Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Un'indagine sull'infezione SARS-CoV-2 nelle gravidanze diabetiche

In un nuovo studio pubblicato nella gravidanza e nel parto del giornale BMC, i ricercatori discutono la scienza di base e clinica delle correlazioni potenziali fra i diabeti melliti e la malattia 2019 (COVID-19) di coronavirus nelle gravidanze.

Studio: SARS-CoV-2 nelle gravidanze diabetiche: una rassegna sistematica di definizione. Credito di immagine: Halfpoint/Shutterstock.com

Circa lo studio

Sia COVID-19 che i diabeti melliti sono pandemici. La severità aumentata di COVID-19, che è causata da infezione con il coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo, è stata riferita in pazienti con i diabeti melliti. Tuttavia, le implicazioni cliniche di COVID-19 nelle gravidanze diabetiche sono sconosciute.

Per capire questo migliore, i ricercatori dello studio corrente hanno effettuato un esame sistematico di definizione in MEDLINE (PubMed), in EMBASE, in CINAHL, nella libreria di Cochrane e nel Web della collezione di base di scienza nel settembre 2020.

A seguito di PRISMA per gli esami sistematici ed istituto di Joanna Briggs per le linee guida sistematiche di esami di definizione, i ricercatori hanno effettuato le ricerche di letteratura su COVID-19 e diabete mellito (i), COVID-19 e gravidanza (ii) e gravidanze diabetiche e di COVID-19 (iii). I ricercatori erano specificamente interessati nei meccanismi patofisiologici, risultati e funzionalità cliniche, selezione e gestione.

La prognosi delle donne incinte con i diabeti melliti e COVID-19 può essere associata con i meccanismi di fondo potenziali, quale un assorbimento virale semplificato dall'enzima di conversione dell'angiotensina 2 (ACE2), che è il ricevitore per SARS-CoV-2, un più alto valore basale dell'entrata principale delle citochine proinflammatory, essendo attivazione della piastrina come pure hypoxic, embolia e preeclampsia. COVID-19 può predisporre le persone infettate all'inizio del diabete mellito.

SARS-CoV-2 e diabete

Mentre i diabeti melliti e la malattia cardiovascolare erano i comorbidities più comuni osservati in pazienti SAR-CoV-2, parecchi studi hanno riferito l'incidenza del diabete mellito per essere due volte alti in casi gravi di COVID-19. Ancora, i pazienti diabetici con COVID-19 sono ad un maggior rischio di ammissione dell'unità di cure intensive e ad un soggiorno più lungo nell'ospedale.

Lo studio ha osservato che in pazienti COVID-19 con i diabeti melliti, c'era un elevato rischio per polmonite severa, la versione degli enzimi di lesione del tessuto, risposta immunitaria alterata e più debole dei livelli elevati del siero dei biomarcatori in relazione con l'infiammazione, e un rischio aumentato per gli eventi prothrombotic.

“In generale, ci sono chiari suggerimenti che la prognosi dei pazienti diagnosticati con COVID-19 ed il dm può essere associata con un assorbimento virale semplificato dall'enzima di conversione dell'angiotensina 2 (ACE2) del ricevitore, con un più alto valore basale delle citochine proinflammatory che facilitano una tempesta di citochina, con essere hypoxemic e con i livelli elevati di via di segnalazione di AMPK/mTOR e di IL-6.„

SARS-CoV-2 e gravidanza

I preventivi della corrente indicano che quello circa 10% delle percentuali delle donne incinte sono diagnosticati con COVID-19. Di questi, il diabete preesistente è stato associato con COVID-19 severo nella gravidanza, piuttosto che il diabete mellito gestazionale.

Mentre i dati limitati sui risultati materni, fetali e neonatali delle donne incinte con l'infezione SARS-CoV-2 sono attualmente disponibili, gli elevati rischi delle complicazioni di gravidanza compreso la nascita ed il preeclampsia prematuri esistono. L'alto indice di massa corporea (BMI) e l'alta età materna sono altri fattori di rischio per COVID-19 severo in donne incinte.

Le emissioni quali febbre, la tosse, la sofferenza fetale, la consegna dalla sezione cesarean e la linfopenia, nominare alcuni, sono state trovate in una piccola percentuale delle donne. Considerevolmente, gli studi esaminati dagli autori non hanno trovato casi di polmonite e di morte ostetrica severe. Tutti gli infanti sopportati da queste madri egualmente hanno avuti buoni punteggi di Apgar.  Ulteriormente, la presenza di SARS-CoV-2 non è stata individuata in liquido amniotico, latte materno, sangue di cordone ombelicale e tamponi neonatali della gola.

