Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Trasferimento placentare sessualmente dimorphic dell'anticorpo durante l'infezione SARS-CoV-2

a differenze basate a sesso nella trasmissione, nella severità e nella mortalità di malattia COVID-19 sono state riferite dalle fasi iniziali della pandemia in infanti, con il meccanismo di fondo che rappresenta queste differenze non ancora completamente capite.

In un documento recentemente pubblicato nella medicina di traduzione di scienza del giornale da Bordt et al. (19 ottobre 2021th), le infezioni materne SARS-CoV-2 sono studiate con particolare attenzione al trasferimento materno-fetale dell'anticorpo e dalle alle risposte placentari indotte da virus dell'interferone, trovanti una risposta sessualmente dimorphic che provoca poco trasferimento dell'anticorpo nel feto maschio.

Un'più alta tariffa di SARS-CoV-2 severo è stata riferita fra il maschio che gli infanti femminili, anche manifestantesi più comunemente come sindrome infiammatoria di sistema multiplo in bambini (DIVERSI). L'immunità neonata è fortemente dipendente sul trasferimento dell'immunoglobulina-G materna (IgG) via la placenta. Questo trattamento corrente è sfruttato nella generazione dell'immunità indotta da vaccino all'interno del feto contro i virus quale influenza.

IgG materno è trasferito al feto dai ricevitori neonatali di Fc nella placenta, di cui ci sono parecchi tipi (FcRn, FCγRII e FCγRIII) e dall'espressione di cui è modulato da tipi I ed II interferone. a differenze basate a sesso nella risposta di segnalazione dell'interferone a SARS-CoV-2 sono state notate nella popolazione adulta, sebbene pochi studi avessero messo a fuoco sulla differenza esagerata celebre in infanti.

Come lo studio è stato svolto?

Sessantotto donne incinte diagnosticate con o a rischio dell'infezione SARS-CoV-2 sono state reclutate per lo studio, con i casi confermati dalla prova di RT-PCR. I campioni di sangue sono stati raccolti prima della nascita e dal cordone ombelicale subito dopo della consegna, con ulteriori biopsie del tessuto anche raccolte dal cavo attualmente. La metà dei partecipanti stava sopportando i bambini maschii o femminili, rispettivamente, con altri dati demografici quali l'età ed il rischio di comorbidity SARS-CoV-2 uguali fra i gruppi. All'interno di questa piccola dimensione del campione, nessuna differenza fetale nella gestazione invecchia o la severità di malattia è stata notata ha basato sul sesso. Tuttavia, globale, i bambini delle madri infettate con SARS-CoV-2 erano in media di peso alla nascita leggermente più basso. Inoltre, nessuno degli infanti sopportati precedentemente delle madri infettate SARS-CoV-2 stesse sono stati infettati con il virus sopra la nascita.

Gli anticorpi specifici SARS-CoV-2 contro la proteina della punta, il dominio obbligatorio del ricevitore, gli sottounità S1 e S2 della proteina della punta e il nucleocapsid sono stati caratterizzati in ogni campione dall'analisi enzima-collegata dell'immunosorbente. Il gruppo ha trovato che i titoli materni di IgG contro gli antigeni SARS-CoV-2 erano più bassi in madri che portano i feti maschii che le femmine. Più ulteriormente, quello il titolo degli anticorpi era più basso nel cordone ombelicale riguardante i propri titoli della madre quando porta un infante maschio. I cordoni ombelicali nei feti femminili', una riduzione relativa in cavo specifico IgG del nucleocapsid soltanto sono stati osservati, con i titoli contro la punta e le sue sottoregione mantenute allo stesso livello di in madri non infette. Il gruppo nota che i livelli di IgG sono più bassi fra sia gli infanti femminili che maschii di quanto preveduti in base alle osservazioni di altri agenti patogeni quale influenza.dd

Le madri positive SARS-CoV-2 con i feti maschii dimostrano i titoli materni diminuiti ed il trasferimento placentare degli anticorpi di SARS-CoV-2-specific rispetto a quelli ai feti femminili.A. Gli istogrammi descrivono la proteina della punta, i titoli materni proteina-specifici IgG1 di RBD-, dello S1, di S2- e di N (N = 11 per gruppo). La F indica che la femmina e la m. indica il feto maschio. Le differenze attraverso i gruppi sono state valutate da ANOVA bidirezionale seguito dalle analisi di Bonferroni post hoc. C
Le madri positive SARS-CoV-2 con i feti maschii dimostrano i titoli materni diminuiti ed il trasferimento placentare degli anticorpi di SARS-CoV-2-specific rispetto a quelli ai feti femminili. A. Gli istogrammi descrivono la proteina della punta, i titoli materni proteina-specifici IgG1 di RBD-, dello S1, di S2- e di N (N = 11 per gruppo). La F indica che la femmina e la m. indica il feto maschio. Le differenze attraverso i gruppi sono state valutate da ANOVA bidirezionale seguito dalle analisi di Bonferroni post hoc. C'era un effetto principale del sesso fetale sui titoli materni IgG1. MFI, intensità mediana di fluorescenza. *p < 0,05. La B a F. Dot traccia mostrare la proteina relativa della punta (B), RBD- (C), S1 (D), S2- (E) e N proteina-specifico (F) sangue materno (m) e sangue di cavo (C) titoli di IgG1 (N = 11 per gruppo). Neonati femminili di - le madri positive CoV-2 sono indicate in arancione-chiaro. I maschi sopportati alle madri positive SARS-CoV-2 sono indicati in arancione scuro. Tutti i valori riflettono la correzione di sfondo di PBS. Le differenze del gruppo sono state valutate dalla prova di ordine firmato di abbinare-paia di Wilcoxon. * p<0.05, ** p<0.01, *** p<0.001. I tracciati delle Casella-e-basette del G. mostrano i rapporti placentari di trasferimento (cavo: i rapporti materni) per IgG1 contro gli antigeni SARS-CoV-2 chiodano la proteina, RBD, lo S1, S2 e lo stato materno positivo di N. SARS-CoV-2 è indicato in arancia (femmina, F: open bar; maschio, m.: barre protette). Tutti i valori sono sfondo di PBS corretto. (N = 11 per gruppo). Le differenze attraverso i gruppi sono state valutate da Kruskal-Wallis provano seguito dalle analisi di Dunn post hoc. La linea punteggiata denota un rapporto di trasferimento di 1 o di 100%. * p<0.05. H. Heatmap che descrive il PBS mediano sfondo-correggeva il cavo: rapporto materno di trasferimento dell'ha, di PTN, della proteina della punta, della proteina di RBD, dello S1, di S2 e di N attraverso tutti i profili obbligatori delle sottoclassi dell'anticorpo e del ricevitore di Fc sia in materno negativo che positivo di SARS-CoV-2: elementi bivalenti del neonato. Tracciati delle Casella-e-basette del J. e di I che descrivono i rapporti di trasferimento (cavo: materno) per l'ha, RBD, la proteina della punta, o deposito dipendente dall'anticorpo del complemento di mediazione proteina-specifica degli anticorpi di N (N = 11 - 23 per gruppo) (ADCD, I) ed espressione infiammatoria del macrofago protein-1β (MIP-1β) (J). Lo stato materno negativo SARS-CoV-2 è indicato in blu (femmina: open bar; maschio: le barre protette) e lo stato materno positivo SARS-CoV-2 è indicata in arancia (femmina: open bar; maschio: barre protette). Ha - indica la presenza di anticorpi specifici all'antigene dell'ha SARS-CoV-2 nelle gravidanze negative, ha + indica la presenza di anticorpi specifici all'antigene dell'ha nelle gravidanze del positivo SARS-CoV-2. Le differenze attraverso i gruppi sono state valutate da Kruskal-Wallis provano seguito dalle analisi di Dunn post hoc. Per ogni antigene SARS-CoV-2, post hoc le analisi sono state eseguite contro l'attività Ha-specifica facendo uso dell'elemento bivalente abbinato del positivo SARS-CoV-2. # P < 0,01 ha confrontato al rapporto di trasferimento dell'ha per i campioni positivi SARS-CoV-2 di quel sesso, * P < 0,01 confrontato al gruppo indicato. K. I tracciati delle casella-e-basette mostrano i rapporti di trasferimento (cavo: rapporto materno) per IgG1 contro l'ha e PTN in materno: elementi bivalenti del neonato gravidanze positive da quantità negativa SARS-CoV-2 o da SARS-CoV-2 (N = 11 - 23 per gruppo). La quantità negativa SARS-CoV-2 è indicata in blu (femmina: open bar; maschio: le barre protette) ed il positivo SARS-CoV-2 sono indicati in arancia (femmina: open bar; maschio: barre protette). Le differenze attraverso i gruppi sono state valutate dalla prova di Kruskal-Wallis seguita dalle analisi di Dunn post hoc. In comitati I al K, linea punteggiata denota un rapporto di trasferimento di 1 o di 100%. * p<0.05. Per i tracciati delle basette e della casella in A, G, I, J e K, la casella estende il venticinquesimo - settantacinquesimo percentile, le basette descrivono il minimo ed il massimo e la linea orizzontale descrive la mediana.

Il gruppo dopo ha confrontato l'espressione dei ricevitori di Fc nella placenta, trovante l'espressione aumentata nella placenta delle donne del maschio-cuscinetto confrontate a quelle che portano una femmina. Ciò è stata associata con il upregulation dei geni di FCGRT, di FCGR1 e di FCGR3A/B, accompagnati da un aumento proporzionale in espressione di proteina di FcRn, di FCγRII e di FCγRIII. Oltre alla quantità del ricevitore, egualmente è stato trovato che la co-localizzazione del ricevitore di Fc è associata con il trasferimento placentare dell'anticorpo ed il gruppo ha osservato che FCγRIII e FcRn sensibilmente più co-sono stati localizzati in placente maschii.

