Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio non trova collegamento fra le vaccinazioni COVID-19 ed il rischio di aborti iniziali

Un nuovo studio pubblicato in New England Journal di medicina non ha trovato correlazione fra le vaccinazioni COVID-19 ed il rischio di aborti di primo acetonide, fornenti ulteriore prova della sicurezza della vaccinazione COVID-19 durante la gravidanza.

Lo studio ha analizzato parecchie registrazioni nazionali di salubrità in Norvegia per confrontare la percentuale di donne vaccinate che hanno avvertito un aborto durante il primo acetonide e le donne che erano ancora incinte alla conclusione del primo acetonide.

“Il nostro studio non ha trovato prova di un rischio aumentato per perdita iniziale di gravidanza dopo che la vaccinazione COVID-19 ed aggiunge ai risultati da altri rapporti che supportano la vaccinazione COVID-19 durante la gravidanza,„ scrive gli autori di studio, che include il Dott. Deshayne Fell, un professore associato del co-author nel banco dell'epidemiologia e della salute pubblica nell'università di facoltà di Ottawa di medicina e di scienziato all'ospedale pediatrico dell'istituto di ricerca (CHEO) orientale di Ontario.

“I risultati stanno rassicurando per le donne che sono state vaccinate presto nella gravidanza e supportano la prova crescente che la vaccinazione COVID-19 durante la gravidanza è sicura.„

Il Dott. Fell, corrente piombo uno studio di Ontario sull'efficacia e sulla sicurezza dei vaccini COVID-19 e del gruppo internazionale dietro lo studio non ha trovato relazione fra il tipo di vaccino ricevuto e l'aborto. In Norvegia, i vaccini hanno usato Pfizer incluso, Moderna e AstraZeneca.

È importante che le donne incinte sono vaccinate poiché hanno un elevato rischio delle ospedalizzazioni e di COVID-19-complications ed i loro infanti sono all'elevato rischio di essere sopportato troppo presto. Inoltre, la vaccinazione durante la gravidanza è probabile assicurare la protezione all'infante neonato contro l'infezione COVID-19 nei primi mesi dopo la nascita.„

Autori di studio, università di Ottawa