aggressivo delle cellule. Questo trattamento biologico egualmente è definito transizione mesenchymal--epiteliale (INCONTRATA). Ciò è la prima volta che Bexarotene è stato impiegato per facilitare il trattamento INCONTRATO nel lavoro preclinico del cancro al seno.

Questi risultati sono stati pubblicati nel ¹ in anticipo di scienza del giornale il 7 ottobre 2021. Lo studio piombo dall'autore co-senior, il Dott. Tam Wai Leong, guida del gruppo e del direttore associato del laboratorio di biologia di traduzione del Cancro ai GIS.

Le cellule tumorali sono astute ed hanno modi eludere il trattamento, a volte con intraprendere questo stato “mesenchymal„ resistente alla droga delle cellule. Invece di affrontare i tumori convenzionalmente con l'amministrazione diretta della chemioterapia, la soluzione può essere al primo coassiale loro in uno stato meno aggressivo prima che la chemioterapia sia data. Ciò è una partenza da trattamento del cancro standard. Domare il comportamento di tali celle maligne prima della loro ablazione può lavorare meglio e risultato nelle risposte cliniche più durevoli.„

Dott. Tam Wai Leong, guida del gruppo e del direttore associato, laboratorio di biologia di traduzione del Cancro, istituto del genoma di Singapore

Nelle prove precliniche eseguite nei modelli animali, Bexarotene ha cambiato gli stati delle cellule di TNBC da mesenchymal ad epiteliale, rendendo le celle di TNBC più suscettibili della chemioterapia convenzionale, che ha provocato le risposte più durature che hanno tenuto la ricaduta del cancro alla campata.

Questi risultati del laboratorio direttamente sono stati tradotti alla regolazione umana con il test clinico, BEXMET. La prova mira a convalidare dai i cambiamenti di stato indotti Bexarotene delle cellule di TNBC che erano pre--clinico osservato ed a valutare la tollerabilità e l'efficacia del ² di combinazione della chemioterapia di Bexarotene-Capecitabina.

“a risultati basati a laboratorio pubblicati in un giornale scientifico non traducono sempre alla regolazione clinica per varie ragioni. Per il nostro studio, c'è una versione attuale del clinico-grado dell'induttore INCONTRATO (Bexarotene), che ha facilitato significativamente la traduzione diretta alla regolazione clinica. Speriamo che i risultati da BEXMET siano il primo punto nell'introdurre un concetto novello nel trattamento del cancro,„ abbiamo detto il Dott. Elaine Lim, Senior Consultant, dipartimento del petto e la ginecologia, divisione del ricercatore principale di BEXMET e dell'autore co-senior dell'oncologia medica, NCCS.

Il direttore di ricerca a NCCS, il professor di delegato Medical il recipiente Tean compartecipe, “il test clinico di BEXMET è un testamento alla forte conduttura della ricerca del banco--lato del letto che il centro nazionale Singapore del Cancro ha costruito, in collaborazione con i partner come l'istituto del genoma di A*STAR di Singapore. Siamo perfettamente sospesi applicare la ricerca di scienza di base per rispondere ai bisogni dei malati di cancro e per migliorare i risultati di salubrità.„

Source: