Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La prova novella usa un villaggio virtuale per trattare la solitudine HIV-associata

Un nuovo test clinico progettato da Maile giovane Karris, MD, medico della medicina interna e specialista della malattia infettiva a salubrità di Uc San Diego, cerca di scoprire se la gente che vive con il HIV può trarre giovamento da supporto emozionale offerto da una comunità virtuale e da supporto fisico e da servizi prestati dai volontari della comunità.

Secondo uno studio di 356 pazienti con il HIV, pubblicato nell'AIDS e nel comportamento del giornale nel novembre 2017, 58 per cento hanno riferito i sintomi di solitudine, che è stata associata con il declino funzionale ed il rischio aumentato della mortalità.

AC+ di Karris “il secondo: Nuovo modello del villaggio,„ ha costituito un fondo per da una concessione $750.000 da Gilead Sciences, connetterà i partecipanti all'interno della comunità in linea sicura che può assicurare gli ascensori alla drogheria, al supporto tecnico per un home computer o appena ad una fronte di taglio amichevole da parlare con sopra schermo. In ritardo da COVID-19, la prova triennale corrente sta reclutando i partecipanti.

È circa il cambiamento della cultura di nuovo a come ha usato per essere, dove i vicini realmente si sono conosciuti e si sono aiutati e non avete dovuto preoccuparti così tanto per il vostro papà povero che vive solo, lontano da voi, perché avete saputo che i suoi vicini vi avrebbero chiamato se qualche cosa accadesse o si assicurasse che stesse mangiando.„

Maile giovane Karris, MD, medico della medicina interna e specialista della malattia infettiva a salubrità di Uc San Diego

Karris in primo luogo ha diventare cosciente di solitudine fra gli anziani con il HIV nel 2018, quando ha notato un numero crescente dei suoi pazienti che chiedono di vedere il suo mensile. Ciò la ha imbarazzata perché gli avanzamenti medici significati la maggior parte dei pazienti hanno richiesto appena una coppia di visite cliniche all'anno.

“Molti questi pazienti erano abbastanza risoluti e non potrei realmente capire perché,„ ha detto.

Poi un paziente ha offerto una spiegazione rivelatoria: “Mi ha detto che quando si siede a casa da solo, ritiene come sta aspettando appena per morire. E quando viene alla clinica, ha detto che ritiene come c'è qualcuno che realmente cure che è vivo.„

Le persone con il HIV nel loro 50s e 60s sono meno probabili avere un partner per dividere le loro vite con, o persino un amico per tutta la vita da chiamare, che le persone senza HIV, ha detto Karris, perché contraendo la malattia negli anni 80 e nei mezzi degli anni 90 molti dei loro amici o membri della famiglia possono già moriree.

Sebbene la seconda prova di AC+ soprattutto funzioni in una regolazione virtuale, tutti i partecipanti devono risiedere all'interno della distanza di azionamento ragionevole di a vicenda. Karris ha scelto San Diego centrale per la sua diversità, la sua cronologia trattando la crisi di HIV/AIDS e la sua vicinanza del ritrovo comunale di San Diego LGBT, che partnering con Karris per amministrare lo studio a causa della sui estesa conoscenza delle risorse, impegno e programma senior attuale.

La traccia metterà a fuoco soprattutto sulla gente che vive con il HIV, Karris ha detto che accoglie favorevolmente chiunque che ritenesse vita pericolosa o sola da sè, o che desiderasse restituire o essere generoso alla loro comunità.