Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I vaccini protettivi contro i coronaviruses hanno dovuto largamente proteggere dagli scoppi futuri

La pandemia di malattia 2019 di coronavirus (COVID-19), causata dal coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo di β-coronavirus, ha avvisato il mondo alla serietà della minaccia posata dai virus novelli. Per proteggere la popolazione del mondo dai simili scoppi futuri, i vaccini protettivi dai coronaviruses in relazione con SAR sono necessari largamente urgentemente.

In uno studio recente pubblicato in giornale di medicina sperimentale, un gruppo dei ricercatori piombo dall'università di Osaka ha generato un antigene immune che è stato basato su una proteina conservata sulla superficie dei virus in relazione con SAR. Una volta usato per immunizzare i mouse, questo antigene ha suscitato gli anticorpi dineutralizzazione contro i virus in relazione con SAR.

La proteina della punta di coronavirus è una proteina sulla superficie di SARS-CoV-2 a cui svolge un ruolo vitale nel fissare e di entrare, cellule ospiti. Specificamente, è il dominio dell'ricevitore-associazione (RBD) della proteina della punta che permette al virus di fissare alle cellule ospiti ed è quindi un obiettivo per lo sviluppo degli anticorpi di neutralizzazione e di un candidato vaccino di promessa. Il RBD è fatto di due regioni: la testa ed il nucleo. La testa è immune-più reattiva e così è la regione contro cui la maggior parte dei anticorpi sono creati naturalmente.

Tuttavia, la testa è alla la variazione più incline ed è il centro propulsore che è conservato strutturalmente fra i virus in relazione con SAR. Di conseguenza, è cruciale che gli anticorpi sono sollevati contro questo centro propulsore conservato del RBD per generare la inter-protezione contro i virus in relazione con SAR multipli.

Come gli autori principali Ryo Shinnakasu e Shuhei Sakakibara spiegano, “il tasto a generare un vaccino che la vasta inter-protezione di offerte fra i virus relativi è mirare ad una struttura sulla superficie virale che altamente è conservata. Il nostro approccio era di generare un vaccino in cui la regione non conservata è stata mascherata dal sistema immunitario tramite l'introduzione di una molecola del carboidrato (o glycan) con un metodo conosciuto come assistenza tecnica glycan. Ciò a sua volta esporrebbe il centro propulsore conservato del RBD della proteina della punta.„

Una volta usati per immunizzare i mouse, gli anticorpi protettivi sono stati indotti che hanno riconosciuto il centro propulsore di RBD non solo di SARS-CoV-2 ma anche di altri virus in relazione con SAR, quale il coronavirus del tipo di SAR del pipistrello, WIV1-CoV.

Ciò che trova sta promettendo specialmente perché dimostra il potenziale per i vaccini altamente protettivi contro i vari virus in relazione con SAR.

Malgrado l'esistenza di efficaci vaccini contro i virus correnti, c'è potenziale per l'emergenza di simili virus in futuro. Ciò evidenzia l'esigenza reale dei vaccini largamente protettivi contro i coronaviruses in relazione con SAR.„

Tomohiro Kurosaki, autore senior

L'approccio novello di progettazione vaccino che descrivono può contribuire a proteggere da una crisi di salubrità globale futura come quella sperimentata durante la pandemia COVID-19.

Source:
Journal reference:

Shinnakasu, R., et al. (2021) Glycan engineering of the SARS-CoV-2 receptor-binding domain elicits cross-neutralizing antibodies for SARS-related viruses. Journal of Experimental Medicine. doi.org/10.1084/jem.20211003.