Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Come la gravidanza influenza la risposta immunitaria SARS-CoV-2

La pandemia di malattia 2019 di coronavirus (COVID-19) causata dal coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo ha sfidato la competenza scientifica e clinica, quindi esponente le imperfezioni nella comprensione del virus e nell'esposizione delle lacune che sono esistito in delivery system di sanità nel mondo intero.

Studio: La gravidanza influenza le risposte immunitarie a SARS-CoV-2. Credito di immagine: Alina Troeva/ShutterstockStudio: La gravidanza influenza le risposte immunitarie a SARS-CoV-2. Credito di immagine: Alina Troeva/Shutterstock

A seguito dell'emergenza di SARS-CoV-2, parecchi studi sono stati effettuati per studiare le risposte immunitarie innate ed adattabili all'infezione virale ed alla vaccinazione in gruppi clinici differenti. Tuttavia, la maggior parte di questi studi hanno escluso l'allattamento e le donne incinte che hanno costituito una popolazione altamente vulnerabile per sviluppare le infezioni severe COVID-19. Ancora, le donne incinte non sono state incluse nei test clinici che quella piombo all'approvazione del mRNA-1273 e dei vaccini di BNT162b2 COVID-19.

Un articolo del fuoco pubblicato nella medicina di traduzione di scienza ha evidenziato due studi recentemente pubblicati che hanno studiato la risposta delle donne incinte alle infezioni naturali ed ai vaccini COVID-19. Egualmente ha contribuito a dimostrare le risposte dell'anticorpo in donne incinte e d'allattamenti sopra l'infezione e la vaccinazione.

Gravidanza: uno stato immunologico unico

La gravidanza è uno stato biologico unico in cui un bilanciamento del immunotolerance verso il feto è raggiunto che ulteriormente protegge la donna incinta dalle malattie infettive. Il gioco di destrezza è irrilevante poiché il sistema immunitario può essere influenzato sia dalle componenti materne che dalle componenti paterne quale la placenta. La placenta è un organo fetale-derivato e può essere dell'origine femminile o maschio.

I numerosi cambiamenti sistematici si presentano riguardo ad immunità innata ed adattabile in donne incinte, rendente li più suscettibili di influenza e di SARS-CoV-2. Tuttavia, l'immunizzazione tempestiva può proteggere direttamente le donne incinte ed il feto passivamente dal trasferimento degli anticorpi.

Il trasferimento passivo degli anticorpi si presenta attraverso la placenta ed il latte materno che fornisce l'infante dell'immunoglobulina funzionale (Ig). IgG materno è trasferito al feto legando ai ricevitori del Fc-dominio (FcRs) posizionati sulla superficie del livello delle cellule dello syncytiotrophoblast della placenta. Il glycation differenziale del Fc-dominio dell'anticorpo determina la quantità dell'anticorpo che è trasferito. Dopo parto, le madri egualmente trasferiscono gli anticorpi dell'IgA-isotipo attraverso il latte materno.

Una volta che gli anticorpi materni entrano nella circolazione neonatale, possono coordinare le diverse funzioni immuni quali neutralizzazione dell'antigene, non neutralizzazione e le funzioni comunicate per cellule. Le diverse risposte dell'anticorpo sono generate tramite l'infezione naturale come pure l'immunizzazione profilattica. Quindi, gli anticorpi risultanti possono differire secondo il metodo di esposizione dell'antigene. Queste differenze, a loro volta, possono alterare la natura funzionale degli anticorpi, la loro capacità essere consegnato al feto e la loro funzione biologica.

Qualità degli anticorpi nel contesto della gravidanza e dell'immunizzazione SARS-CoV-2

Uno degli studi ha compreso un approccio di sierologia dei sistemi al fenotipo gli anticorpi anti-SARS-CoV-2 nei sieri delle donne incinte, non gravide e d'allattamenti dopo l'amministrazione di mRNA-1273 o i vaccini di BNT162b2 COVID-19. I risultati hanno indicato che le donne incinte hanno mostrato i titoli più bassi dell'anticorpo SARS-CoV-2, le risposte limitate della sottoclasse di IgG e una capacità obbligatoria in diminuzione di FcR che segue la prima dose del vaccino rispetto alle donne non gravide. Tuttavia, le differenze minime sono state osservate dopo la seconda dose fra le donne incinte e d'allattamenti e le donne non gravide. Soltanto nel caso delle donne d'allattamento, gli anticorpi d'attivazione aumentati (NK) dell'uccisore naturale sono stati osservati dopo la seconda dose della vaccinazione.

Ancora, le differenze nelle risposte ad ogni formulazione vaccino del mRNA sono state osservate in donne incinte. Nel caso di mRNA-1237, le risposte immunitarie sono state arricchite per il neutrofilo e gli anticorpi direclutamento di NK. Al contrario, nel caso di BNT162b2, di più sono state arricchite per gli anticorpi meno specifici dell'FcRϒIIIa-associazione e di IgG1.

