Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I pazienti adolescenti e giovani dell'adulto ASD mostrano i cambiamenti nella microstruttura della materia bianca del cervello

I ricercatori all'Yale University che analizzano gli esami specializzati di MRI hanno trovato i cambiamenti significativi nella microstruttura della materia bianca del cervello in adolescenti ed in giovani adulti con disordine di spettro di autismo (ASD) confrontato ad un gruppo di controllo, secondo la ricerca che è presentata la settimana prossima alla riunione annuale della società radiologica dell'America settentrionale (RSNA). I cambiamenti erano più pronunciati nella regione che facilita la comunicazione fra i due emisferi del cervello.

Uno in 68 bambini negli Stati Uniti è influenzato da ASD, ma l'alta varietà nella manifestazione di sintomo e la severità lo rendono duro riconoscere presto la circostanza e riflettere la risposta del trattamento. Miriamo a trovare i biomarcatori neuroimaging che possono potenzialmente facilitare la pianificazione di terapia e di diagnosi.„

Clara Weber, ricercatore postuniversitario, scuola di medicina di Yale University

I ricercatori hanno esaminato le scansioni di cervello della rappresentazione (DTI) del tensore della diffusione da un grande gruppo di dati dei pazienti fra l'età di sei mesi e 50 anni. DTI è una tecnica di risonanza magnetica quella connettività delle misure nel cervello individuando come l'acqua si muove lungo i sui tratti della materia bianca. Le molecole di acqua si diffondono diversamente attraverso il cervello, secondo l'integrità, l'architettura e la presenza di barriere in tessuto.

“Se pensate alla materia grigia come il computer, la materia bianca è come i cavi,„ Weber ha detto. “DTI ci aiuta a valutare come connesso e intatto quei cavi sono.„

Per lo studio, i dati di DTI e clinici da 583 pazienti da quattro studi esistenti delle popolazioni pazienti distinte sono stati analizzati: infanti; 34 con ASD e 121 comando (femmina, età media di 34% 7 mesi); bambini; 57 con ASD e 45 comandi (femmina, età media di 27% 32 mesi); adolescenti; 106 con ASD e 124 comandi (femmina, età media di 49% 158 mesi); e giovani adulti; 67 con ASD e 29 comandi (femmina, età media di 1% 230 mesi).

“Una delle resistenze del nostro studio è che abbiamo esaminato una vasta gamma di fasce d'età, non appena bambini banco-vecchi,„ Weber ha detto.

Per valutare le influenze dell'età e della diagnosi di ASD sulla microstruttura della materia bianca, il gruppo di ricerca ha creato l'anisotropia frazionaria, la diffusività media e le mappe radiali di diffusività facendo uso dei dati dai quattro studi.

L'anisotropia frazionaria è la diffusione dell'acqua delle dimensioni si limita all'appena una direzione. Un valore di zero significa che la diffusione è senza restrizione in tutte le direzioni. Un valore di uno significa che la diffusione si presenta soltanto in una direzione. La diffusività media è la mobilità globale delle molecole di acqua, che riflette quanto le celle sono imballate densamente insieme. La diffusività radiale è l'acqua delle dimensioni diffonde il perpendicolare ad un tratto della materia bianca.

“Quando l'integrità della materia bianca è interrotta, vediamo la più acqua diffondere perpendicolarmente, che traduce ad un'più alta diffusività radiale,„ Weber abbiamo detto.

L'individuazione chiave dell'analisi era l'anisotropia frazionaria diminuita all'interno tratti anteriori/medi del corpo calloso in adolescente ed i giovani pazienti dell'adulto ASD hanno confrontato alle persone nel gruppo di controllo. Il corpo calloso è un fascio di fibre nervose spesso che connette e che permette che i due lati del cervello comunichino. Gli aumenti corrispondenti nella diffusività media in relazione con ASD e nella diffusività radiale sono stati trovati in giovani adulti.

“In adolescenti, abbiamo veduto un'influenza significativa di autismo,„ Weber ha detto. “In adulti, l'effetto era ancor più pronunciato. I nostri risultati supportano l'idea della connettività alterata del cervello nell'autismo, particolarmente nei tratti che connettono entrambi gli emisferi.„

Nessuna riduzione dell'anisotropia frazionaria è stata osservata degli stessi tratti di bambini e gli infanti con ASD hanno confrontato ai comandi.

La speranza che dei ricercatori i risultati possono contribuire per migliorare la diagnosi precoce di ASD e per fornire i biomarcatori obiettivi potenziali alla risposta del trattamento del video.

“Dobbiamo trovare i biomarcatori più obiettivi per il disordine che può applicarsi nella pratica clinica,„ Weber abbiamo detto.