Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'esperienza delle donne successive al parto nelle restrizioni sociali durante il COVID-19

Lo scoppio rapido di sindrome respiratorio acuto severo coronavirus-2 (SARS-CoV-2) intorno al mondo ha provocato la pandemia di malattia 2019 di coronavirus (COVID-19). SARS-CoV-2 è un virus a RNA che appartiene alla famiglia Coronaviridae, è altamente contagioso e causa delicato ai sintomi severi. Oltre alla vaccinazione COVID-19, ad altre misure preventive non terapeutiche quali i lockdowns estesi a tutto il paese distanzianti e rigorosi sociali, uso dei facemasks, ecc., sono stati applicati per gestire SARS-CoV-2 la trasmissione, tali che il tasso di mortalità potrebbe essere diminuito.

Donne postnatali e restrizioni COVID-19

Secondo la tradizione giapponese, le donne incinte danno alla luce a loro luogo natio. Restano con i loro genitori prima e dopo la consegna per ottenere il supporto loro. Questa tradizione è conosciuta mentre il ` Satogaeri bunben'. Tuttavia, tali viaggi erano stati vietati per impedire la diffusione dell'infezione SARS-CoV-2. Le donne postnatali sono state identificate come uno dei gruppi vulnerabili influenzati da questa pandemia, come la maggior parte dei sistemi o dei servizi di supporto sono stati annullati agli impianti della nascita dopo i protocolli di controllo di infezione.

Nel settembre 2020, un'indagine è stata eseguita dalla società giapponese dell'ostetricia e della ginecologia (JSOG), rivelante che 92% degli impianti ha annullato le classi di parenting e della nascita, 80% non ha permesso partecipazione dei partner' durante la nascita e 86% ha vietato le visite dalla famiglia e gli amici durante l'ospedale successivo al parto restano. Sebbene queste misure riducano i rischi di infezione COVID-19, egualmente hanno sottoposto questo gruppo ad un'più alta possibilità della depressione postnatale. Inoltre, nel Giappone, le donne incinte erano sotto la pressione immensa di contratto dell'infezione perché molti impianti hanno trasferito le donne incinte se mostrassero l'infezione asintomatica o sintomatica.

Una meta-analisi ha riferito quella in condizioni normali, la prevalenza riunita globale della depressione successiva al parto era 17,7%. Nella situazione attuale, un importante crescita nel rischio di ansia è stato riferito fra le donne incinte o le donne nel loro periodo perinatale. Sebbene molti rapporti siano disponibili che disgaggio successivo al parto di depressione di Edimburgo di uso (EPDS) per valutare la prevalenza della depressione successiva al parto fra le donne successive al parto, che hanno consegnato nel periodo pre-pandemico, la ricerca è insufficiente per quanto riguarda la sua prevalenza fra le donne che hanno dato alla luce durante la pandemia.

Rischio aumentato di depressione successiva al parto durante la pandemia COVID-19

Una delle ragioni comuni per cui aumenta il rischio di depressione successiva al parto è mancanza di supporto sociale. Il supporto sociale offre la protezione individuale, specialmente quando una persona sta subendo le circostanze stressanti di vita e la pandemia COVID-19 è stata particolarmente stressante per le donne perinatali.

Un nuovo studio pubblicato sul " server " della pubblicazione preliminare del medRxiv* ha messo a fuoco sull'effetto di varie restrizioni sociali o sulla mancanza di supporto sociale sulle donne che hanno consegnato e sollevato i bambini durante la pandemia.

Lo studio corrente è una parte “del Giappone COVID-19 e dell'indagine di Internet della società (JACSIS),„ ad un'indagine per questionario basata a Internet longitudinale e basata sulla popolazione in corso. Per questa parte dello studio, i ricercatori hanno condotto uno studio rappresentativo per le donne successive al parto fra ottobre 2019 e ottobre 2020.