Per quanto riguarda immunità passiva, gli anticorpi superiori SARS-CoV-2 sono stati osservati in sieri materni rispetto ai sieri del cavo. Questa riduzione del trasferimento era molto probabilmente dovuto immunizzazione ad una tappa ulteriore della gravidanza. Ulteriormente, questa riduzione del trasferimento può essere dovuto un'abbondanza più bassa di anticorpi dell'FcRϒIIIa-associazione in donne incinte. Tuttavia, nel caso delle donne d'allattamento, gli anticorpi superiori con le maggiori qualità dell'FcR-associazione e funzionali sono stati osservati dopo la vaccinazione.

Influenza del sesso fetale su immunità materna nell'infezione COVID-19

L'altro studio ha compreso l'indagine sull'anticorpo e le risposte antivirali dell'interferone nelle donne incinte infettate e non infette di COVID-19 e se il sesso del feto ha avuto un impatto su queste risposte. Per determinare l'effetto del sesso fetale sulla risposta dell'anticorpo, i titoli dell'anticorpo anti-SARS-CoV-2 sono stati quantificati con le funzioni e le specificità in sieri del cavo e materno di sangue delle gravidanze con i feti femminili e maschii.

I risultati hanno indicato che le madri che portano i feti maschii hanno avute titoli più bassi degli anticorpi di IgG per tutti gli antigeni specifici SARS-CoV-2. Ciò suggerisce che il sesso fetale pregiudichi le risposte materne dell'anticorpo. Ancora, il rapporto di trasferimento degli anticorpi SARS-CoV-2 era più basso nel sangue di cavo per le gravidanze maschii rispetto alle gravidanze femminili

Ulteriormente, la macchiatura e le analisi placentari del genoma sono state fatte per determinare se le differenze sesso-specifiche nell'espressione placentare di FcR sono esistito. I risultati hanno indicato un'espressione aumentata di FcRn, FcRϒII e FcϒRIII come pure la co-localizzazione aumentata di FcRn e di FcRϒIII nel caso della placenta maschio-derivata. Il delineamento di Glycan ha rivelato che nel caso delle gravidanze maschii, gli più alti titoli degli anticorpi sono stati modificati dalla glicosilazione e dal fucosylation. Gli anticorpi di Fucosylated sono trasferiti meno efficientemente tramite l'FcRϒIIIa-associazione che spiega il trasferimento più basso di IgG nel caso delle gravidanze maschii.

Conclusione

Gli studi discussi erano abbastanza efficaci nella determinazione le risposte dell'anticorpo delle donne incinte infettate con SARS-CoV-2 e dell'effetto del sesso fetale su queste risposte. Ancora, ci sono le implicazioni cliniche dirette per l'infezione COVID-19 come pure le strategie materno-fetali future della vaccinazione. Gli studi egualmente hanno sottolineato l'incorporazione delle donne incinte nelle fasi differenti della gestazione nei test clinici per lo sviluppo dei vaccini.

Journal reference:
Suchandrima Bhowmik

Written by

Suchandrima Bhowmik

Suchandrima has a Bachelor of Science (B.Sc.) degree in Microbiology and a Master of Science (M.Sc.) degree in Microbiology from the University of Calcutta, India. The study of health and diseases was always very important to her. In addition to Microbiology, she also gained extensive knowledge in Biochemistry, Immunology, Medical Microbiology, Metabolism, and Biotechnology as part of her master's degree.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Bhowmik, Suchandrima. (2021, October 25). Come la gravidanza influenza la risposta immunitaria SARS-CoV-2. News-Medical. Retrieved on January 23, 2022 from https://www.news-medical.net/news/20211025/How-pregnancy-influences-SARS-CoV-2-immune-response.aspx.

  • MLA

    Bhowmik, Suchandrima. "Come la gravidanza influenza la risposta immunitaria SARS-CoV-2". News-Medical. 23 January 2022. <https://www.news-medical.net/news/20211025/How-pregnancy-influences-SARS-CoV-2-immune-response.aspx>.

  • Chicago

    Bhowmik, Suchandrima. "Come la gravidanza influenza la risposta immunitaria SARS-CoV-2". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20211025/How-pregnancy-influences-SARS-CoV-2-immune-response.aspx. (accessed January 23, 2022).

  • Harvard

    Bhowmik, Suchandrima. 2021. Come la gravidanza influenza la risposta immunitaria SARS-CoV-2. News-Medical, viewed 23 January 2022, https://www.news-medical.net/news/20211025/How-pregnancy-influences-SARS-CoV-2-immune-response.aspx.