Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio evidenzia il ruolo principale di uso di polysubstance nel rischio dell'overdose

Proprio mentre l'epidemia dell'opioide ha dominato l'attenzione nazionale negli ultimi dieci anni, la tariffa delle morti della dose eccessiva che comprendono la cocaina, la metamfetamina ed altri stimolanti triplicati, un nuovo studio nei veterani suggerisce.

Più della metà del 3.631 veterano che sono morto dalle dosi eccessive che comprendono queste droghe fra 2012 e 2018 egualmente hanno avuti altre sostanze nei loro sistemi, lo studio trova. In questo gruppo, la maggior parte di quelle altre sostanze erano opioidi, compreso sia il sintetico che gli opioidi di prescrizione.

Ma l'altra metà delle dosi eccessive interne del veterano che comprendono gli stimolanti è derivato dalla dose eccessiva dello stimolante senza la presenza di opioidi. Di quelle dosi eccessive che comprendono gli stimolanti ed altre sostanze dell'non opioide, tre quarti ha incluso l'alcool come fattore nelle loro morti.

La maggior parte dei veterani di cui le dosi eccessive sono state incluse nello studio - 70% -- non aveva ricevuto alcun trattamento in una clinica di dipendenza durante l'anno prima che morissero. Tuttavia, in conformità con l'attenzione aumentata agli opioidi, coloro che è morto da una combinazione di opioidi e gli stimolanti erano più probabili ricevere il trattamento di dipendenza, o essere diagnosticato con un disordine di uso della sostanza.

Lo studio, pubblicato nella dipendenza da un gruppo dal centro di dipendenza dell'università del Michigan, il centro di prevenzione di lesione di U-M ed il VA concentra per la ricerca di gestione clinica, manifestazioni il ruolo chiave di uso di polysubstance da quelli a rischio della dose eccessiva.

Gli autori notano quell'migliore accesso alle cure, particolarmente per i residenti delle zone rurali e coloro che ha avvertito l'essere senza tetto, sono necessari per i veterani ed altri. Egualmente notano ai i trattamenti basati a farmaco limitati per aiutare le persone a diminuire il loro uso di metamfetamina o di cocaina; ai i trattamenti basati a farmaco multipli sono disponibili per coloro che ha l'opioide o disordini di uso dell'alcool.

Lo studio egualmente evidenzia le disparità nel rischio della dose eccessiva dagli stimolanti. Per esempio, un terzo di tutte le morti della dose eccessiva che comprendono gli stimolanti era in veterani neri, come erano due terzi delle morti da cocaina da solo.

I residenti rurali erano più probabili morire da metamfetamina da solo o congiuntamente ad altre sostanze; se gli opioidi fossero presenti, erano più probabili essere opioidi di prescrizione piuttosto che gli opioidi sintetici.

Così siamo stati messi a fuoco sugli opioidi che stiamo mancando l'aumento tremendo nella gente che sta usando le sostanze multiple come pure in quelle facendo uso degli stimolanti soltanto, quando sappiamo che molta gente non attacca ad appena una sostanza. Il fatto che tanti di coloro che è morto di una dose eccessiva non avevano ricevuto il trattamento di disordine di uso della sostanza sta interessando particolarmente.„

Lara Coughlin, PhD, assistente universitario, dipartimento di psichiatria, università del Michigan

Ciò è importante, ha spiegato, perché i trattamenti di psicoterapia hanno provato efficace per disordine di uso dello stimolante, ma questi sono in genere disponibili soltanto nelle impostazioni del trattamento di dipendenza.

Coughlin precisa quella gente che usa la metamfetamina o la cocaina può avvertire il danno del cuore che le mette al maggior rischio di morte, particolarmente se egualmente usano gli opioidi, che diminuiscono l'apparato respiratorio. Lo studio ha trovato che 62% delle dosi eccessive che comprendono gli stimolanti era fra i veterani invecchiati 45 - 64.

“Dobbiamo sviluppare la migliore consapevolezza del ruolo degli stimolanti come fattore di rischio per la dose eccessiva e dell'esigenza di coloro che ha disordini di uso dello stimolante da fare riferimento per il trattamento, con noncuranza se egualmente stanno usando gli opioidi,„ ha detto Coughlin. “Sappiamo che la cocaina e la metamfetamina sono molto più probabili ora essere adulterate con fentanil o altri opioidi sintetici, così coloro che li usa necessità di essere fornito delle dosi di salvataggio del naloxone per usare ed avere bisogno di di sapere circa il rischio per la dose eccessiva nel caso essi o qualcuno essi siano con le esperienze una reazione inattesa e pericolosa.„

Source:
Journal reference:

Coughlin, L. N., et al. (2021) Patient characteristics and treatment utilization in fatal stimulant-involved overdoses in the ​​United States Veterans Health Administration. Addiction. doi.org/10.1111/add.15714.