Dopo avere registrato per ottenere i confounders potenziali, lo studio corrente ha riferito che parecchie restrizioni sociali quale mancanza di supporto dalla famiglia ed amici, perdita di opportunità di ricevere i controlli e le vaccinazioni di salubrità infantile e perdita di autonomia riguardo alla consegna o all'allattamento al seno, sono state connesse significativamente con la depressione postnatale. Ciò che trova è in conformità con gli studi precedenti che hanno riferito che l'annullamento di supporto convenzionale previsto e la mancanza di supporto informale di assistenza all'infanzia altamente sono stati correlati con la depressione prenatale e la depressione successiva al parto durante la pandemia COVID-19.

Gli scienziati hanno rivelato quel 20-30% delle madri che hanno dato alla luce durante le opportunità mancate di pandemiche dell'istruzione circa l'assistenza all'infanzia ed allattando da medici, dagli infermieri e dalle ostetriche, durante la degenza in ospedale. Inoltre, 25% delle madri ha avvertito una perdita di autonomia riguardo alla consegna o all'allattamento al seno. Questi gruppi sono stati trovati per essere due volte più probabili sviluppare la depressione successiva al parto che coloro che ha ricevuto l'informazione esatta dai professionisti.

Gli autori hanno raccomandato il consiglio e l'altra comunicazione tramite piattaforme online, dai professionisti di sanità, per le donne successive al parto. Ciò ha potuto contribuire a fare diminuire il livello di ansia affrontato da questo gruppo vulnerabile durante la pandemia. Questo studio ha riferito il più alta prevalenza della depressione successiva al parto fra le donne, che hanno consegnato un bambino fra ottobre 2019 e marzo 2020, 7-12 mesi dopo la nascita. Gli studi precedenti basati sulla meta-analisi hanno indicato che la prevalenza della depressione successiva al parto diminuisce solitamente con tempo.

Conclusione

Alcune delle limitazioni dello studio corrente comprendono il fatto che non sono riuscito a determinare una relazione causale dovuto la sua progettazione di studio rappresentativo. Un'altra imperfezione di questo studio potrebbe essere campionatura diagonale mentre è stata basata su un'indagine online. Ulteriormente, alcuni partecipanti con la depressione successiva al parto non potevano rispondere giustamente, che può causare una sottovalutazione della prevalenza della depressione successiva al parto. Lo studio corrente ha rivelato quello confrontato alla situazione pre-pandemica, un importante crescita nella depressione successiva al parto è prevalso durante la pandemia COVID-19. Ha mostrato l'importanza sia di contributo convenzionale che informale alle donne incinte durante la pandemia.

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Priyom Bose

Written by

Dr. Priyom Bose

Priyom holds a Ph.D. in Plant Biology and Biotechnology from the University of Madras, India. She is an active researcher and an experienced science writer. Priyom has also co-authored several original research articles that have been published in reputed peer-reviewed journals. She is also an avid reader and an amateur photographer.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Bose, Priyom. (2021, October 27). L'esperienza delle donne successive al parto nelle restrizioni sociali durante il COVID-19. News-Medical. Retrieved on January 22, 2022 from https://www.news-medical.net/news/20211027/Postpartum-womens-experience-of-social-restrictions-during-COVID-19.aspx.

  • MLA

    Bose, Priyom. "L'esperienza delle donne successive al parto nelle restrizioni sociali durante il COVID-19". News-Medical. 22 January 2022. <https://www.news-medical.net/news/20211027/Postpartum-womens-experience-of-social-restrictions-during-COVID-19.aspx>.

  • Chicago

    Bose, Priyom. "L'esperienza delle donne successive al parto nelle restrizioni sociali durante il COVID-19". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20211027/Postpartum-womens-experience-of-social-restrictions-during-COVID-19.aspx. (accessed January 22, 2022).

  • Harvard

    Bose, Priyom. 2021. L'esperienza delle donne successive al parto nelle restrizioni sociali durante il COVID-19. News-Medical, viewed 22 January 2022, https://www.news-medical.net/news/20211027/Postpartum-womens-experience-of-social-restrictions-during-COVID-19.aspx.