Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

a piattaforma basata a microscopia del contenuto di livello per selezione sierologica SARS-CoV-2

La conoscenza accurata sia dei casi correnti che precedenti di malattia 19 di coronavirus (COVID-19) è essenziale per gestire la diffusione rapida del coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo.

Le analisi sierologiche possono contribuire ad identificare le persone precedentemente esposte al virus che può potenzialmente essere immune. Inoltre, a piattaforme sierologiche basate a cella della selezione possono aiutare nell'identificazione degli anticorpi che possono essere inosservabili con altri metodi spiegati per studiare l'antigenicità del proteome SARS-CoV-2.

Un nuovo studio pubblicato sul " server " della pubblicazione preliminare del medRxiv* utilizzato ha automatizzato la microscopia contenta dell'immunofluorescenza di livello (AHCIM) per valutare l'attuabilità di un tal approccio per individuare le risposte immunitarie umorali contro le proteine SARS-CoV-2.

Motivazione

Lo scopo del riferimento di questo studio era di capire l'utilizzabilità alle delle piattaforme sierologiche basate a immunofluorescenza della selezione per identificare il nucleocapsid (n) e gli anticorpi della punta (s) in persone infettate SARS-CoV-2.

Il metodo applicato è ampiamente usato dai laboratori innumerevoli universalmente per molti scopi. Di conseguenza, gli scienziati hanno supposto che questo metodo potrebbe essere usato per vari scopi relativi a sierologia SARS-CoV-2 se della sensibilità e della specificità accettabili.

Lo studio

Fin qui, nessuno studio facendo uso ad un di un sistema basato a microscopia dell'alta immunofluorescenza di capacità di lavorazione ha esaminato completamente le risposte dell'anticorpo nei campioni umani del siero contro le proteine SARS-CoV-2.

Gli scienziati hanno trovato che la microscopia automatizzata dell'immunofluorescenza del contenuto di livello (AHCIM) era efficiente rapidamente nella schermatura dei sieri per gli anticorpi contro le proteine di SARS-CoV-2 N, di S e di m. (membrana).

Facendo uso di un metodo semiquantitativo, hanno generato i rapporti di IgG dai valori medi dell'intensità della fluorescenza per cella non-transfected e transfected. Gli alti rapporti di IgG hanno indicato le forti risposte dell'anticorpo. Successivamente, i rapporti sono stati usati per valutare la sensibilità e la specificità di AHCIM per individuare N e la S IgG. È stato osservato che i risultati erano equivalenti a quelli veduti per le capacità di assorbimento misurate da ELISA.

Fare diminuire il numero delle celle transfected migliora 488 rapporti dell
Fare diminuire il numero delle celle transfected migliora 488 rapporti dell'intensità. (A) Le immagini rappresentative del nucleocapsid di StrepTagged SARS-CoV-2 transfected le celle imaged ai rapporti differenti del transfected di alle celle non-transfected. I campioni del siero con le forti (A09), (C08) risposte intermedie (C01) e deboli di IgG del nucleocapsid SARS-CoV-2 sono stati selezionati. Le celle di Transfected placcate al confluency 100% sono state spaccate alle diluizioni indicate, sono state fissate, incubato state con i sieri pazienti e sono elaborato state per l'immunofluorescenza come descritte. (B) ha automatizzato una quantificazione di 488 rapporti dell'intensità per i campioni A09, C01 e C08 ed il campione negativo D06 del siero COVID19 del siero COVID19. La densità diminuente delle cellule aumenta il rapporto di IgG per i forti, campioni intermedi e deboli del positivo COVID-19.

Gli scienziati hanno notato che a metodi basati ELISA richiedono l'accesso alle proteine depurative e nel caso questi non siano disponibili, AHCIM può essere un'alternativa più economica e più veloce individuare gli anticorpi di SARS-CoV-2 N e di S.

Gli studi precedenti pricipalmente hanno riferito a capacità di lavorazione bassa la valutazione qualitativa dei titoli dell'anticorpo. Lo studio corrente presenta una capacità di lavorazione veloce e alta e un metodo semiquantitativo ed è, quindi, un aggiornamento sopra i metodi di vagliatura sierologici precedenti.

Una volta che il sistema di individuazione N e le proteine di S fosse convalidato, i ricercatori hanno progredito sopra alle risposte studianti dell'anticorpo alla proteina di SARS-CoV-2 m.

