Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori sviluppano lo strumento di valutazione per identificare il dolore nei residenti della casa di cura con demenza

Conosciamo pochissimo circa l'incidenza di dolore fra gli anziani nelle case di cura. In Norvegia, non c'è nessun requisito affinchè il dolore sia valutato prima o durante l'ammissione della casa di cura, né una volta che una persona è stata ammessa.

In alcuni paesi, l'assenza di dolore è veduta come indicatore della qualità dell'assistenza e del trattamento che la casa di cura sta assicurando ai sui residenti. Può la Norvegia raggiungere questa pure?

La valutazione se - o dove e fino a che punto - un residente è nel dolore può essere particolarmente provocatoria fra gli anziani con demenza. Le persone con demenza severa spesso lo trovano difficile esprimersi verbalmente circa il loro stato.

Invece, gli infermieri ed i professionisti del settore medico-sanitario devono osservare il residente e cercare i segni di dolore. Tali segni hanno potuto includere i suoni dolorosi, le esclamazioni, le espressioni facciali come fare smorfie o il residente che reagisce provando ad evitare il tocco ed il movimento.

Il nostro gruppo di ricerca ha sviluppato uno strumento di valutazione di dolore basato sull'osservazione che può essere usata per tutte le fasi di demenza. Facendo uso di questo strumento, abbiamo voluto studiare l'incidenza e la severità di dolore fra gli anziani con demenza che sono ammessi alle case di cura norvegesi.

Abbiamo trovato che 36 per cento dei quasi mille (953) anziani con demenza che sono stati esaminati dopo l'ospedalizzazione quello il dolore che ha pregiudicato fondamentalmente la loro vita di tutti i giorni. L'incidenza di dolore è alta.

Entrambi i residenti che erano già sugli antidolorifici e coloro che non era dolore con esperienza di questa natura. Circa la metà di tutti i residenti era su uno o più tipi di antidolorifici.

Altre terapie non farmacologiche di sollievo di dolore, quale la terapia comportamentistica conoscitiva, esercizio, massaggio, limitazione della pressione e musicoterapia ambientale, non sono state studiate in questo studio.

Il dolore ha un effetto negativo sulla qualità di vita dei residenti ed il dolore intenso può diminuire la loro qualità di vita ancor più. La mancanza di trattamento di dolore può piombo ulteriormente ad aggressione e ad irrequietezza, ma anche a apatia, a disordini di umore ed a più.

Rilevazione del dolore in residenti con i servire di demenza da primo punto necessario per determinare le terapie appropriate della non droga o del farmaco per il dolore. Tali misure aumenteranno la qualità dell'assistenza ed il trattamento ed a loro volta miglioreranno la qualità di vita dei residenti della casa di cura.

Regolarmente valutare il dolore in residenti dovrebbe essere considerata un requisito del gestire le case di cura e una parte integrante della valutazione della qualità. In Norvegia oggi, una grande percentuale di residenti della casa di cura ha demenza, con le percentuali alte quanto 85 per cento. L'incidenza e la severità di demenza sono aumentato fra i residenti della casa di cura durante gli ultimi 20 anni.

L'uso di uno strumento di valutazione basato sull'osservazione dei segni di dolore nella gente con demenza moderata e severa è tempestivo. Questo strumento offre a professionisti di sanità una migliore base per la fornitura sia delle terapie farmacologiche che non farmacologiche per il dolore.

Il trattamento di dolore negli anziani con demenza è provocatorio e la prima scelta dovrebbe essere il trattamento non farmacologico, possibilmente combinato con gli antidolorifici.

Introducendo la valutazione di dolore ed i protocolli per il trattamento come pure gli esami regolari della droga che fanno luce su dolore e le misure di dolore-diminuzione per questo gruppo degli anziani, è importante per diminuire l'incidenza e la severità di dolore nei residenti. La valutazione e curare del questo gruppo della popolazione richiedono la competenza, le risorse e la continuità nella loro cura e trattamento.

Source:
Journal reference:

Helvik, A-S., et al. (2021) Pain in nursing home residents with dementia and its association to quality of life. Aging & Mental Health. doi.org/10.1080/13607863.2021.1947968.