Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

dalla la rete guidata da taglio riceve le risorse NIH-di supporto per aprire i misteri dietro i tumori cerebrali pediatrici

Aprire i misteri genetici dietro i tumori cerebrali pediatrici è al centro della missione del centro per la scoperta determinata dati in biomedicina (D3b) all'ospedale pediatrico di Filadelfia (CHOP). La rete del tumore cerebrale dei bambini (CBTN), un programma di ricerca multi-istituzionale di tumore cerebrale con il suo centro di operazioni alloggiato a D3b, ha raccolto i campioni del tumore dai pazienti dappertutto. Con il finanziamento dall'iniziativa di dati del Cancro di infanzia dell'istituto nazionale contro il cancro (NCI), la parte degli istituti della sanità nazionali (NIH), D3b otterrà la caratterizzazione molecolare per le migliaia di questi campioni di tumore cerebrale che forniscono un livello senza precedenti di comprensione nei cancri devastanti e che aprono la strada per gli interventi terapeutici futuri.

Invece di una concessione monetaria tradizionale, il programma di Access delle risorse di Genotyping & di X01Sequencing fornisce le risorse NIH-di supporto critiche che sono necessarie affinchè i ricercatori conducano la loro ricerca. Questo programma supporterà la caratterizzazione molecolare di più di 3.000 campioni di germline e di più di 1.500 campioni del tumore attraverso tutti i tipi pediatrici di tumore cerebrale che sono stati raccolti da D3b con CBTN dal 2011. Questo trattamento di caratterizzazione darà la priorità ai tipi del tumore più aggressivi, supportanti la ricerca per quei cancri in cui c'è una mancanza di dati attuali. Prima del programma X01, circa 1.000 dei più di 4.200 esemplari paziente-derivati all'interno del biobank di CBTN alloggiato a D3b sono stati caratterizzati dal 2017.

Con i dati molecolari derivati appena da un quarto dei partecipanti della ricerca che hanno donato il tessuto di tumore cerebrale fin qui, CBTN ha potuto supportare il lancio oltre di 150 indagini a carattere scientifico di dati. Ora, con intero sequenziamento del genoma disponibile per questo intero gruppo, il potenziale per le nuove comprensioni nella biologia del tumore al cervello di infanzia non può essere esagerato.„

Adam Resnick, PhD, co-direttore del centro di D3b al TAGLIO e co-presidente scientifico di CBTN

Poichè i tumori cerebrali di infanzia non sono abbastanza comuni affinchè alcun singolo centro di ricerca incontrino abbastanza pazienti con la stessa diagnosi per riunire la quantità di campioni o di dati stati necessari per condurre la ricerca sostanziale, le collaborazioni come CBTN svolgono un ruolo cruciale nell'avanzamento del passo di progresso. Più dati disponibili ai ricercatori, più alto il potenziale per le comprensioni novelle che piombo alle innovazioni nel trattamento.

“I tumori cerebrali di infanzia rappresentano alcuni degli obiettivi più provocatori per la ricerca biomedica, dovuto la penuria dei dati molecolari disponibili per fare le scoperte perseguibili,„ ha detto la tempesta di Jay, il MD, il co-direttore del centro di D3b, il capo della divisione di neurochirurgia al TAGLIO e un ricercatore principale di CBTN. “Con questa associazione, il NCI/NIH e l'iniziativa di dati del Cancro di infanzia hanno fatto possibile un'era nuovissima nella ricerca.„

I dati da questo gruppo dei campioni - forniti generoso dai pazienti e dalle loro famiglie in parecchi anni - saranno messi a disposizione accanto ad altri gruppi che sono stati raccolti come componente delle iniziative di NSC, compreso la ricerca dal punto di vista terapeutico applicabile per generare gli efficaci trattamenti (TARGET) e la CORRISPONDENZA pediatrica (analisi molecolare per la scelta di terapia) come pure programma di ricerca pediatrico dei capretti di Gabriella Miller del fondo comune di NIH al primo (capretti in primo luogo). I capretti in primo luogo è uno sforzo di ricerca pediatrico di collaborazione con lo scopo di comprensione le cause e dei collegamenti genetici fra il cancro di infanzia ed i difetti di nascita strutturali. Ulteriormente, circa 300 campioni di CBTN del glioma diffuso della linea mediana (DMG) ed il tumore rhabdoid teratoid atipico (ATRT) - due tumori che pregiudicano il sistema nervoso centrale ed il cervello - saranno caratterizzati con una nuova associazione con il conteggio me nell'iniziativa.

L'ordinamento per questo progetto è supportato dall'iniziativa di dati del Cancro di infanzia di NSC nell'ambito del numero 1X01CA267587-01 del premio e sarà realizzato al vasto istituto di Massachusetts Institute of Technology e della Harvard University.