Gli studi precedenti avevano identificato le risposte rilevabili dell'anticorpo contro la proteina di SAR-CoV m., che ha servito da motivazione per questo studio.

I ricercatori hanno osservato che 84,7% dei campioni collaudati di COVID hanno avuti IgG rilevabile contro il M. Questi risultati sono stati confermati da un altro studio recente che egualmente ha trovato un'alta prevalenza degli anticorpi di m. in sieri pazienti positivi COVID-19, facendo uso di citometria a flusso.

Confrontato ad altri studi, un numero alto dei pazienti COVID-19 agli anticorpi alla m. è stato individuato in questo studio. Ciò potrebbe essere guidata dallo stato in cui le proteine virali sono analizzate per la reattività con i sieri pazienti. Generalmente, un alto seroprevalence degli anticorpi di m. è stato osservato in pazienti COVID-19. Di conseguenza, la schermatura degli anticorpi di m. può essere utile alla prova sierologica SARS-CoV-2.

Parecchie complicazioni in prova dell'anticorpo risultano dall'uso molto diffuso della proteina di S come l'immunogeno utilizzato in vaccini. Ciò sottolinea l'utilità della proteina di m.

Precedentemente, le vaccinazioni che combinano la S e N come immunogeno egualmente sono state proposte, come che diminuirebbero l'esigenza sia prove dell'anticorpo di S che di N. Questo ulteriori punti culminanti il ruolo potenziale significativo della m. come indicatore sierologico.

Per provare questo, gli scienziati hanno identificato i casi classificati come quantità negativa COVID-19 (a causa della mancanza di anticorpi rilevabili di N) ma sono stati ristrutturati come positivo attraverso selezione per gli anticorpi di m. da AHCIM.

Hanno ritenuto che quello complementare ELISA con AHCIM potrebbe migliorare la sensibilità e la specificità della prova sierologica SARS-CoV2. Ancora, gli indicatori sierologici longevi permettono al serosurveillance ottimale COVID-19. L'analisi preliminare dei rapporti di m. e di N IgG (tracciati contro la prova di PCR del paletto di giorni) ha mostrato col passare del tempo una tendenza di diminuzione in N, ma non per il M.

Ricerca futura

Mentre i risultati preliminari sono incoraggianti, la più ricerca titoli sull'anticorpo di m. e di N è richiesta di stabilire la m. come indicatore sierologico longevo confrontato al N.

Altre domande importanti sono collegate con le correlazioni fra la presenza di anticorpi di m. ed i risultati di malattia e se gli anticorpi contro la m. sostengono l'attività di neutralizzazione delle risposte immunitarie umorali generate contro SARS-CoV-2.

Rivolgere queste domande della ricerca potrebbe aiutare immenso nello sviluppo del vaccino e nella guida che gli antigeni potrebbero essere utilizzati come indicatori dell'infezione priore nei metodi diagnostici.

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Priyom Bose

Written by

Dr. Priyom Bose

Priyom holds a Ph.D. in Plant Biology and Biotechnology from the University of Madras, India. She is an active researcher and an experienced science writer. Priyom has also co-authored several original research articles that have been published in reputed peer-reviewed journals. She is also an avid reader and an amateur photographer.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Bose, Priyom. (2021, October 20). a piattaforma basata a microscopia del contenuto di livello per selezione sierologica SARS-CoV-2. News-Medical. Retrieved on January 21, 2022 from https://www.news-medical.net/news/20211020/Microscopy-based-high-content-platform-for-SARS-CoV-2-serological-screening.aspx.

  • MLA

    Bose, Priyom. "a piattaforma basata a microscopia del contenuto di livello per selezione sierologica SARS-CoV-2". News-Medical. 21 January 2022. <https://www.news-medical.net/news/20211020/Microscopy-based-high-content-platform-for-SARS-CoV-2-serological-screening.aspx>.

  • Chicago

    Bose, Priyom. "a piattaforma basata a microscopia del contenuto di livello per selezione sierologica SARS-CoV-2". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20211020/Microscopy-based-high-content-platform-for-SARS-CoV-2-serological-screening.aspx. (accessed January 21, 2022).

  • Harvard

    Bose, Priyom. 2021. a piattaforma basata a microscopia del contenuto di livello per selezione sierologica SARS-CoV-2. News-Medical, viewed 21 January 2022, https://www.news-medical.net/news/20211020/Microscopy-based-high-content-platform-for-SARS-CoV-2-serological-screening.aspx.