La glicosilazione dell'anticorpo è conosciuta per essere un fattore nel trasferimento degli anticorpi attraverso la placenta ed il gruppo dopo ha esaminato così la glicosilazione degli anticorpi proteina-specifici della punta in ogni partecipante. È stato trovato che le madri infettate SARS-CoV-2 hanno prodotto gli anticorpi specifici della punta-proteina con i profili glycan contrassegnato differenti che non infetti, indipendentemente dal sesso del feto. Il fucosylation migliorato dimostrato glycans, l'aggiunta dei residui del fucose e gli studi priori hanno dimostrato che gli anticorpi che mancano del fucosylation sono trasferiti meglio da FCγRIII (Ferrara et al., 2011). Di conseguenza, l'espressione e la co-localizzazione migliorate di FCγRIII nella placenta maschio non hanno potuto sormontare l'affinità diminuita del anticorpo-ricevitore connessa con il fucosylation.

L'espressione dei geni di stimolazione dell'interferone egualmente è stata trovata per essere più aberrante nelle placente esposte SARS-CoV-2 del maschio, con una serie di citochine pro-infiammatorie su o downregulated confrontato alle placente femminili. Il fattore antinfiammatorio interleukin-10, in particolare, upregulated in placente maschii, mentre le citochine pro-infiammatorie interleukin-6 ed il fattore di necrosi tumorale erano invariati tramite l'infezione SARS-CoV-2.

Conclusioni

Il rapporto previsto di cavo: gli anticorpi materni è intorno 1.1-1.5 durante le infezioni di influenza, sebbene sia risultato più basso durante l'infezione SARS-CoV-2. I bambini femminili recentemente sopportati alle madri precedentemente infettate con SARS-CoV-2 hanno avuti un rapporto di 0,85, cadente a 0,5 per i maschi dovuto il trasferimento alterato degli anticorpi osservati in questo studio. Sia in maschi che in femmine, l'alta espressione placentare di FCγRIII è stata associata con il trasferimento più basso degli anticorpi proteina-specifici della punta subunit-1. Tuttavia, l'alta espressione interleukin-10 è stata associata con il più alto trasferimento in femmine soltanto. Similmente, l'alta espressione di OAS1 è stata associata con gli più alti titoli dell'anticorpo in maschi ma non in femmine. Severità e tempo di malattia poiché l'infezione è stata scontata come fattori in tutta la differenza osservata, senza le associazioni fatte.

Journal reference:
  • Bordt EA, Shook LL, Atyeo C, Pullen KM, De Guzman RM, Meinsohn MC, Chauvin M, Fischinger S, Yockey LJ, James K, Lima R, Yonker LM, Fasano A, Brigida S, Bebell LM, Roberts DJ, Pépin D, Huh JR, Bilbo SD, Li JZ, Kaimal A, Schust D, Gray KJ, Lauffenburger D, Alter G, Edlow AG. Maternal SARS-CoV-2 infection elicits sexually dimorphic placental immune responses. Sci Transl Med. 2021 Oct 19:eabi7428. doi: 10.1126/scitranslmed.abi7428. Epub ahead of print. PMID: 34664987.https://www.science.org/doi/pdf/10.1126/scitranslmed.abi7428
Michael Greenwood

Written by

Michael Greenwood

Michael graduated from Manchester Metropolitan University with a B.Sc. in Chemistry in 2014, where he majored in organic, inorganic, physical and analytical chemistry. He is currently completing a Ph.D. on the design and production of gold nanoparticles able to act as multimodal anticancer agents, being both drug delivery platforms and radiation dose enhancers.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Greenwood, Michael. (2021, October 26). Trasferimento placentare sessualmente dimorphic dell'anticorpo durante l'infezione SARS-CoV-2. News-Medical. Retrieved on January 21, 2022 from https://www.news-medical.net/news/20211026/Sexually-dimorphic-placental-antibody-transfer-during-SARS-CoV-2-infection.aspx.

  • MLA

    Greenwood, Michael. "Trasferimento placentare sessualmente dimorphic dell'anticorpo durante l'infezione SARS-CoV-2". News-Medical. 21 January 2022. <https://www.news-medical.net/news/20211026/Sexually-dimorphic-placental-antibody-transfer-during-SARS-CoV-2-infection.aspx>.

  • Chicago

    Greenwood, Michael. "Trasferimento placentare sessualmente dimorphic dell'anticorpo durante l'infezione SARS-CoV-2". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20211026/Sexually-dimorphic-placental-antibody-transfer-during-SARS-CoV-2-infection.aspx. (accessed January 21, 2022).

  • Harvard

    Greenwood, Michael. 2021. Trasferimento placentare sessualmente dimorphic dell'anticorpo durante l'infezione SARS-CoV-2. News-Medical, viewed 21 January 2022, https://www.news-medical.net/news/20211026/Sexually-dimorphic-placental-antibody-transfer-during-SARS-CoV-2-infection.aspx.