Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La nuova sorgente delle cellule staminali ha potuto contribuire a curare la gente con la sindrome di Alagille

I ricercatori da Sanford Burnham Prebys hanno scoperto una nuova sorgente delle cellule staminali appena fuori del fegato che potrebbe contribuire a curare la gente che vive con la sindrome di Alagille, una malattia genetica rara e incurabile in cui i dotti biliari del fegato sono assenti, piombo al danno ed alla morte di fegato severi. I risultati, pubblicati recentemente nell'epatologia del giornale, hanno generalmente estese implicazioni biomediche per la sindrome di Alagille e per l'affezione epatica compreso cancro.

“Siamo stati informati della potenza a ricupero del fegato a lungo, possibilmente anche ritornante a mito del greco antico di PROMETHEUS,„ dice l'autore principale Duc Dong, il Ph.D., un professore associato nel programma della genetica umana a Sanford Burnham Prebys. “Ma l'esistenza e la natura delle cellule staminali del fegato rimane un argomento intensamente dibattuto.„

Il nuovo studio suggerisce che la ragione che queste celle sono state così difficili da trovare possa essere che i ricercatori stanno guardando nel posto sbagliato.

Le cellule staminali che abbiamo trovato sono realmente fuori del fegato, non all'interno di, che può rendere la loro scoperta difficile. Pensiamo che queste “fuori le cellule staminali del fegato della casella„ agiscano più simile alle riserve, solo viaggiando nel fegato quando tutte le altre opzioni sono esaurite. Richiede soltanto a alcune di queste celle di entrare nel fegato e di moltiplicare a repopulate tutte celle perse alla malattia.„

Duc Dong, Ph.D., autore principale

Oltre 4 mila bambini ogni anno nasca con la sindrome di Alagille, che è causata da una mutazione che impedisce alle celle della condotta di formarsi nel fegato. E mentre la sindrome può risolvere occasionalmente naturalmente e ci sono i trattamenti disponibili gestire i sintomi, la malattia sono incurabili, portando un tasso di mortalità di 75% dall'adolescenza recente per quelli senza un trapianto del fegato.

“Abbiamo saputo ed il Dott. di supporto Dong per anni e noi ritiene il lavoro lui ed il suo gruppo fare su questa malattia fin qui è straordinario,„ dice Cher Bork, direttore esecutivo della sindrome Alliance di Alagille. “La speranza può essere difficile da ottenere per le famiglie che si occupano di tutta la malattia incurabile e le scoperte come questa guida danno che speranza di nuovo alle famiglie che vivono con questa circostanza di dominazione.„

Facendo uso degli zebrafish, che hanno molte degli stessi geni e vie cellulari degli esseri umani, il gruppo di ricerca di Dong poteva creare un modello della sindrome di Alagille selettivamente disattivando i geni connessi con la sindrome di Alagille. Questi geni codificano per i messaggeri chimici dalla via della tacca, un sistema di segnalazione trovato nella maggior parte dei animali che è compreso nella manutenzione embrionale delle cellule dell'adulto e dello sviluppo.

“Il nostro lavoro suggerisce che ci sia potenziale per rigenerazione del fegato nei pazienti di Alagille, ma perché questa via di segnalazione è mutata, le celle a ricupero non riescono completamente a maturare nelle celle di funzionamento della condotta del fegato,„ dice Dong.

In ulteriori studi sugli animali, il gruppo ha indicato che geneticamente riparando questa via di segnalazione, le celle a ricupero potrebbero remobilize per formare le condotte del fegato, riparanti la funzione del fegato e miglioranti la sopravvivenza. I ricercatori ora stanno facendo leva la loro scoperta per sviluppare le nuove terapie per la sindrome di Alagille.

“Abbiamo indicato non appena che la rigenerazione è possibile nei modelli della sindrome di Alagille, ma, come può essere migliorata,„ dice d'importanza Dong. “Queste celle mancanti della condotta possono rigenerare se dentellato/tacca è riparato ed il nostro laboratorio ha sviluppato la prima droga che può amplificare questa via.„

Mentre la nuova droga richiede ulteriori studi di avanzare nei test clinici, il gruppo già ha trovato che potrebbe migliorare la rigenerazione e la sopravvivenza nei modelli animali e può avviare la via della tacca in celle dai pazienti di Alagille. Questi risultati saranno pubblicati negli studi separati.

“Siamo promettenti che questa droga riparerà il potenziale a ricupero del fegato nei pazienti di Alagille, essere più simile al fegato di PROMETHEUS,„ aggiunge Dong.

Source:
Journal reference:

Zhao, C., et al. (2021) Intrahepatic cholangiocyte regeneration from an Fgf-dependent extrahepatic progenitor niche in a zebrafish model of Alagille Syndrome. Hepatology. doi.org/10.1002/hep.32173.