Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

“Attività di teta„ nel cervello trovato per essere divergente per la gente con gli stati di salute mentale

Un nuovo esame di letteratura corrente, effettuato dall'istituto della psichiatria, la psicologia & la neuroscienza (IoPPN) all'College Londra di re, ha trovato che le risposte irregolari nel cervello alle mansioni ed agli errori provocatori potrebbero essere chiave a capire i collegamenti comuni fra i comportamenti anormali in un intervallo della malattia mentale ed i disordini conoscitivi.

I ricercatori hanno esaminato gli studi che hanno misurato i brevi tremiti elettrici - vibrazioni elettriche naturali prodotte nelle aree alla parte anteriore del cervello - facendo uso dell'elettroencefalogramma, un metodo elettrofisiologico di video per registrare l'attività elettrica sul cuoio capelluto. Collazionando i risultati dagli studi hanno trovato che le onde cerebrali, conosciute come “l'attività di teta„, nella gente con le circostanze gradiscono l'ansia, OCD e ADHD sono errori seguenti differenti o situazioni provocatorie confrontati all'attività di teta in quelli con i cervelli sani.

I risultati, pubblicati oggi in psichiatria biologica, indicano che i disordini gradiscono l'ansia, OCD e ADHD sono collegati forte ai brainwaves che oscillano nelle direzioni coerente divergenti dai cervelli sani nella regione midfrontal del cervello. I ricercatori suggeriscono che quello con le misure di indagine successiva di attività di teta abbia il potenziale di migliorare i metodi diagnostici e l'efficacia di trattamenti attualmente disponibili come CBT.

Le oscillazioni nell'intervallo di frequenza di teta stanno diventando sempre più hanno riconosciuto rispetto a comportamentistico ed il controllo conoscitivo, gli marchi di garanzia di comportamento sano e la rottura in queste oscillazioni sono stati connessi ad un intervallo delle malattie psichiatriche. Questo studio stabilisce che, in più di un tipo di malattia mentale, i segnali in relazione con il teta agiscano nei modi che divergono dai comportamenti veduti in cervelli sani.

In persone ansiose per esempio, la ricerca suggerisce che ci sia un grado significativamente più alto di attività di teta della frontale-linea mediana confrontata alle persone non ansiose e quello potrebbe essere associato con i modi di controllo più reattivi di comportamento nel momento piuttosto che i comportamenti dinamici quali la progettazione ed il preparato.

Uso di molti studi che cosa è conosciuto come la prova di Eriksen Flanker per studiare questo. Il tempo di reazione di un partecipante è misurato chiedendo loro per stampare un bottone corretto mentre è presentato con le distrazioni. In persona ansiosa, il loro tempo di reazione è negativamente commovente dopo un errore poichè il loro fuoco è ancora sull'errore che hanno fatto appena piuttosto che il compito attuale. Ciò potrebbe spiegare come la distrazione delle preoccupazioni pregiudica il comportamento, poichè vuota la capacità mentale richiesta stata necessaria per mantenimento attivo delle norme e degli scopi di compito.

Comparativamente, l'esame ha trovato gli studi recenti di ADHD per suggerire che un dysregulation del teta segnalasse quando eseguendo le mansioni provocasse un tipo differente di effetto negativo sulla prestazione. Di nuovo, nelle prove che misurano i tempi di reazione, l'attività di teta in persone con ADHD aumenta troppo presto o troppo tardi affinchè loro prenda una decisione appropriata basata su cui percepiscono. I simili livelli di dysregulation sono trovati in quelli con disordine di uso della sostanza.

Dal nostro esame, vediamo che un cervello sano è uno in cui vediamo i livelli coerenti di attività di teta ai giusti momenti. L'attività di teta in una persona ansiosa per esempio è squilibrato confrontata col passare del tempo a qualcuno senza ansia. Qualcuno che avverte l'ansia, mentre capace di contenere le nuove informazioni, non può alterare il loro comportamento conoscitivo efficacemente che va in avanti perché overfocussed sulla reazione immediatamente agli stimoli ambientali. La consistenza ed il bilanciamento in questi segnali sono probabilmente essenziali per l'efficace comunicazione fra le regioni del cervello e si appropriano e le risposte tempestive al nostro ambiente.„

Dott. Grainne McLoughlin, il primo autore dello studio, lo IoPPN di re

Il Dott. Scott Makeig, il principale inquirente dello studio dall'università di California San Diego e chi lungamente ha studiato i modi mappare e l'attività frontale di modello di teta, ha detto, “complessi frontali di teta della linea mediana nei ruoli essenziali cuoio-registrati del gioco dei segnali elettrici del cervello in questi eventi transitori della rete di teta che egualmente sembrano sincronizzare le attività di alto-frequenza per regolamentare la comunicazione fra le aree esecutive, sensitive e di motore del cervello che supportano le risposte comportamentistiche rapide e la consapevolezza situazionale delle loro conseguenze. Questo esame suggerisce un ruolo delle anomalie in questi eventi della rete di teta nella produzione dell'intervallo dei sintomi connessi con la malattia mentale.„

I ricercatori propongono che questa ricerca abbia il potenziale di migliorare i sistemi diagnostici ed i trattamenti di futuro di forma di guida.

Il Dott. McLoughlin ha detto, “l'analisi di questi brainwaves indica che determinati cervelli possono essere programmati per rispondere suboptimale all'ambiente. Il miglioramento la consistenza e del bilanciamento di questi segnali nel cervello può essere un primo punto importante poichè c'è il potenziale di migliorare l'efficacia dei trattamenti come la terapia comportamentistica conoscitiva (CBT). La nostra ricerca indica che senza consistenza e bilanciamento nelle oscillazioni di teta, può essere difficile da elaborare le nuove informazioni e da guidare volontariamente il comportamento. Questa ricerca a tempo potrebbe aiutare i clinici ad avere una maggior considerazione per come il cervello risponde alle situazioni in moda da potere applicarsi le terapie come CBT più efficacemente.„

Questo studio era grazie possibili al finanziamento dal Consiglio di ricerca medica Regno Unito.

Source:
Journal reference:

McLoughlin, G., et al. (2021) Midfrontal theta activity in psychiatric illness: an index of cognitive vulnerabilities across disorders. Biological Psychiatry. doi.org/10.1016/j.biopsych.2021.08.020.