Meccanismi potenziali in questione

ACE-2 è espresso in parecchi organi e tessuti metabolici importanti, alcuni di cui includono le beta celle pancreatiche, il tessuto adiposo, l'intestino tenue ed i reni. Di conseguenza, l'infezione con SARS-CoV-2 può piombo alle alterazioni del metabolismo del glucosio, così complicando la patofisiologia del diabete mellito di preesistenza o piombo ad altri meccanismi quali la carenza dell'insulina ed il rischio aumentato di chetoacidosi diabetica.

Gli squilibri metabolici che accadono con le malattie virali è ben noti. SARS-CoV-2 danneggia gli isolotti e causa il diabete mellito di nuova insorgenza. Mentre non c'è prova corrente sul ruolo di nuovo diabete mellito in donne incinte, è concepibile che COVID-19 potrebbe anche avviare il diabete gestazionale.

L'ipossia avviata da infiammazione e da disfunzione polmonari ha causato tramite l'infezione del ‐ 2 di CoV del ‐ di SAR è un risultato clinico importante in pazienti COVID-19. I pazienti COVID-19 con il dm erano ad un rischio aumentato di hypoxemia, che è stato associato indipendente con la mortalità in ospedale.

La lesione Hypoxic nella placenta e lo sviluppo di uno stato pre-eclamptico sono associati con lo stato iper-infiammatorio in COVID-19. La prova corrente indica che il preeclampsia può essere comune in pazienti incinti COVID-19.

Interazione di SARS-CoV-2, del diabete mellito e della gravidanza.

Lo stato infiammatorio materno severo causato da SARS-CoV-2 può provocare l'infiammazione nella placenta. La trasmissione attraverso la placenta egualmente è osservata.

“Di conseguenza, SARS-CoV-2 può causare la viremia materna, l'infezione placentare, l'infiammazione placentare e la viremia neonatale.„

Questi cambiamenti anche possono causare la programmazione trans-generazionale, che include fetale, perinatale e in utero la programmazione. Catturati insieme, questi effetti possono piombo alle conseguenze a lungo termine per la prole.

Più ulteriormente, esaminando la selezione e la gestione di COVID-19 nella gravidanza, imposto complicazioni dovuto le restrizioni del lockdown e distanziare sociale misurano il limite la sanità, prova, farmaco e dieta di queste donne incinte. Queste misure possono quindi piombo alla rilevazione soltanto delle donne ad alto rischio o dell'incapacità identificare il diabete mellito gestazionale nella fase iniziale. La medicina e la cura di Digital possono quindi aiutare come strumento innovatore, comprendendo gli interventi telemetrici o l'uso dei apps dello smartphone.

Conclusioni

I dati pubblicati su COVID-19 e le donne incinte con i diabeti melliti sono corrente insufficienti e la conoscenza in materia sta emergendo appena. Tuttavia, i rischi di COVID-19 severo per una donna diabetica incinta sono alti.

Dato le sfide nella gestione clinica come pure l'interazione complessa e trans-generazionale fra COVID-19 e le gravidanze diabetiche, i ricercatori in questo studio hanno sottolineato l'esigenza alle delle raccomandazioni basate a prova.

“Prevediamo il nostro esame per essere un punto di partenza per capire ed analizzare i meccanismi e l'epidemiologia il più efficacemente per trattare le donne con SARS-COV-2 ed il diabete nella gravidanza.„

Journal reference:
Dr. Ramya Dwivedi

Written by

Dr. Ramya Dwivedi

Ramya has a Ph.D. in Biotechnology from the National Chemical Laboratories (CSIR-NCL), in Pune. Her work consisted of functionalizing nanoparticles with different molecules of biological interest, studying the reaction system and establishing useful applications.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Dwivedi, Ramya. (2021, October 11). Un'indagine sull'infezione SARS-CoV-2 nelle gravidanze diabetiche. News-Medical. Retrieved on November 27, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20211011/An-investigation-of-SARS-CoV-2-infection-in-diabetic-pregnancies.aspx.

  • MLA

    Dwivedi, Ramya. "Un'indagine sull'infezione SARS-CoV-2 nelle gravidanze diabetiche". News-Medical. 27 November 2021. <https://www.news-medical.net/news/20211011/An-investigation-of-SARS-CoV-2-infection-in-diabetic-pregnancies.aspx>.

  • Chicago

    Dwivedi, Ramya. "Un'indagine sull'infezione SARS-CoV-2 nelle gravidanze diabetiche". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20211011/An-investigation-of-SARS-CoV-2-infection-in-diabetic-pregnancies.aspx. (accessed November 27, 2021).

  • Harvard

    Dwivedi, Ramya. 2021. Un'indagine sull'infezione SARS-CoV-2 nelle gravidanze diabetiche. News-Medical, viewed 27 November 2021, https://www.news-medical.net/news/20211011/An-investigation-of-SARS-CoV-2-infection-in-diabetic-pregnancies.aspx.